NOI - Blog

08 giu

SEN – UN FANTASMA FOSSILE

Color-inceneritore-fumo

SEN – una Strategia Energetica Nazionale fantasma, seppur fossile

La SEN è istituita nel 2008 fine d’indirizzare la gestione energetica nazionale sul breve e sul lungo periodo. Nel giugno 2011 il referendum abrogativo sul nucleare rende inattivo il piano, lasciandone in funzione soltanto qualche disposizione. Il 14 marzo 2013, il Ministero dello Sviluppo Economico comunica il via ufficiale alla “nuova Strategia Energetica Nazionale”, approvata tramite decreto interministeriale, con i seguenti obiettivi principali: “Riduzione dei costi energetici, pieno raggiungimento e superamento di tutti gli obiettivi europei in materia ambientale, maggiore sicurezza di approvvigionamento e sviluppo industriale del settore energia”. Tuttavia, il Centro Studi della Camera dei Deputati informa i cittadini che, dalla sedicesima legislatura, la SEN “non fa [perciò] più parte del nostro ordinamento” poiché “non ha alcun valore normativo in quanto semplice atto amministrativo di carattere generale in attesa dell’emanazione di provvedimenti applicativi”. Un mistero.

Nella legislatura attuale troviamo ancora un documento omonimo pubblicato sul sito della Camera. Un documento che non rappresenta in nessun modo la volontà del legislatore, poiché non è in vigore, ma viene riproposto da ben quattro ministri (Passera, Zanonato, Guidi e Calenda) e tre capi di governo successivi (Monti, Letta e Renzi). Un documento che vede nello “sviluppo sostenibile degli idrocarburi” – un’antitesi non da poco – una delle sue finalità maggiori.

La SEN oggi aleggia sopra di noi come un fantasma: basata su statistiche obsolete che non considerano il calo della domanda di metano, scesa del 28% dal 2005, invisibilmente continua ad influenzare le politiche energetiche italiane in una traiettoria fossile.

related posts

comments

There are 0 comment on "SEN – UN FANTASMA FOSSILE"

aggiungi un commento