Doriella e Renato, newslettera 11 maggio 2023: appuntamenti e documenti

La newsletter di DORIELLA E RENATO,
la pagina lunga,
arriva su Trancemedia.eu ogni settimana!
Da dieci+ anni aiuta chi la segue
a disintossicare le sinapsi
con un’agenda di movimento e rassegne stampa


DORIELLA E RENATO

La pagina lunga che vi dice tutto dall'11 maggio 2023

Centosessantatreesima uscita su Trancemedia.eu – che dedica ogni settimana un “sotto il Moloch” per seguire online la Newslettera di Doriella e Renato, con appuntamenti e iniziative di movimenti in tutta Italia.

Trovate qui sotto ogni settimana a partire dal giovedì un accurato calendario con data, luogo e contenuti di convegni informativi, presìdi per la lotta climatica e di solidarietà in concomitanza di processi contro chi resiste a grandi opere dannose, inutili e imposte a Torino e nel resto d’Italia, assemblee di movimento per l’auto-organizzazione, lotte dei lavoratori nelle fabbriche e nella logistica, proiezioni di film ‘invisibili’, eventi culturali.

Da più di dieci anni la newsletter di Doriella e Renato fa circolare l’informazione che non trova spazio sui media mainstream, o che da essi viene stravolta. Molti contenuti di Trancemedia.eu sono nati grazie a Doriella e Renato, appuntamenti, manifestazioni, dibattiti di cui non avremmo saputo nulla e che invece abbiamo potuto documentare o commentare.

Non potrete più dire: acc… se l’avessi saputo!

Nella sezione conclusiva, in formato PDF scaricabile, troverete:

  • aggiornamenti su iniziative passate;
  • rassegna stampa relativa alla settimana precedente;
  • appelli e petizioni nazionali e internazionali.

Preparatevi a ‘scrollare’ verso il basso perché c’è davvero tanta informazione ben selezionata. Buona lettura a Tutt*!

EXTRA dalla redazione di Trancemedia.eu

Segui il dibattito dalla sezione Video di Trancemedia.eu (nuova scheda)

LA GUERRA DEL DEBITO A TORINO – Finalmente, una discussione rimandata da troppo tempo. Con DebiTO, Attac, Gabrio, Acqua Pubblica, Debito Illegittimo, LEA – EsseNON… dalla sezione Video di Trancemedia.eu (apre in nuova scheda)

Leggi i titoli del bollettino dalla nostra sezione La Cura (apre in nuova scheda)

DA RETE AMBIENTALISTA: COME I PFAS AVVELENANO L’ACQUA ITALIANA A COMINCIARE DAL PIEMONTE – Nella sezione La Cura, Trancemedia.eu rilancia il Bollettino del Movimento di lotta per la salute “Giulio Alfredo Maccacaro” (apre in nuova scheda)



QUESTA SETTIMANA

NO TAV, La terra che cura,
Guidetti Serra, Ultima Generazione,
Contro la guerra, Veloparade,
Barocchio, Nakba, DebiTò

SCRIVIAMO A STEFANO!
LUNEDÌ 28 FEBBRAIO È STATO ARRESTATO IL NO TAV STEFANO MANGIONE e portato nel carcere delle Vallette, condannato a 1 anno e 6 mesi per resistenza aggravata per i fatti accaduti il 26 luglio 2013 durante un presidio davanti al Tribunale di Torino in solidarietà con una compagna pisana NO TAV, Marta Camposano.
A OTTOBRE STEFANO È STATO TRASFERITO NEL CARCERE DI CUNEO, struttura detentiva ignobile al cui interno è presente anche una sezione destinata al regime di 41bis.
Non facciamolo sentire solo, continuiamo a scrivergli e a fargli sentire la nostra vicinanza e solidarietà!
PER SCRIVERE A STEFANO
MANGIONE:
Casa Circondariale di Cuneo
Via Roncata, 75, 12100 Cuneo
Link

SCRIVIAMO A CECCA!
“INONDIAMO IL CARCERE DI LETTERE!
Da martedì 7 febbraio la nostra Cecca si trova nel carcere delle Vallette di Torino…
Aver tentato di appendere uno striscione in solidarietà ad una donna, una sorella, picchiata e molestata, non può che farci essere fiere/i di lei
; aver lottato contro il sistema Tav che devasta le vite e i territori è solo motivo di orgoglio.
Ma quando il potere si scatena, arriva ad utilizzare ogni mezzo in suo possesso per tentare di zittire chi con coraggio, invece, è capace di alzare la testa per portare avanti il proprio dissenso…”
Scriviamo lettere, telegrammi e cartoline a:
FRANCESCA LUCCHETTO
c/o Casa Circondariale Lorusso e Cutugno
Via Aglietta, 35 – 10151 Torino
CECCA LIBERA! LIBERTÀ PER I/LE NO TAV!
https://www.notav.info/post/inondiamo-il-carcere-di-lettere-scriviamo-a-cecca/

PROSSIME INIZIATIVE PROGRAMMATE

GIOVEDÌ 6 APRILE È STATA SGOMBERATA LA LABORATORIA ECOLOGISTA AUTOGESTITA che aveva preso vita nello spazio abbandonato dell’Ex Caserma la Marmora.
“Nonostante lo sgombero, la Laboratoria Ecologista Autogestita non si ferma!
Volevano fermarci ma ripartiamo più forti di prima.
Come abbiamo dimostrato con la mostra “Gilardi in Movimento” al Parco Artiglieri da Montagna: accompagnata da lavori di pulizia, sfalcio e con la realizzazione di murales.
Ci prendiamo cura di un parco appositamente abbandonato a sé stesso dal Comune.
Da anni non viene fatta manutenzione, proprio sull’area che sarà colpita dalla speculazione privata, che coincidenze…
Il Parco vedrà, infatti, sorgere la nuova Esselunga a danno della vivibilità del quartiere
LEA e il quartiere resistono e continuano con le iniziative!
SEGUI SU: https://www.facebook.com/profile.php?id=100091958400837

CONTINUA LA CAMPAGNA NAZIONALE
“RIPRENDIAMOCI IL COMUNE”
“PROPOSTA DI UNA CAMPAGNA PER L’APPROVAZIONE DI DUE LEGGI D’INIZIATIVA POPOLARE per la riforma della finanza locale e per la socializzazione di Cassa Depositi e Prestiti.
… Riprendiamoci il Comune vuol dire affrontare i nodi che oggi impediscono ai Comuni di svolgere la propria funzione e alle comunità territoriali di autogovernarsi: la finanza locale e il ruolo di Cassa Depositi e Prestiti.
Per questo, proponiamo due leggi d’iniziativa popolare…”
Referente per Torino per chi vuole collaborare alla raccolta firme:
Stefano Risso
stefano.risso@gmail.com
Tutte le città coinvolte: https://riprendiamociilcomune.it/index.php/referenti-territoriali/
PRESENTAZIONE CON VIDEO:
https://riprendiamociilcomune.it/?utm_source=ufficiostampa&utm_medium=email&utm_campaign=RIP3112023


PROSSIMI BANCHETTI DI RACCOLTA FIRME PER 2 LEGGI DI INIZIATIVA POPOLARE
Per riprenderci la Cassa Depositi e Prestiti e restituirla alle sue funzioni originarie di tutela del risparmio e finanziamento dei Comuni
per investimenti nei beni comuni e a favore della collettività…
Vieni a firmare o a dare una mano ai banchetti che si terranno
https://www.attactorino.org/index.php/non-categorizzato/747-prossimi-banchetti-della-campagna-riprendiamoci-il-comune

CONTINUA LA MOBILITAZIONE CONTRO L’OCCUPAZIONE DELLE TERRE DEL PRESIDIO EX-AUTOPORTO A SAN DIDERO, per contrastare la preparazione del cantiere per costruire UN NUOVO AUTOPORTO e spostare quello attuale a Susa per lasciare il posto a opere per la Nuova Linea Torino-Lione.
106
a SETTIMANA DI INIZIATIVE AL NUOVO PRESIDIO A SAN DIDERO!
(VEDI INFRA le iniziative in programma e in RASSEGNA STAMPA / AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA i report della resistenza NO TAV.)
CONTROLLATE LE INIZIATIVE IN PROGRAMMA PRIMA DI PARTECIPARE E SEGUITE GLI AGGIORNAMENTI SU:
https://www.facebook.com/notav.info

GIOVEDÌ 11 MAGGIO
ORE 12 Nuovo Presidio No Tav Leonard Peltier SS25, loc. Baraccone, San Didero
APERIPRANZO NO TAV A CURA DEL GRUPPO “FOGLI DI VIA”

ORE 13-14.30 sulle frequenze radiofoniche torinesi dei 105:250 FM di #radioblackout
e in streaming
http://stream.radioblackout.org/
RADIO NO TAV
“Va in onda ogni giovedì. Il programma ha origine come Radio Maddalena Libera, radio pirata che emetteva dalla Libera Repubblica della Maddalena, Val Susa, pianeta Terra.
Stralci dell’epoca potete sentirli nella sigla iniziale…
Ogni settimana approfondiamo avvenimenti di attualità sulla lotta e cerchiamo di socializzare
tutte le informazioni utili a chi si batte contro il treno veloce, in Valsusa e altrove.
Sul sito potete trovare un buon archivio, ordinato tramite tag
, con le registrazioni delle trasmissioni di questi ultimi anni…
Potete contattare la redazione al nostro numero 377 086 24 41 attivo durante il programma.”
radioblackout.org/shows/radionotav/

ORE 17.30-19.30 Casa Circondariale Lorusso e Cotugno, Via Adelaide Aglietta 35, Torino
CON CECCA, CON LE PERSONE DETENUTE, CONTRO TUTTE LE FORME DI REPRESSIONE
“Cecca è stata condannata e portata in carcere perché ha tentato di appendere uno striscione in solidarietà a un’attivista No TAV picchiata e molestata dalle FFOO.
Cecca è in carcere perché evidentemente le pene alternative non si applicano agli/alle attivisti/e
Contro le lotte è in atto una repressione sempre più feroce
In questi tempi bui
in cui un uomo viene lasciato morire in carcere perché ribadisce il suo NO alla forma di tortura che è il 41bis.
In questi tempi in cui stiamo assistendo ad una recrudescenza senza limiti di qualsiasi attività di pensiero libero e di protagonismo dal basso: sgomberi, perquisizioni, denunce di cantanti e gruppi musicali, sequestro di frigoriferi, violenze su student* in occupazione, denunce continue e processi…”
Evento di Mamme in piazza per la libertà di dissenso
https://www.facebook.com/events/593012925922422?ref=newsfeed

DA VENERDÌ 12 A DOMENICA 14 MAGGIO
“LA TERRA CHE CURA. COLTIVARE CAMPI E RELAZIONI”
CORSO ONLINE E IN PRESENZA Certosa 1515, Avigliana (TO)
“… Il corso dal titolo LA TERRA CHE CURA, che fa parte del ciclo IL CIBO CHE CAMBIA IL MONDO, vuole essere un laboratorio teorico-pratico per cercare di offrire una nuova visione del mestiere di agricoltore, dei suoi prodotti e del mercato…
Un’agricoltura partecipativa che mette al centro una funzione del cibo che è relazione e nutrimento, senza una vera priorità fra le due.
Il corso
La terra che cura mette al centro l’importanza dei semi, della cura del suolo, dei modelli di allevamento, della biodiversità, del legame che unisce alle coltivazioni la promozione del valore della terra in termini di universalità: natura, paesaggio, cibo in quanto nutrimento non solo fisico ma culturale e connettivo.
Il corso approfondisce inoltre le modalità per poter stabilire relazioni forti che consentano di portare le tematiche sui tavoli importanti della Politica per far sì che diventino materia di attenzione e consapevolezza per un numero sempre più grande di persone e governi…”
PROGRAMMA
https://casacomuneaps.org/wp-content/uploads/2023/03/LA-TERRA-CHE-CURA-definitivo-per-sempre.pdf
IL COSTO DEL CORSO ONLINE È € 50 (dalla diretta online sono ESCLUSI i momenti laboratoriali)
https://casacomuneaps.org/iscrizione-al-corso-in-diretta-online-la-terra-che-cura-coltivare-campi-e-relazioni/
IL COSTO DEL CORSO IN PRESENZA È: ADULTI 100 euro; STUDENTI 50 euro
Pranzo della domenica 14 maggio (
escluso dal costo del corso).
Prenotazione obbligatoria con un contributo minimo a partire da 10 euro.
https://casacomuneaps.org/iscrizione-corso-la-terra-che-cura-coltivare-campi-e-relazioni/
https://casacomuneaps.org/la-terra-che-cura-coltivare-campi-orti-e-relazioni/?fbclid=IwAR2NSL9PLvtKp2YVQGFurX114TSLSiJ_BkaiIx1AlViaKpxyQFjfDd97s5Q

VENERDÌ 12 MAGGIO
ORE 12 Giardino Lamarmora, Via Cernaia angolo Via San Dalmazzo, Torino
INTITOLAZIONE DI “QUERCUS ROBUR” ALL’AVVOCATA PARTIGIANA BIANCA GUIDETTI SERRA
in riconoscimento della sua instancabile attività in difesa dell’ambiente e dei diritti civili, proprio nel giardino su cui si affacciava il suo studio.
La messa a dimora delle piante è organizzata da Città di Torino, Associazione weTree, ColtivaTo in collaborazione con Università di Torino e Centro Studi Gobetti, in occasione della Giornata internazionale della salute delle piante.
4 maggio 23 Torinoggi:
“DUE QUERCE INTITOLATE ALL’AVVOCATA BIANCA GUIDETTI SERRA NELLA GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA SALUTE DELLE PIANTE
https://www.torinoggi.it/2023/05/04/leggi-notizia/argomenti/attualita-8/articolo/due-querce-intitolate-allavvocata-bianca-guidetti-serra-nella-giornata-internazionale-della-salut.html
INVITO: QUI IL LINK 

ORE 13 Tribunale Penale, Piazzale Clodio, Roma
PRESIDIO DI SOLIDARIETÀ DURANTE IL PROCESSO DI LAURA, DAVIDE E ALESSANDRO per l’imbrattamento del Senato
“Le azioni illegali a volte sono legittime, e quelle degli attivisti climatici lo sono”
Michel Forst, relatore ONU
Roma, 2 gennaio 2023.
Quattro cittadini imbrattano con della vernice lavabile le mura del Senato per denunciare l’incapacità del Governo italiano di affrontare l’emergenza climatica.
Abbiamo visto l’opinione pubblica dividersi tra politici indignati per il gesto, definito oltraggioso, e chi vi ha riconosciuto un messaggio di allarme condivisibile e necessario. E in quella spaccatura, il Senato ha deciso di costituirsi parte civile nel processo che ne sarebbe conseguito.
Perché, com’è risaputo, il danno da risarcire agli italiani è chiaramente quella vernice lavabile che per due ore ha sporcato il Senato
. Non è un oltraggio che decine di miliardi di euro delle nostre tasse vengano spesi in combustibili fossili ogni anno…
Adesso Alessandro, Laura e Davide rischiano fino a 3 anni di carcere.
Per questo il 12 maggio saremo lì con loro
, insieme a tante realtà dell’attivismo climatico e non solo, per mostrare che il loro gesto – altro che vandalismo – ha racchiuso tutta la rabbia, la determinazione e la speranza di migliaia di italiani.
Facciamoci sentire!”
Evento di Ultima Generazione
https://www.facebook.com/events/s/presidio-durante-il-processo-p/845955850428229/

SABATO 13 MAGGIO
ORE 10 Nuovo presidio NO TAV, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
MERCATO CONTADINO
A seguire al presidio NO TAV
APERIPRANZO CONDIVISO

ORE 11 Piazza Carignano, Torino
63a PRESENZA: “ABOLIAMO LA GUERRA!”
“Facciamo sentire la voce della maggioranza delle persone che è per la pace e non vuole la guerra.
La guerra è distruzione di ogni forma di vita.
Esprimiamo tutta la nostra solidarietà per le vittime della guerra.
Condanniamo le violenze e gli stupri sulle donne.
Facciamo nostro l’appello del movimento pacifista ucraino contro la guerra
e per una soluzione pacifica del conflitto.
Esprimiamo pieno sostegno ai pacifisti russi che, con grande coraggio (oltre 15.000 arresti), manifestano contro la guerra…
. Condanniamo l’aggressione della Russia di Putin all’Ucraina
. Fermiamo la corsa al riarmo
. Chiediamo con forza un urgente negoziato diplomatico
. Sì al cessate il fuoco immediato e al ritiro dei soldati occupanti dall’Ucraina…
*Firma anche tu contro l’aumento delle spese militari
https://secure.avaaz.org/…/governo_italiano_e…/
Evento di Mir-Mn Piemonte, Acli Torino e altri 4
https://www.facebook.com/events/156975117126269/?ref=newsfeed

ORE 14.30 Motovelodromo Fausto Coppi, Corso Casale 144, Torino
“VELO PARADE”
“Un sabato pomeriggio dedicato alla mobilità sostenibile in tutte le sue declinazioni.
Con la collaborazione di SPECIAL BIKES SHOW TURIN
abbiamo organizzato la prima parata in Italia di velocipedi a 2, 3 e 4 ruote, con anche Formuline a pedali a propulsione umana.
PARTENZA direttamente dal Motovelodromo con 3 giri di prova con tutti i mezzi.
Coloreremo Torino con una sfilata itinerante di mezzi di tutte le forme e dimensioni lungo un percorso arricchito da uno sperimentale DJ SET, degno delle migliori Parade (più qualche sorpresa ) che toccherà diversi quartieri della città.
Nel corso del giro parleremo della nostra idea di mobilità attiva , città 30, sicurezza nelle strade, inclusione in ambito mobilità dolce e ambiente con particolare attenzione al consumo di suolo ed importanti aggiornamenti sulle attività dei comitati che difendono parchi e aree verdi dallo sfruttamento ed erosione di terreni vergini
La partecipazione è gratuita…”
https://www.instagram.com/p/Cr3F1yRtOxL/

DOMENICA 14 MAGGIO
ORE 14 Barocchio Squat, Strada del Barocchio 27, Grugliasco (Bus 17 17/ 55 56 66 44)
“IL BAROCCHIO NON CHIUDE
… La domenica pomeriggio, dalle 14 in poi, le porte saranno aperte al confronto, alle nuove proposte di attività, iniziative in città, alla condivisione degli spazi di autoproduzioni e laboratori (serigrafia, officina, falegnameria, palestra, forgia), alla cura del luogo attraverso azioni di manutenzione della casa e dell’orto, o anche solo allo svago e ai momenti di convivialità, per praticare insieme la realtà libertaria”.
ORE 20 PIZZA BELLAVITA
https://barocchio.squat.net/11/11/il-barocchio-non-chiude/?fbclid=IwAR0ml0bltfeiS5KyVpBWcNTa8uts-8LY0bi0uUcJ3-5OUhr8y1WeTyVgWlA

ORE 15-19 Piazza Castello, Torino
“NAKBA, 75 ANNI DI COLONIALISMO”
CORTEO SOLIDALE AL FIANCO DELLA PALESTINA RESISTENTE
“Il 15 maggio ricorre l’anniversario della Nakba, la catastrofe che diede avvio all’esodo di 700.000 palestinesi, espulsi e costretti ad abbandonare le proprie case e le proprie terre in seguito alla distruzione di centinaia di villaggi ad opera del nascente Stato di Israele.
Sin dalla sua nascita, lo stato di Israele e il sionismo
hanno dato inizio ad una storia fatta di colonialismo e pulizia etnica…
Si tratta di violenza, abusi quotidiani, estrattivismo, razzismo e classismo.
In una parola, 75 anni di colonialismo.

La Nakba non è una ricorrenza, una data per ricordare le violenze del passato, ma un momento per denunciare e alzare la testa per quello che quotidianamente succede in Palestina
Nablus, Jenin, Gerico, Gaza, Gerusalemme: sono solo alcuni dei luoghi nei quali la violenza del sionismo non si è mai interrotta, da più di 75 anni ad oggi.
Il nostro contributo alla resistenza palestinese è nella lotta di tutti i giorni.
Nello smascherare i rapporti di potere che lo stato in cui viviamo intesse con Israele, nel denunciare gli accordi che le nostre università garantiscono alla forza politica sionista, nell’opporci alle trattattive economiche tra potenze che hanno le mani sporche di sangue.
La NAKBA CONTINUA, LA PALESTINA RESISTE”.
https://gancio.cisti.org/event/nakba-75-anni-di-colonialismo
https://www.facebook.com/events/1178158396207678/?ref=newsfeed

LUNEDÌ 15 MAGGIO
ORE 18.30-21.30 Magazzino sul Po, Murazzi del Po Ferdinando Buscaglione, Torino
“75 ANNI DI NAKBA – LETTURE E MUSICA PER LA PALESTINA”
Lettura del poeta palestinese:
Mahmoud Darwish
Accompagnamento musicale di:
– Mohammed Zamel
– flauto palestinese
– Abdul Rahim Hilal – tastiera
– Rakan Alkhalil – tamburello
INGRESSO LIBERO – AREA ESTERNA
Evento di BDS Torino e Magazzino sul Po
https://www.facebook.com/events/1620086621792485/?ref=newsfeed

ORE 21 Csoa Gabrio, Via Francesco Millio 42, Torino
RIUNIONE DEL COMITATO DEBITO TORINO
– Analizzare l’esito della presentazione del dossier sul debito del Comune di Torino e la risposta all’interpellanza in Consiglio Comunale da parte dell’assessora al bilancio;
– decidere comunicazioni e iniziative pubbliche conseguenti alle due iniziative.
Comitato DebiTO: https://debitorino.wordpress.com/

MARTEDÌ 16 MAGGIO
ORE 9-17.30 Tribunale di Torino, Corso Vittorio Emanuele 2°130, Torino
15a UDIENZA DEL PROCESSO PER ASSOCIAZIONE A DELINQUERE
nei confronti di compagni e compagne del Centro Sociale Askatasuna, Spazio Popolare Neruda e Movimento No Tav.
È possibile seguire l’udienza nell’aula 3 nel seminterrato per essere vicini e dare solidarietà agli imputati.
Per seguire i vari passaggi della vicenda leggere gli articoli passati sul sito:
https://associazionearesistere.org/

ORE 19.30 Nuovo presidio NO TAV”Leonard Peltier”, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
CENA BENEFIT CONDIVISA PER LA GUINEA CONAKRY
Con il ricavato della cena, che sarà il classico apericena condiviso a cui aggiungeremo come presidianti COUS COUS PER TUTTI, aiuteremo alcuni contadini della Guinea a venire in Italia nei prossimi mesi.
A cura dei Comitati No Tav Bassa Valle.
(Portate se potete qualcosa da mangiare e bere insieme e soprattutto i vostri piatti, posate e bicchieri in modo da non fare troppi rifiuti.)
“Martedì 16 maggio faremo il classico apericena a San Didero ma a sostegno del Progetto RISOrse in Comune, portato avanti dal comune di Almese insieme a varie associazioni Almesine e non al’interno di un progetto di cooperazione con la cittadina di Yendè – Millimou che si trova nella Repubblica di Guinea Conakry.
I contatti col continente Africano sono partiti nel 2015 dopo l’arrivo di alcuni richiedenti asilo ad Almese e alla decisione di partecipare al progetto di accoglienza diffusa
di cui la Valle è stata capofila in Italia.
Sarà presente Matilde Bove che ci racconterà più nel dettaglio finalità e modalità di questo progetto che ha come obiettivo il partenariato internazionale e la sicurezza alimentare…”
Evento di Presidio ex-autoporto di San Didero
https://www.facebook.com/events/251294217384066

ORE 21 Manituana, Laboratorio Culturale Autogestito, Largo Maurizio Vitale 113, Torino
ASSEMBLEA NO TAV organizzata da NO TAV Torino e Cintura, aperta a tutti, per discutere le prossime iniziative a Torino e in Val Susa.
Come sempre l’odg verrà deciso all’inizio della riunione, tra cui la preparazione della manifestazione NO TAV italo-francese del 17-18 giugno in Val Maurienne.
APPELLO: “MANIFESTAZIONE INTERNAZIONALE E POPOLARE: STOP AL TAV TORINO-LIONE”
https://www.notav.info/post/17-18-giugno-val-maurienne-manifestazione-internazionale-e-popolare-stop-al-tav-torino-lione/

MERCOLEDÌ 17 MAGGIO
ORE 17 Aula Break, Campus Luigi Einaudi, Lungo Dora Siena 100, Torino
“TAV: PARLIAMONE!”
TAVOLA ROTONDA CON I TECNICI DEL MOVIMENTO NO TAV E IL COMITATO ACQUA PUBBLICA.
Partecipano:
– Luca Giunti e Alberto Poggio
, tecnici della Commissione tecnica Unione Montana della Valle Susa, e – Mauro Demaria del Comitato Acqua Pubblica Torino.
“L’intento della tavola rotonda è quello di creare un momento di condivisione di saperi tecnici in università e di discussione critica, orizzontale e aperta a tutti .
La scelta di coinvolgere il movimento No TAV muove dal bisogno che sentiamo, come collettivo ecologista, di riportare al centro del dibattito in università questo progetto inutile, ecocida ed imposto dalle logiche di consumo e sfruttamento dei territori.
Il progetto dell’alta velocità ha luogo a pochi chilometri dalla nostra città e conta alle sue spalle trent’anni di lotta e resistenza popolare.
Ad essere minacciate in particolare sono le risorse idriche, ad oggi sempre più scarse sul suolo piemontese e nazionale.
Infatti, mentre in alcuni comuni valsusini l’acqua arriva tramite autobotti, il cantiere TAV preleva 50 litri al secondo dalle montagne…”
Evento di Ecologia Politica Torino
https://www.facebook.com/events/957289932127237?ref=newsfeed

ORE 18.45 Nuovo Presidio No Tav Leonard Peltier, SS25, loc. Baraccone, San Didero
APERICENA NO TAV A CURA DEL “NUCLEO PINTONI ATTIVI”

DA VENERDÌ 19 A DOMENICA 21 MAGGIO
A Thorens Glières in Alta Savoia
RADUNO DEI COMBATTENTI DELLA RESISTENZA DI IERI E DI OGGI
con numerose conferenze, film alla presenza dei registi, interventi di combattenti della Resistenza di ieri e di oggi e un villaggio di molte associazioni.
“Sabato 20 maggio saranno presenti anche gli oppositori alla Lione-Torino con uno stand dalle 10.00 alle 19.00.
Promuoveranno l’utilizzo della linea esistente per un trasferimento di merci immediato senza questo progetto della 2ª Torino-Lione
, che non solo non risponde all’emergenza climatica, ma che è ecocida, non rispetta la legge sull’acqua e ha un costo faraonico!”
PROGRAMMA COMPLETO:
http://www.citoyens-resistants.fr/spip.php?article659

SABATO 20 MAGGIO
ORE 13 all’ex-Lavatoio Occupato, Corso Benedetto Brin 21, Torino
PRANZO BENEFIT LOTTE ANTICARCERARIE
Distro e mostra informative sulla lotta anticarceraria
ORE 18 Appuntamento al capolinea del tram 3, Casa Circondariale Lorusso e Cotugno – Torino
PRESIDIO AL CARCERE DELLE VALLETTE
“Si è parlato tanto di carcere negli ultimi anni: dalle rivolte durante il lockdown e le mattanze di Modena e Santa Maria Capua Vetere, ai suicidi, che nel 2022 hanno fatto più vittime di quanto non sia mai avvenuto, fino alle inchieste per tortura e violenze che in Italia coinvolgono oltre 200 guardie penitenziarie.
Non era certamente indispensabile il recente rapporto del Consiglio d’Europa per svelare le condizioni all’interno dei penitenziari italiani: “oppressivi e sovraffollati”.
Solo in Piemonte sono tre le inchieste aperte per le violenze e le torture trapelate dalle carceri di Ivrea, Biella e Torino.
Trapelate perché la maggior parte degli abusi nei centri di detenzione vengono silenziati e insabbiati…”
Evento di Parenti e solidali detenuti delle Vallette e del Ferrante.
https://www.facebook.com/events/s/presidio-al-carcere-delle-vall/466109125700406/

ORE 16 Centro Candiani (primo piano), Mestre
“LA SORTE DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI IMMIGRATI È LA SORTE DI TUTTI”
Assemblea con Pietro Basso, Aldo Milani (coordinatore nazionale SI Cobas), Markol Malocaj (Fgc), Miriam Jaramillo (IMA), Alessio La China (Fc), Asmeron Zemenfes e Karim Bekkal, delegati SI Cobas della logistica, e diverse associazioni di immigrati.
“25 anni fa veniva approvata la prima legge “organica” sull’immigrazione in Italia: la Turco-Napolitano. Da allora sono stati 25 anni di leggi contro gli immigrati e le immigrate, e di guerre neo-coloniali ai loro paesi di provenienza.
Poco importa se al governo ci fosse il centro-sinistra o il centro-destra, anche se le misure più odiose portano il nome di Minniti, Salvini e Meloni-Piantedosi.
E hanno fatto scuola nell’Unione europea.
L’immigrazione di milioni di lavoratrici e lavoratori provenienti da ogni parte del mondo è stata presentata come una minaccia, un pericolo da respingere e da controllare – a costo di una catena di stragi in mare e nuovi campi di concentramento.
E in nome di questa “emergenza permanente” sono state attuate discriminazioni sull’accesso al permesso di soggiorno, sul lavoro, sul diritto alla casa, al ricongiungimento familiare, al welfare, alla cittadinanza, e su tanto altro.
Ma benché discriminati, inferiorizzati, criminalizzati,
le lavoratrici e i lavoratori immigrati hanno fatto sentire la loro voce e le loro ragioni con mille forme di resistenza e di lotta…”
https://pungolorosso.wordpress.com/2023/05/08/la-sorte-delle-lavoratrici-e-dei-lavoratori-immigrati-e-la-sorte-di-tutti-assemblea-a-mestre-sabato-20-maggio-con-p-basso-a-milani-m-malocaj-m-jaramillo-a-zemenfes-a-la-china-k-be/

MARTEDÌ 23 MAGGIO
ORE 18 Piazza Carlo Alberto, Torino
“PRESIDIO MANGERECCIO DEI TELERISCALDATI”
Dal 22 al 24 maggio Torino ospiterà il 41° Congresso internazionale di EuroHeat & Power perché è diventata la capitale europea del teleriscaldamento
https://www.ansa.it/piemonte/notizie/2022/02/04/teleriscaldamento-a-torino-congresso-euroheatpower_f0f1c36d-8e8c-4eb5-912b-2b102323b06d.html
“… In quest’occasione il teleriscaldamento verrà presentato come la soluzione green ed economica in risposta alla crisi energetica che stiamo attraversando a livello globale.
Nonostante le nostre proteste il Comune di Torino, IREN e il Governo italiano
si lavano le mani davanti alle difficoltà delle famiglie nel pagare le bollette e i rincari generalizzati.
Sono gli stessi che continuano ad utilizzare i soldi per i loro interessi, primo fra tutti il finanziamento della guerra in Ucraina.
Le nostre priorità sono altre: non vogliamo la guerra e vogliamo che i soldi non vengano usati per mandare armi
ma per attivare misure reali di sostegno al reddito, per le bollette e le nostre spese!…
La richiesta dei Teleriscaldati è semplice: vogliamo l’abbassamento della tariffa dal momento che IREN usa il 7,44% di gas per il teleriscaldamento ma calcola in bolletta il 100% di gas
Abbiamo subito aumenti del 361% dal 2021 a oggi…
Martedì 23 maggio i partecipanti al meeting faranno una cena di gala al Museo del Risorgimento alla faccia delle nostre bollette

NON CI FERMEREMO MAI PERCHÉ SIAMO STANCHI DI PAGARE MA NON DI LOTTARE
Fine del mondo, fine del mese, stesso clima, stessa lotta!”

https://www.facebook.com/photo/?fbid=3509656159311900&set=gm.673280834604734&idorvanity=413582440574576

DA GIOVEDÌ 25 A DOMENICA 28 MAGGIO
Via Walter Fontan e Piazza del mercato a Bussoleno
TERRA E LIBERTÀ / CRITICAL WINE NO TAV
12a EDIZIONE
LOCATION E PARTECIPANTI:
https://www.facebook.com/photo?fbid=593925416096495&set=a.462880455867659
PROGRAMMA COMPLETO:
https://www.facebook.com/events/791528082311930?acontext=%7B%22event_action_history%22%3A[]%7D
LOCANDINA:
https://www.facebook.com/381161098631228/photos/a.382191741861497/5041100052637286/

SABATO 27 MAGGIO
ORE 17 Carcere minorile di Torino Ferrante Aporti, Via Berruti e Ferreri, Torino
SALUTO: “FUOCO ALLE GALERE”
Evento di Parenti e solidali detenuti delle Vallette e del Ferrante

https://www.facebook.com/events/s/presidio-al-carcere-delle-vall/466109125700406/

ORE 14 Piazza Carducci, Torino
“QUANDO TUTTO SARÀ PRIVATO, SAREMMO PRIVATI DI TUTTO”
MANIFESTAZIONE REGIONALE IN DIFESA DELLA SANITÀ PUBBLICA
“In piazza il 27 maggio a difesa della sanità pubblica.
La proposta del “Comitato per il diritto alla tutela della salute e alle cure”
Mobilitazione pubblica con manifestazione in piazza il 27 maggio a Torino per la difesa e il rilancio della sanità pubblica, oramai alle corde e sotto scacco per le insufficienti risorse a disposizione e a causa anche di una stolta politica del passato condivisa, purtroppo, da tutti gli schieramenti, a partire dal numero chiuso per l’accesso alla Facoltà di medicina.
È questo l’impegno preso da sindacati e associazioni aderenti al “Comitato per il diritto alla tutela della salute e alle cure”[1] che si sono riuniti stamane, 14 aprile, dalle 10.30 alle 11.45 davanti all’Ospedale San Giovanni Bosco di Torino…”
https://www.laportadivetro.com/post/in-piazza-il-27-maggio-a-difesa-della-sanit%C3%A0-pubblica

ALTRE INIZIATIVE SU :

https://gancio.cisti.org/
https://radioblackout.org/eventi/
https://www.facebook.com/radioblackout105250fm/
https://gabrio.noblogs.org/
https://www.facebook.com/pg/csoa.gabrio/events/?ref=page_internal
https://www.facebook.com/ManituanaTorino/
https://serenoregis.org/appuntamenti/ 

 

 



AGGIORNAMENTI E RASSEGNA STAMPA

Ecco infine gli aggiornamenti su eventi delle settimane trascorse:
AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA 11 maggio 23 (il pdf apre in nuova scheda).

La rassegna stampa selezionata da Doriella e Renato per il periodo che va dall’1 al 10 maggio 2023, scaricabile in formato pdf da questo link: ALCUNI ALTRI SERVIZI TV, TG E QUOTIDIANI 11 maggio 23 (il pdf apre in nuova scheda).

In chiusura, la pubblicazione di appelli e petizioni nazionali e internazionali, scaricabile in formato pdf da questo link:  APPELLI E PETIZIONI 11 maggio 23 (il pdf apre in nuova scheda).

Appuntamento alla prossima newslettera!

Vai alla newsletter Doriella e Renato precedente (dal 4 maggio 2023; il pdf apre in nuova scheda).