Manifestazioni NO TAV e Acqua Pubblica

PROSSIME INIZIATIVE PROGRAMMATE

 

CONTINUA LA MOBILITAZIONE CONTRO L’OCCUPAZIONE DELLE TERRE DEL PRESIDIO EX-AUTOPORTO A SAN DIDERO, per contrastare la preparazione del cantiere per costruire UN NUOVO AUTOPORTO e spostare quello attuale a Susa per lasciare il posto ad opere per la Nuova Linea Torino Lione
SETTIMA SETTIMANA DI INIZIATIVE AL NUOVO PRESIDIO A SAN DIDERO!
(VEDI INFRA le iniziative in programma e in RASSEGNA STAMPA – AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA i report della resistenza NO TAV)
CONTROLLATE LE INIZIATIVE IN PROGRAMMA PRIMA DI PARTECIPARE E SEGUITE GLI AGGIORNAMENTI SU:
https://www.notav.info/post/presidio-di-san-didero-appuntamenti-della-settimana/
https://www.facebook.com/Presidio-ex-autoporto-di-San-Didero-106691468062035
https://www.facebook.com/notav.info

 

GIOVEDÌ 10 GIUGNO

ORE 11.30: Nuovo Presidio No Tav di San Didero, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
APERIPRANZO NO TAV A CURA DEL GRUPPO “FOGLI DI VIA”
https://www.notav.info/post/presidio-di-san-didero-appuntamenti-della-settimana/

 

ORE 13-14.30 sulle frequenze radiofoniche torinesi dei 105:250 FM di #radioblackout
e in streaming
http://stream.radioblackout.org/
RADIO NO TAV
“Va in onda ogni giovedì. Il programma ha origine come Radio Maddalena Libera, radio pirata che emetteva dalla Libera Repubblica della Maddalena, Val Susa, pianeta Terra.
Stralci dell’epoca potete sentirli nella sigla iniziale…
Ogni settimana approfondiamo avvenimenti di attualità sulla lotta e cerchiamo di socializzare
tutte le informazioni utili a chi si batte contro il treno veloce, in Valsusa e altrove.
Sul sito potete trovare un buon archivio, ordinato tramite tag
, con le registrazioni delle trasmissioni di questi ultimi anni…
Potete contattare la redazione al nostro numero 377 086 24 41 attivo durante il programma.”
https://gancio.cisti.org/
radioblackout.org/shows/radionotav/

 

ORE 17 Piazzale Valdo Fusi, Torino
“COSA SUCCEDE IN VAL SUSA?
SALVIAMO LA FARFALLA ZERYNTHIA POLYXENA!
Ultimo incontro del ciclo “Cosa succede in Val Susa”, pensato per fare informazione e sensibilizzazione in università sul TAV e sulla Valsusa.
Incontreremo biologi e studiosi per discutere del caso della farfalla Zerynthia Polyxena
, la cui sopravvivenza in Val Clarea è minacciata dai lavori del cantiere TAV.
Ragioneremo poi del coinvolgimento di TELT nella falsa preoccupazione e interesse naturalistico che rivolge alla Zerynthia e della complicità di Unito nel progetto.
Devastazione in salsa green: attraverso l’innovativa ricerca condotta dal dipartimento di Biologia dell’università di Torino e TELT in Val Clarea, si vuole dimostrare che un modo per salvare la Zerynthia Polyxena (farfalla rara in Valsusa, in via d’estinzione e protetta a livello europeo) c’è.
Attraverso il corridoio ecologico che TELT vuole costruire in Clarea, la farfalla dovrebbe naturalmente migrare e permettere quindi il proseguimento indisturbato del cantiere TAV
.
La strategia di green washing è chiara a chiunque: una ricerca volta a dimostrare quanto il cantiere della TAV non sia da considerare come una minaccia per l’ecosistema del territorio, ma addirittura come un vantaggio, permette a TELT e Università di avere la coscienza pulita.
Non abbiamo guardato a ciò senza mobilitarci: abbiamo creato una raccolta firme per richiedere l’interruzione degli accordi tra Unito e Telt, che trovate qui:
https://forms.gle/7qBTzUtG49Lzr1u97….”
A SEGUIRE
APERITIVO BENEFIT NO TAV
Evento di Comitato Giovani No TAV, Collettivo Universitario Autonomo – Torino
https://www.facebook.com/events/s/cosa-succede-in-val-susa-salvi/193583912630741/

 

ORE 18 Piazza della Repubblica, Torino
ASSEMBLEA PUBBLICA:
“SBLOCCO LICENZIAMENTI, DISOCCUPAZIONE E PRECARIETÀ”
“Continua la crisi economica e sociale ma il governo Draghi ha già deciso, su pressione di Confindustria: via il blocco dei licenziamenti, ovvero via ai licenziamenti di massa. In una situazione di grave difficoltà per tutti i lavoratori, aumenteranno ancora di più disoccupazione e precarietà.
Intanto, Stato e padroni colpiscono con la repressione i lavoratori che si organizzano nella lotta contro i licenziamenti (come gli operai della multinazionale Fedex-Tnt) e gli operai in lotta per migliorare le loro condizioni di lavoro e di vita. In particolare, sotto attacco è la libertà di organizzarsi – anche sindacalmente – e di manifestare – anche facendo sciopero.
A Torino sono più di 200.000 i lavoratori disoccupati e precari che ogni giorno affrontano grandi difficoltà per sopravvivere con le loro famiglie; a dicembre 2020, il 99% delle persone che hanno perso il lavoro sono state donne.
Il via ai licenziamenti di massa colpirà ancora le categorie delle persone più deboli – donne, giovani, immigrati
– ma soprattutto quelle categorie di lavoratori “essenziali” più sfruttati durante la pandemia Covid….”
https://www.facebook.com/events/s/assemblea-pubblica-su-sblocco-/851516092102022/

 

ORE 18 diretta dalla pagina FB di UPP
“LE FERITE DEI BALCANI”
DALLE BOMBE SU BELGRADO ALLA GUERRA AI PROFUGHI.
Ne parleremo con:
Alessandro Di Meo
, volontario della campagna Un Ponte per Belgrado;
Silvia Maraone, IPSIA BIH, esperta di Balcani e migrazioni nella regione;
Gianluca Nigro, operatore sociale nel campo dell’immigrazione e dell’asilo;
Giulia Torrini, Comitato Nazionale di Un Ponte Per.
“Il 10 giugno 1999, dopo 3 mesi di fuoco, cessava la guerra “umanitaria” della NATO contro la Jugoslavia. Furono oltre 2.300 i bombardamenti contro città, villaggi, fabbriche e centrali elettriche. Vennero distrutti 150 edifici, 176 monumenti, 300 scuole, 62 ponti.
Le vittime civili furono 2.500, di cui 89 tra bambini e bambine
. Molte di più saranno quelle negli anni a venire, a causa delle radiazioni provocate dalle bombe all’uranio impoverito.
La frantumazione della Jugoslavia non si fermò quel 10 giugno, tanto che lo stesso termine Jugoslavia cesserà di esistere…”
https://www.facebook.com/events/529925098022363
L’evento rientra nel ciclo di iniziative organizzate da Un Ponte Per in occasione dei suoi 30 anni.
Se avete perso le precedenti dirette, potete rivederle qui
: https://www.30anni.unponteper.it/

 

ORE 19 in diretta Facebook sulla pagina di ReCommon
https://www.facebook.com/Recommon
“DENTRO LA CRISI DEL MOZAMBICO”
“LA FAVOLA DEL GAS.
IL CONFLITTO IN ATTO. IL FARDELLO DEL DEBITO.
IL RUOLO DELL’ITALIA”.
PARTECIPANO:
Ilham Rawoot
Coordinatrice della campagna No to gas! di JA!/Friends of the Earth Mozambico
Luca Bussotti
Sociologo, professore associato di Studi africani presso l’Università federale di Pernambuco
Alessandro Runci
Campaigner finanza pubblica e multinazionali di ReCommon
Modera: Raffaello Zordan, redazione di Nigrizia
“Un’intera regione nel nord del Mozambico, Cabo Delgado, destabilizzata da un’ondata di azioni armate da parte degli insorti di Al-Shabaab.
Gli interessi delle multinazionali occidentali, un governo incapace di prendere in mano la situazione e un esercito che giorno dopo giorno si dimostra non in grado di difendere le popolazioni.
Gli interessi di gruppi di potere locali e internazionali si intrecciano intorno allo sfruttamento dei giacimenti di gas naturale. Un paese da decifrare”.
https://www.facebook.com/events/329369785430431?ref=newsfeed

 

ORE 20.30 in Via Cesare Battisti alla piastra Polivalente “Luca Moletto”, Condove
“VIENI A SENTIRE CHE ARIA TIRA”
Assemblea informativa con i tecnici No Tav in preparazione della MARCIA POPOLARE DEL 12 GIUGNO BUSSOLENO – SAN DIDERO
https://www.facebook.com/story.php?story_fbid=4149775471751126&id=100001561421027&scmts=scwspsdd

 

VENERDÌ 11 GIUGNO

ORE 17.30 in Piazza San Carlo, Torino
“BENI COMUNI, ACQUA E NUCLEARE: INDIETRO NON SI TORNA!”
FLASH MOB che si concluderà sotto la Prefettura, dove lasceremo il nostro messaggio:
“A 10 ANNI DAL REFERENDUM, NO ALLE PRIVATIZZAZIONI, PER UN RECOVERY PLAN DEI DIRITTI E PER UN FUTURO ECOCOMPATIBILE”
https://www.acquabenecomunetorino.org/index.php/articoli/124-notizie-nazionali/1595-12-13-giugno-2011-2021-referendum-acqua-e-nucleare-se-10-anni-vi-sembran-pochi

 

ALTRE INIZIATIVE LOCALI PER IL DECENNALE DEL REFERENDUM:
“BENI COMUNI, ACQUA E NUCLEARE: INDIETRO NON SI TORNA!”
https://www.acquabenecomune.org/notizie/nazionali/4080-iniziative-locali-per-il-decennale-del-referendum-beni-comuni-acqua-e-nucleare-indietro-non-si-torna

 

ORE 17 presso presidio NO TAV, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
“MUSIC AGAINST TAV”
“… Durante l’aperitivo condiviso, suoneranno in acustico diverse band di giovani valsusini.
A seguire, un classico dj set!
Per chi volesse, durante i concertini contro la concertina, ci sarà l’occorrente per preparare dei cartelli per la marcia di sabato!
Inoltre, in vista di un futuro murales per ravvivare il nuovo presidio di San Didero, saremo felici di accogliere proposte e bozze su cosa vorreste vedere rappresentato sulla casetta di legno che dà direttamente sulla statale. L’idea più interessante verrà poi realizzata nelle settimane a venire.
Si ricorda per la sicurezza di tutte e tutti di indossare la mascherina e di rispettare le attenzioni anti-Covid”
Comitato Giovani No TAV
https://www.facebook.com/974722232544365/posts/4677747258908492/
ORE 18 ASSEMBLEA NO TAV
https://www.notav.info/post/presidio-di-san-didero-appuntamenti-della-settimana/

 

ORE 18 Csoa Gabrio, Via Millio 42, Torino
“PARTIGIANI CONTRO: LA RESISTENZA OLTRE LA NARRAZIONE ISTITUZIONALE”
Presentazione del libro di Cronache Ribelli – Cannabili e Re
“Di fronte all’occupazione tedesca e allo sfaldamento delle strutture statali, uomini e donne, con diversi orientamenti, desideri e motivazioni
scelgono di combattere un conflitto dalle molteplici facce. Una guerra civile contro gli italiani che rimangono fedeli al fascismo, una guerra di classe contro le componenti più reazionarie della società, una guerra contro gli occupanti tedeschi per la liberazione della nazione.
Prendono il nome di partigiani e si organizzano in bande
, entità con caratteristiche specifiche, all’interno delle quali si sviluppano una serie di sperimentazioni profondamente innovative dal punto di vista organizzativo, politico, militare.
Un’esperienza di breve durata ma di grande intensità, capace di coinvolgere, direttamente o indirettamente, centinaia di migliaia di persone, le cui azioni investono in maniera determinante la realtà che le circonda.”
https://gancio.cisti.org/event/1428

 

SABATO 12 GIUGNO

ORE 10 presso Nuovo presidio NO TAV, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
MERCATO CONTADINO
https://www.notav.info/post/presidio-di-san-didero-appuntamenti-della-settimana/

 

ORE 14 in Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto (piazza del mercato) a Bussoleno
MARCIA POPOLARE NO TAV VERSO SAN DIDERO
“È ORA DI REAGIRE!!!
È ora di tornare a far sentire la nostra voce con i tecnici e con gli amministratori, una voce di un popolo contrario alla distruzione della Valle, dell’ecosistema, della Natura
e delle nostre scarse finanze alimentate sempre, e non scordiamocelo, dalle nostre tasse, con il taglio dei servizi: dalla sanità alla scuola, dalla mobilità locale alla ricerca…
DIMOSTRIAMO ANCORA UNA VOLTA CHE LA VALLE C’ERA, C’È E CI SARÀ. SEMPRE.
… Che non accettano la finta di fare una ferrovia per togliere i TIR dalle strade e regalare alla SITAF un nuovo autoporto per aprire anche la seconda canna del traforo autostradale del Frejus
e spostare attraverso la Valle di Susa anche il traffico che oggi passa per il traforo del Monte Bianco.
NON PERMETTEREMO CHE CI RUBINO IL FUTURO!!!
Il nostro futuro, ma soprattutto il futuro dei nostri figli e delle generazioni future con un’opera che non avrà mai un saldo positivo di emissioni di CO2,
che nel momento più delicato di svolta per migliorare il clima e salvare il Pianeta riversa nell’aria milioni di metri cubi di veleni oggi, raccontando la favoletta che domani andrà meglio.
È ORA DI DIRE BASTA!
Ognuno deve assumersi le proprie responsabilità e deve mettersi in gioco in prima persona. Domani potrebbe essere tardi.
MOBILITIAMOCI!!!
Dicono che l’opposizione al TAV, alla distruzione della Valle, ad un nuovo autoporto a San Didero in sostituzione di quello di Susa che deve far posto allo smarino delle gallerie, non c’è più.
Che tutti sono favorevoli al grande saccheggio delle casse dello Stato
per foraggiare i soliti ben noti: dai Gavio (SITAF) a TELT, dalla ‘Ndrangheta che ci mette la manovalanza, a qualche piccolo im-prenditore locale che pensa di lucrare le briciole segando il ramo su cui è seduto!
SCENDIAMO ANCORA IN PIAZZA E MANIFESTIAMO TUTTI QUANTI CONTINUANDO A LOTTARE PER DIFENDERE LA NOSTRA TERRA”.
https://www.notav.info/post/sabato-12-06-marcia-popolare-no-tav/
https://www.notav.info/post/sabato-12-giugno-marcia-popolare-no-tav/

 

L’INVITO DEL MOVIMENTO NO TAV ALLA MARCIA POPOLARE VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=wgb18uMJihk&t=1s

 

MARCIA POPOLARE NO TAV: LA PAROLA AD ALBERTO PERINO VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=eA-fJPJDLMA&t=3s

 

ORE 15.30 in Piazza Esquilino, Roma
“BENI COMUNI, ACQUA E NUCLEARE: INDIETRO NON SI TORNA!”
MANIFESTAZIONE NAZIONALE
A 10 ANNI DAL REFERENDUM, NO ALLE PRIVATIZZAZIONI,
PER UN RECOVERY PLAN DEI DIRITTI E PER UN FUTURO ECOCOMPATIBILE
“10 anni fa una coalizione ampia e determinata ha sancito una vittoria storica nel nostro Paese: con 27 milioni di Sì ai referendum su acqua, servizi pubblici e nucleare abbiamo costretto ad un passo indietro
chi per decenni ha imposto privatizzazioni e estrattivismo.
10 anni dopo, in piena pandemia, quella vittoria basata sulla difesa dei beni comuni e sull’affermazione dei diritti di tutte/i sui profitti di pochi, ha un significato ancora più attuale.
Da dicembre 2020 l’acqua, al pari di una qualsiasi altra merce, è stata quotata in Borsa
.
Un passaggio epocale che apre alla speculazione dei grandi capitali e alla emarginazione di territori, popolazioni e costituisce una grave minaccia ai diritti umani fondamentali.
Inoltre, la cosiddetta “riforma” del settore idrico contenuta nel Recovery Plan, così come aggiornato dal governo Draghi, punta ad un sostanziale obbligo alla privatizzazione, in particolare nel Mezzogiorno…
Chiediamo di completare con il “deposito nazionale” il recesso da ciclo nucleare risolvendo in modo razionale e partecipato con le comunità locali l’eredità radioattiva di una stagione infausta.
Denunciamo l’ipotesi di rilancio del nucleare sotto ogni forma sia per la produzione di energia elettrica che della filiera dell’ idrogeno.
Continuiamo a batterci contro il nucleare civile e militare in ogni sede europea e internazionale…”
https://www.acquabenecomune.org/notizie/nazionali/4064-roma-12-6-manifestazione-nazionale-per-i-beni-comuni
Evento di Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua
https://www.facebook.com/events/4102069823184075

 

DOMENICA 13 GIUGNO

ORE 10 al Presidio NO TAV di Venaus
“RIPRENDIAMOCI IL FUTURO: LOTTE TERRITORIALI AI TEMPI DEL COVID-19
ASSEMBLEA POPOLARE aperta ai movimenti, ai comitati, ai collettivi e a chiunque si ponga le nostre stesse domande su un futuro diverso necessario, su un futuro diverso possibile.
“… Oggi nuove sfide ci attendono, la crisi pandemica si sta ormai trasformando da tempo in crisi sociale e i governi paiono più interessati a tornare a riempire le tasche delle lobbies del cemento e del tondino, degli imprenditori falliti di questo paese, piuttosto che pensare ai bisogni dei più fragili, di lavoratori e lavoratrici, di chi è stato in prima linea in questa fase di pandemia, di chi si è trovato a vivere in solitudine questi lunghi due anni.
La famigerata transizione ecologica di cui il governo Draghi si sta riempiendo la bocca non è altro che una sverniciata di verde sui soliti processi di devastazione ambientale, estrattivismo e sfruttamento, puro soluzionismo tecnologico, imposto manu militari che non farà che provocare un ulteriore approfondimento della catastrofe ambientale…
Ancora una volta solo la lotta dal basso può costruire un mondo diverso in cui non sia messa in pericolo la nostra sopravvivenza, in cui si estingua lo sfruttamento dell’uomo sulla natura e dell’uomo sull’uomo…”
https://www.notav.info/post/riprendiamoci-il-futuro-lotte-territoriali-ai-tempi-del-covid-19-assemblea-13-06-presidio-di-venaus/

 

ORE 14 al Barocchio Squat in Strada del Barocchio 27, Grugliasco (Bus 17 17/ 55 56 66 44)
“IL BAROCCHIO NON CHIUDE
La domenica pomeriggio, dalle 14 in poi, le porte saranno aperte al confronto, alle nuove proposte di attività, iniziative in città, alla condivisione degli spazi di autoproduzioni e laboratori (serigrafia, officina, falegnameria, palestra, forgia), alla cura del luogo attraverso azioni di manutenzione della casa e dell’orto, o anche solo allo svago e ai momenti di convivialità, per praticare insieme la realtà libertaria”.
https://barocchio.squat.net/11/11/il-barocchio-non-chiude/?fbclid=IwAR0ml0bltfeiS5KyVpBWcNTa8uts-8LY0bi0uUcJ3-5OUhr8y1WeTyVgWlA

 

ORE 18 dibattito online sulla piattaforma Zoom tramite il seguente link
https://us02web.zoom.us/j/88224380314?pwd=aGJITzhyclFOMVdDbndpQitvbUFJQT09
o in alternativa seguire la diretta sulla pagina Facebook
https://www.facebook.com/acquabenecomune 

“L’ACQUA, TRA PRIVATIZZAZIONI E RIPUBBLICIZZAZIONI: IL PANORAMA EUROPEO”
Parliamo con le/i protagoniste/i in Europa dei successi della ripubblicizzazione, e con la curatrice della banca dati del TNI sulla de-privatizzazione dei servizi pubblici nel mondo.
Saluto di Rodrigo Mondaca di Modatima
– Movimento di lotta per l’acqua (Chile) e prossimo Governatore della Regione di Valparaiso.
INTERVERRANNO:
Anne Le Strat – già vicesindaca di Parigi
Dorothea Härlin – portavoce del movimento Berliner Wassertisch
Lluisa Melgares – vicesindaca di Terrassa (Catalogna)
Carmine Piscopo – vicesindaco di Napoli
Satoko Kishimoto -Trans National Institute di Amsterdam
Modera:
Paolo Carsetti – Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua
“… Si affaccia la prospettiva della quotazione in borsa dell’acqua in sé, il PNRR del governo Draghi-Salvini apre ai privati in ogni dove.
Il “mantra” è sempre lo stesso: “il pubblico è un fallimento!”, “… solo il privato…”, “l’Europa non lo consente!”
Sono menzogne! Il panorama europeo è esattamente l’opposto…”
https://www.acquabenecomune.org/notizie/nazionali/4096-13-6-ore-18-00-dibattito-on-line-l-acqua-tra-privatizzazioni-e-ripubblicizzazioni-il-panorama-europeo
Evento FB: https://www.facebook.com/events/495146125062205

 

ORE 17 Spazio Sociale Visrabbia, Via Galinié 40 – Avigliana
“PARTIGIANI CONTRO”
LA RESISTENZA COME ESPERIENZA RADICALE E IN PROFONDA DISCONTINUITÀ CON IL RESTO DELLA STORIA NAZIONALE.
Presentazione del libro di CANNIBALI E RE.
DALLE ORE 19 CONCERTI con:
PETROLIO (caos elettronico und rumorismindustriali)
GLI OCCHIALI (hard ambient analogico)
STRANGOLATORI DEL GANGE (jungle boogie rock rudimentary)
PIZZA POWER A PROFUSIONE COL FORNO A LEGNA DEL VISRABBIA, BIBITE FRESCHE ED ELISIR AD ALTA TENSIONE E GRADAZIONE
Evento di Spazio Sociale VisRabbia, Cronache Ribelli
https://www.facebook.com/events/1171038820023854/?ref=newsfeed

 

MARTEDÌ 15 GIUGNO

ORE 18 al nuovo presidio NO TAV, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
APERICENA a cura dei Comitati No Tav Bassa Valle
https://www.notav.info/post/presidio-di-san-didero-appuntamenti-della-settimana/

 

ORE 18 al Barocchio Squat Garden a Grugliasco, in Strada del Barocchio, 27
“CONTRO L’ARTE E GLI ARTISTI: DAda Zurich, Barcelona, New York, Köln, Hannover, Berlin, Paris 1916-1924
19° incontro in presenza di controlezioni di storia dell’arte.
A seguire:
TAPAS BELLAVITA
FB: https://www.facebook.com/events/322199156023900/?ref=newsfeed
FENIX OCCUPA AL VOLO: https://fenixoccupaalvolo.noblogs.org/post/2021/06/09/contro-larte-e-gli-artisti-controlezioni-di-storia-dellarte-con-mario-frisetti-schizzo-19/
GANCIO: https://gancio.cisti.org/event/1441

 

ORE 20.30 all’Edera squat, via Pianezza 115, Torino
(con le opportune modalità di distanziamento e mascherina)
ASSEMBLEA NO TAV organizzata da NO TAV Torino e Cintura, aperta a tutti, per discutere le prossime iniziative a Torino e in Val Susa.
Come sempre l’odg verrà deciso all’inizio della riunione.

 

MERCOLEDÌ 16 GIUGNO

ORE 17 Giardini Grosa in Corso Vittorio Emanuele (vicino al grattacielo San Paolo), Torino
ASSEMBLEE DI FRIDAYS FOR FUTURE TORINO
“Tra i vari temi di cui parleremo ci saranno:
– Recovery Fund;
– trasporto pubblico;
– elezioni comunali;
– lettera di FFF Piemonte alla Regione;
– e tanto altro!
Non sentitevi limitati dai temi
proposti: c’è spazio per nuove idee e l’aiuto di ogni persona può essere determinante!
NEWSLETTER DI FRIDAYS FOR FUTURE ITALIA N.13 – MAGGIO 2021
CAMPAGNE IN CORSO
– No al CCS – Eni vuole realizzare un progetto di Cattura e Stoccaggio del Carbonio presso Ravenna
per continuare a bruciare idrocarburi, malgrado il progetto sia pessimo economicamente ed ecologicamente rischiano di riuscire a finanziarlo con i fondi del Next Generation EU!
https://fridaysforfutureitalia.it/il-futuro-non-si-stocca-manifestazione-a-ravenna/
– NON FOSSILIZZIAMOCI – L’Italia sta avendo la peggior ripresa post Covid d’Europa; con alcuni esperti abbiamo scritto una lettera contenente i 7 punti imprescindibili perché questa nuova fase sia ecologicamente sostenibile.
https://fridaysforfutureitalia.it/recovery-fund-e-ambiente-italia-peggiore-in-europa-nonfossilizziamoci/
– RITORNO AL FUTURO – Le proposte, in collaborazione con gli esperti, per una ripartenza all’insegna della Transizione Ecologica in linea con gli Accordi di Parigi e l’IPCC.
https://ritornoalfuturo.org/la-campagna

SCOPRI LE ALTRE CAMPAGNE!
https://fridaysforfutureitalia.it/campagne/
https://fridaysforfutureitalia.it/newsletter-n-13-maggio-2021/?link_id=1&can_id=d797e2e01b2b17a19b8bffa3a4f8c567&source=email-newsletter-for-future-n12-aprile&email_referrer=email_1197958&email_subject=newsletter-for-future-n13-maggio

 

ORE 18 Nuovo Presidio No Tav di San Didero, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
APERICENA NO TAV A CURA DEL “NUCLEO PINTONI ATTIVI”
https://www.notav.info/agenda/nuovo-presidio-di-san-didero-iniziative-della-settimana/

 

SABATO 19 GIUGNO

ORE 15.30 Corso Regio Parco, piazzetta di fronte al civico 21, Torino
“COSTRUIAMO INSIEME UN PROGETTO PER IL CONSULTORIO CHE VOGLIAMO!”
“Dopo l’inchiesta sui luoghi della salute (che potete trovare qui:
https://issuu.com/nudmt…/docs/inchiesta1_stampa_definitivo)
portata avanti dal Tavolo salute di Non una di meno Torino, continuiamo il percorso per immaginare insieme una nuova idea di cura: attraverso un’assemblea e un’iniziativa pubblica, vogliamo pensare insieme un consultorio costruito dal basso, che risponda alle esigenze e ai bisogni delle persone che lo attraversano.
Cercheremo di creare uno spazio partecipativo in cui ognuno/a potrà esprimere la propria idea di consultorio, a partire dai propri desideri e dalle proprie esperienze, per dare vita ad un progetto comune che rispecchi un’idea di benessere e di cura a misura di persona…”
Evento di Non Una di Meno – Torino e Riapriamo il Maria Adelaide
https://www.facebook.com/events/1596286763912468?ref=newsfeed

 

ALTRE INIZIATIVE SU:

https://gancio.cisti.org/
https://radioblackout.org/eventi/
https://www.facebook.com/radioblackout105250fm/

 

EVENTI CSA GABRIO: https://gabrio.noblogs.org/
https://www.facebook.com/pg/csoa.gabrio/events/?ref=page_internal

 

EVENTI MANITUANA Laboratorio Culturale Autogestito
https://www.facebook.com/ManituanaTorino/

 

AGGIORNAMENTI E DOCUMENTAZIONE NO TAV:

www.notav.info www.notavtorino.orghttp://www.autistici.org/spintadalbass/?cat=2
www.notav.eu
www.notav-valsangone.eu – http://www.presidioeuropa.net/blog/?lan=2
https://www.notavterzovalico.info/
www.ambientevalsusa.it
https://www.facebook.com/notavtorino.org/https://www.facebook.com/controsservatoriovalsusa/

 

ARCHIVI FOTOGRAFICI LUCA PERINO: http://lucaxino.altervista.org/