Appello urgente al rispetto del diritto umano al clima nel quadro del rispetto della Costituzione e del diritto europeo e in funzione degli impegni dell’accordo di Parigi sul clima, ai fini delle determinazioni sulla prosecuzione o meno del progetto denominato TAP e sui conseguenti effetti climalteranti

redazione Trancemedia.eu

Firmatari appello stop TAP per Clima

Scarica da qui il testo completo dell’appello (apre in nuova scheda)

L’appello è stato inviato stamani 24 ottobre 2018 al Presidente del Consiglio e ai ministri per lo Sviluppo Economico, l’Ambiente, il Sud, nonché (fra altri) al Direttore OSCE-ODHIR.
Firmato dal Prof. Avv. Michele Carducci (UniSalento) e dagli Avvocati per i diritti umani Raffaele Cesari ed Elena Papadia, il testo presenta le premesse di fatto e undici elementi di fatto e diritto acquisiti in questi ultimi mesi, sulla cui base è richiesta al Governo italiano un’assunzione di responsabilità politica e giuridica, nonché la pubblicità degli atti in merito al progetto TAP.

Il testo completo è di particolare interesse per quanti osteggino progetti estrattivisti in nome degli accordi di Parigi sul clima (2015) e delle linee guida suggerite da IPCC nell’ottobre 2018.

Aggiornamento TAP 23 ottobre 2018. Il cantiere TAP sito in zona “Paesane” del Comune di Melendugno resta sotto sequestro giudiziario. Il GIP di Lecce Dott.ssa C. Vergine ha respinto la richiesta di dissequestro avanzata da TAP, impedendo così la prosecuzione dei lavori nel lotto in causa. Link a Repubblica-Bari.

24 ottobre 2018