Con la calura, il TAV Torino-Lione si congela

Trancemedia.eu

Il blog PresidioEuropa.net annuncia che Italia e Francia hanno messo in pausa il mega-progetto. Forse ha influito la raccomandata con ricevuta di ritorno che il movimento No Tav francese aveva inviato a metà luglio ai dirigenti della Telt, con copia ai governi e alle corti dei conti dei due Paesi. La lettera contiene una formale diffida ad avviare la maxi-gara di appalto (2,3 miliardi euro) e la messa in mora per responsabilità personale ai suoi eventuali decisori.

L’iniziativa è stata presentata alla stampa il 29 luglio 2018 a Venaus, nel corso del festival Alta Felicità. Trancemedia.eu ha ripreso per intero la conferenza stampa e ha pubblicato il video dell’evento.

Nei due-tre giorni successivi, il Tav Torino-Lione è stato congelato da Telt e dai governi. Le gelide felicitazioni del ministro francese dell’economia  Bruno Le Maire (in partenza dall’Italia il 31 luglio 2018) per la calorosa accoglienza ricevuta, confermano lo standby.

Per ulteriori aggiornamenti sul congelamento estivo del mega-progetto, v. il blog di PresidioEuropa.net

 

 

3 agosto 2018