NOI - Blog

14 lug

CIELLINI DI GOMMA: GRAZIANO DELRIO INCOLUME NELLO SCONTRO FRA TRENI

Delrio

Vito Piccarreta, il capostazione di Andria indagato per lo scontro ferroviario tra Corato e Andria, ammette: «L’ho alzata la paletta, certo che l’ho alzata. Ho dato io il via. Ma non è solo colpa mia». Non è sorprendente che nella gestione dei trasporti pugliesi anche Raffaele Cantone senta odor di corruzione, sempre in tandem con la deregulation finanziaria e l’abnorme proliferazione legislativa in materia di appalti.

Ma un “TAV CHI SÌ” evanescente come Graziano Delrio, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del governo Renzi dal 2 aprile 2015 (quando succedette al duo Lupi-Incalza), non si affretta a rispondere: la bufera passerà e il business as usual tornerà florido per le Opere in Compagnia.

Vuoi saperne di più?

– In TAV CHI SÌ cerca: Pendolino Piacenza, quando un incidente ferroviario fu generato da una sicurezza eliminata e aiutò il Sistema a svilupparsi. Cerca Codice Appalti, anche, e gestione emergenziale.
 – Se pure sei tornato all’auto per gli spostamenti casa-lavoro, leggi il rapporto Pendolaria 2015

Su ilfattoquotidiano.it:

 – Il deputato pugliese Giuseppe D’Ambrosio ricorda al ministro Delrio le interrogazioni inevase sulla linea della strage

related posts

comments

There are 0 comment on "CIELLINI DI GOMMA: GRAZIANO DELRIO INCOLUME NELLO SCONTRO FRA TRENI"

aggiungi un commento