logo noi no2018 lavorazionei buona

NOI NO forzati fossili

mega-progetti che coinvolgono il territorio italiano sono numerosi, costosi, impattanti e opachi. Le obiezioni sollevate dai cittadini restano inevase; i cantieri vengono protetti militarmente, le opposizioni ignorate o represse. Dopo l’investigazione sul TAV, seguiamo le orme fossili in un tour adriatico che termina in Lombardia. Melendugno, Campobasso, Sulmona e San Vito Chietino, Recanati, Bordolano e Sergnano: luoghi che si oppongono a mega-progetti energetici.  Territori dal Salento alla pianura padana rischiano di essere mutati geneticamente da infrastrutture energetiche che gli abitanti stessi non hanno avuto modo nemmeno di conoscere in anticipo. Colture agricole di eccellenza, patrimoni culturali, parchi, marine – il futuro di un’area così vasta è messo sotto ipoteca.

Per realizzare NOI NO forzati fossili ci siamo affidati ai cosiddetti nimby (not in my backyard) e abbiamo ironicamente chiesto loro di farsi dei selfie in cui testimoniano di persona le ragioni di opposizione ai mega-progetti dietro casa. Se i selfie dei politici sono intrisi di narcisismo, quelli dei nimby invece veicolano informazioni essenziali e accurate, che sembrano sfuggire ai grandi media. Allo stesso tempo, queste persone propongono valide alternative di produzione e gestione dell’energia: altri investimenti, altre fonti, altro futuro.

NOI NO forzati fossili è la seconda parte dell’investigazione partecipata, dell’operazione di sorveglianza civile pubblicata inizialmente nel 2015, TAV CHI SÌ. Il ganglio finanziario-politico-normativo alla base del progetto TAV si ripropone in chiave energetica nel progetto TAP e nella distopia “Italia hub del gas”. In essa, i caratteri paradigmatici dei mega-progetti vi risultano addirittura aggravati sia per rischio sismico che per rischio bellico; il rischio finanziario a carico dei conti pubblici e del risparmio resta ovviamente alla base della cosiddetta finanza di progetto.

I contenuti evolutivi online su Trancemedia.eu – un webdocumentario per TAV CHI SÌ e sei webdoc per NOI NO forzati fossili, con lectures degli autori e link esterni d’approfondimento – costituiscono l’ossatura dell’investigazione e ne alimentano lo sviluppo ulteriore. Una volta acquistati gli ebook potrai navigare agilmente all’interno del database dell’investigazione e partecipare alla sua crescita proponendo contenuti.

Conosci TAV CHI SÌ?

È l’investigazione che parte dai treni e arriva su salute, ambiente, rischi, risparmi – e potere.

Hai già acquistato?

2015-16: l'avvio dell'inchiesta

I 'selfie' dei 'nimby' per il bene comune