Manifestazione NO TAV e mostra fotografica di Diego Fulcheri

SCRIVIAMO A GIORGIO E STEFANO!
LUNEDÌ 28 FEBBRAIO È STATO ARRESTATO E PORTATO NEL CARCERE DELLE VALLETTE IL NOTAV STEFANO MANGIONEcondannato a 1 anno e 6 mesi per resistenza aggravata per i fatti accaduti il 26 luglio 2013 durante un presidio davanti al Tribunale di Torino in solidarietà con una compagna NO TAV pisana, Marta Camposano, arrestata una settimana prima in una manifestazione al cantiere della Clarea di Chiomonte, che aveva denunciato di aver subito violenze e molestie sessuali da parte delle forze dell’ordine dopo il fermo.
GIOVEDÌ 10 MARZO ALTRI 2 NOTAV GIORGIO ROSSETTO E UMBERTO RAVIOLA, ono stati portati in carcere accusati di violenza privata e resistenza a pubblico ufficiale e sono state emesse altre 11 misure cautelari tra arresti domiciliari, obblighi di firma e divieti di dimora per una serie di iniziative e manifestazioni che hanno avuto luogo dall’estate del 2020 in Val Clarea, a San Didero
Giovedì 31 marzo al riesame Umberto è stato scarcerato ed è ai domiciliari con tutte le restrizioni
https://www.notav.info/post/umberto-va-ai-domiciliari-giorgio-ancora-in-carcere-liber-tutt/
FACCIAMO SENTIRE LORO TUTTA LA SOLIDARIETÀ DEL POPOLO NO TAV!
Per scrivere ai No Tav alle Vallette :
GIORGIO ROSSETTO / STEFANO MANGIONE
c/o Casa Circondariale Lorusso e Cutugno
Via Maria Adelaide Aglietta 35, 10151Torino
Importante inserire nella busta un foglio bianco, una busta nuova e non più di 2 o 3 francobolli per volta, altrimenti vengono ritirati invece di essere consegnati.
LIBERTÀ PER LE/I NOTAV
https://www.facebook.com/notav.info/posts/5437775502923735

COMITATO EMILIO LIBERO”
Per monitorare la situazione di Emilio Scalzo, estradato in Francia il 3 dicembre, detenuto in carcere a Aix-Luynes fino a venerdì 11 febbraio, quando la Corte di Appello di Grenoble ha accettato le istanze degli avvocati e ha revocato il mandato di arresto europeo, sembra per un vizio di forma.
Resta in attesa del processo con obbligo di dimora e di firma settimanale in una località francese vicina ad Aix-en-Provence nel dipartimento delle Bocche del Rodano.
I NO TAV sabato 12 febbraio sono già andati ad abbracciarlo!
https://www.facebook.com/comitatoemiliolibero/

PROSSIME INIZIATIVE PROGRAMMATE

CONTINUA LA MOBILITAZIONE CONTRO L’OCCUPAZIONE DELLE TERRE DEL PRESIDIO EX-AUTOPORTO A SAN DIDERO, per contrastare la preparazione del cantiere per costruire UN NUOVO AUTOPORTO e spostare quello attuale a Susa per lasciare il posto ad opere per la Nuova Linea Torino-Lione.
53a SETTIMANA DI INIZIATIVE AL NUOVO PRESIDIO A SAN DIDERO!
(VEDI INFRA le iniziative in programma e in RASSEGNA STAMPA / AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA i report della resistenza NOTAV).
CONTROLLATE LE INIZIATIVE IN PROGRAMMA PRIMA DI PARTECIPARE E SEGUITE GLI AGGIORNAMENTI SU:
https://www.facebook.com/notav.info
11 -17 aprile 2022 Iniziative NOTAV
https://www.facebook.com/notav.info/posts/5492998107401474

GIOVEDÌ 14 APRILE

ORE 11.30 Nuovo Presidio No Tav di San Didero, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
APERIPRANZO NO TAV A CURA DEL GRUPPO “FOGLI DI VIA”
https://www.facebook.com/notav.info/posts/5492998107401474

ORE 13-14.30 sulle frequenze radiofoniche torinesi dei 105:250 FM di #radioblackout
e in streaming
http://stream.radioblackout.org/
RADIO NO TAV
“Va in onda ogni giovedì. Il programma ha origine come Radio Maddalena Libera, radio pirata che emetteva dalla Libera Repubblica della Maddalena, Val Susa, pianeta Terra.
Stralci dell’epoca potete sentirli nella sigla iniziale…
Ogni settimana approfondiamo avvenimenti di attualità sulla lotta e cerchiamo di socializzare
tutte le informazioni utili a chi si batte contro il treno veloce, in Valsusa e altrove.
Sul sito potete trovare un buon archivio, ordinato tramite tag
, con le registrazioni delle trasmissioni di questi ultimi anni…
Potete contattare la redazione al nostro numero 377 086 24 41 attivo durante il programma.”
radioblackout.org/shows/radionotav/

ORE 18 Giardino Artiglieri di Montagna (dietro fermata Flixbus), Corso Vittorio, Torino
ASSEMBLEA CITTADINA
“Negli ultimi anni il comune di Torino continua a sottrarre spazi di socialità, aggregazione e cultura ai giovani…
Per questo motivo è nato il comitato EsseNon, che si oppone alla cementificazione del Parco Artiglieri di Montagna e di Comala per la costruzione di un centro commerciale Esselunga e di un centro congressi,
laddove ve ne è un altro ad un isolato di distanza legato al Politecnico, quasi totalmente inutilizzato.
Il nuovo supermercato toglierà a giovani, studenti e studentesse uno degli ultimi spazi di socialità del quartiere San Paolo. In una zona in cui i cittadini hanno a disposizione 21 supermercati ma nemmeno una biblioteca, è evidente che la scelta del Comune di vendere e cementificare quest’area non tenga minimamente conto delle necessità di chi in questo quartiere vive, studia e lavora…
Il processo di gentrificazione dei quartieri Aurora e Vanchiglia, la chiusura dei locali del Parco del Valentino e dei Murazzi, sono un esempio della continuità di queste scelte.
I giovani di Torino sono trattati esclusivamente come strumento di consumo, l’offerta culturale e di socialità è piegata alle logiche del profitto dei privati che hanno egemonizzato gli spazi collettivi…”
Evento di EsseNon – Torino
https://www.facebook.com/events/375886877778925/?ref=newsfeed

ORE 18.30 alla Gelateria popolare, via Mameli 6, Torino
“UCRAINA E RUSSIA ALLE RADICI DEL CONFLITTO”
Con la partecipazione di Yurii Colombo, scrittore e blogger che ha vissuto a Mosca e conosce lingua, storia e società russa, curatore del sito https://www.matrioska.info/ e omonimo canale Telegram.
Di recente è stato ripubblicato dall’editore Castelvecchi il suo libro “SVOBODA – UCRAINA FRA NATO E RUSSIA DALL’INDIPENDENZA AD OGGI” che analizza il percorso storico che ci ha portato alla situazione odierna.
https://www.facebook.com/photo?fbid=160859546319883&set=a.105726611833177 

ORE 21 Centro Civico Nello Farina, Via San Rocco 20, Grugliasco (TO)
“IL PENSIERO RESISTENTE: L’OBBEDIENZA NON È (SEMPRE) UNA VIRTÙ”
Con il prof. Lorenzo Tibaldo che presenta il suo libro
https://www.facebook.com/anpi.grugliasco2/posts/301183262143792
CONTINUA IL CICLO DI PRESENTAZIONI LETTERARIE A CURA DELLA SEZIONE ANPI “68 MARTIRI”di Grugliasco, prossime iniziative:
– 21 APRILE Eddi Marcucci, “RABBIA PROTEGGIMI”
– 28 APRILE Giulia Capriotti, presentazione della tesi di laurea
“COMUNICAZIONE E AUTORAPPRESENTAZIONE ONLINE DEI GRUPPI POLITICI DI ESTREMA DESTRA IN ITALIA”
– 12 MAGGIO Nello Dal Bò “ARIO UN COMBATTENTE”
https://www.facebook.com/photo/?fbid=296597155935736&set=a.273133161615469 

VENERDÌ 15 APRILE
ORE 20 Taverna Tortuga – ex Cotonificio, Trazione Vernetto, Chianocco di Susa
RESISTERE PER ESISTERE – RASSEGNA FOTOGRAFICA
con le foto del fotografo Diego Fulcheri.
“Non mi interessa fare belle fotografie ma qualche foto bella che racconti ciò che, in tutti sensi, condivido con la gente giusta della Val di Susa.”
Diego Fulcheri.
Quando la testimonianza si accompagna all’essere parte attiva nella lotta
e le fotografie diventano la sua narrazione, si entra in contatto con gli scatti di Diego Fulcheri.
Più semplicemente Diego, fotografo semiserio, è uno di noi ed è con le sue immagini che vogliamo raccontare un prima e un dopo di questa terra resistente, di una natura inutilmente violata, dei differenti volti di chi attraversa questa valle, della occupazione poliziesca e militare che ha cercato di reprimere la ribellione di una intera popolazione.
Il vento della Valsusa fa da anni il suo giro largo per raccontare la realtà NO TAV e questa mostra vuole essere un ulteriore strumento per farla conoscere, per suscitare emozioni, per generare curiosità.
Dalla farfalla al filo spinato, dal viso degli abitanti di un territorio, alle immagini di chi ci reprime, dalla Valle alle città, vogliamo semplicemente autodefinirci chiedendo a chi guarda di liberarsi degli stereotipi imposti dai mezzi di comunicazione.
La pellicola fotografica come traccia è veicolo di un possibile incontro che, partendo dagli occhi, porti alla conoscenza e alla voglia di partecipazione”.
Evento di Assemblea No Tav Torino e Cintura
https://www.facebook.com/events/393937395907296?ref=newsfeed

ORE 20.30 La Credenza, Via Walter Fontan 16, Bussoleno
“NOI NON CI ARRUOLIAMO!
FERMIAMO LA FOLLE SPIRALE INTERVENTISTA”
Interverranno:
Giorgio Cremaschi – Potere al Popolo
Nicoletta Dosio – Movimento No Tav
Paolo Barisone – tecnico del Politecnico di Torino, sindacalista USB
Assemblea No Tav Torino e cintura
“Dall’inizio del conflitto in Ucraina assistiamo a una spirale interventista che soffia sempre più forte in Europa come nel nostro paese, più che mai attraverso i mezzi d’informazione e le parole del governo Draghi.
Se l’invasione russa ha esteso un conflitto, che perdurava localizzato da oltre otto anni, coinvolgendo gran parte della popolazione ucraina in una guerra sempre più sanguinosa, la reazione occidentale è stata quella di alzare la tensione al posto di intavolare percorsi per un’uscita diplomatica dallo scontro in atto.
Da un giorno all’altro il governo Draghi ha stanziato 13 miliardi per le spese militari, dopo due anni di pandemia in cui non un centesimo in più fu dato alla sanità pubblica, impiega i nostri militari in operazioni al confine con la Russia e l’Ucraina e invia armi spacciandole per aiuti umanitari.
Il nostro Paese si trova pienamente coinvolto in questo scenario: membro della Nato, con oltre 160 basi militari Nato al proprio interno e con un centinaio di testate nucleari presenti ed un governo completamente asservito agli interessi di chi cerca lo scontro ad ogni costo…”
Evento di Potere al Popolo – Torino
https://www.facebook.com/events/1248282292367127?acontext=%7B%22event_action_history%22%3A[%7B%22surface%22%3A%22page%22%7D]%7D

SABATO 16 APRILE
ORE 10 presso Nuovo presidio NOTAV, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
MERCATO CONTADINO
https://www.facebook.com/notav.info/posts/5492998107401474

ORE14 Partenza da Piazza del Mercato, Bussoleno
MARCIA POPOLARE NO TAV
“LOTTIAMO CONTRO LE DEVASTAZIONI E LE GUERRE PER IL NOSTRO FUTURO”
“… Ci troviamo di fronte ad un’economia di guerra, ma anche ad una guerra che ha dei presupposti economici: l’estrazione di risorse, il controllo dei mercati, la finanza, la globalizzazione. La vita di migliaia di persone è considerata come una merce sacrificabile per tutelare gli interessi di pochi.
I corridoi logistici, come quello che dovrebbe collegare Torino a Lione, vengono venduti come opere strategiche non solo per speculare e fare cassa, ma anche per trasportare armamenti.
In un’economia di guerra si possono sacrificare servizi essenziali e costringere le famiglie a fare enormi sacrifici,
ma non si può rimettere in discussione un’opera inutile ed ecocida come il Tav, infatti per le aziende che lavorano alla Torino-Lione è già stato previsto un adeguamento dei prezzi, con il conseguente ed ennesimo esborso di fondi pubblici in questa costosa opera: quanti soldi che potrebbero essere destinati a scuola, sanità, servizi, sostenibilità e reddito dobbiamo ancora sprecare?
Lottiamo insieme alla natura per un pianeta equo e solidale…
La deforestazione messa in atto dai promotori dell’opera ha raggiunto livelli preoccupanti: circa di 5000 piante abbattute
. Un solo albero può soddisfare il fabbisogno di ossigeno di 10 persone e che è in grado di assorbire dai 20 ai 50 Kg di CO2 presenti nell’aria: in futuro in Valsusa, a causa dei lavori legati alla costruzione del tunnel di Chiomonte, potrebbero essere emesse nell’atmosfera ben 12 mln di tonnellate di CO2.
Siamo contro l’Alta Velocità e affermiamo “Viva la Lentezza”:
per risparmiare ogni tipo di energia chiediamo che siano diminuite tutte le velocità dei nostri spostamenti, la Terra ringrazierà.
Lottiamo di generazione in generazione…
Centinaia di migliaia di euro sono state sprecate per tentare di costruire un teorema giudiziario che avrebbe dovuto dimostrare la presenza di un’associazione sovversiva all’interno del movimento No Tav
. Arresti, militarizzazione, denunce, fogli di via.
ABBIAMO RESISTITO PER ANNI E RESISTEREMO ANCORA FINO ALLA FINE, UN MESE, UN GIORNO, UN’ORA PIÙ DI LORO”.
https://www.notav.info/post/16-aprile-marcia-popolare-no-tav-lottiamo-contro-le-devastazioni-e-le-guerre-per-il-nostro-futuro/

DOMENICA 17 APRILE
ORE10 Presidio NO TAV ai Mulini in Clarea di Chiomonte
LAVORI E PRANZO CONDIVISI
https://www.facebook.com/notav.info/posts/5492998107401474 

ORE 14 al Barocchio Squat in Strada del Barocchio 27, Grugliasco (Bus 17 17/ 55 56 66 44)
“IL BAROCCHIO NON CHIUDE
… La domenica pomeriggio, dalle 14 in poi, le porte saranno aperte al confronto, alle nuove proposte di attività, iniziative in città, alla condivisione degli spazi di autoproduzioni e laboratori (serigrafia, officina, falegnameria, palestra, forgia),
alla cura del luogo attraverso azioni di manutenzione della casa e dell’orto, o anche solo allo svago e ai momenti di convivialità, per praticare insieme la realtà libertaria”.
https://barocchio.squat.net/11/11/il-barocchio-non-chiude/?fbclid=IwAR0ml0bltfeiS5KyVpBWcNTa8uts-8LY0bi0uUcJ3-5OUhr8y1WeTyVgWlA

DOMENICA 17 – LUNEDÌ 25 APRILE
“LIBERAZIONI 2022”
DOMENICA 17 APRILE
ORE 17.30 Elva, Valle Maira
“SEMPRE PRIMI NELLE IMPRESE PI
Ù ARRISCHIATE”
APERIPRESENTAZIONE DEL LIBRO di Lele Odiardo
SABATO 23 APRILE
ORE 15 CUNEO Piazzale della Libertà
CORTEO DELLA RESISTENZA
Solo antifascisti!
No partiti, no politicanti!
Ora e sempre resistenza!
DOMENICA 24 APRILE
ORE 10 Ceretto di Costigliole, Valle Varaita
CAMMINATA SUI SENTIERI PARTIGIANI
LUNEDÌ 25 APRILE
ORE 12 Spazio Niño, Via Achille Midana, Pinerolo
AGGIORNAMENTI DA TOBY SHONE (anarchico recluso nelle carceri inglesi
)
A SEGUIRE PRANZO BENEFIT PER TOBY
https://gancio.cisti.org/event/liberazioni-2022-1

MARTEDÌ 19 APRILE
ORE 19 al nuovo presidio NO TAV, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
APERICENA a cura dei Comitati No Tav Bassa Valle
A seguire
ORE 20 SOCIALITÀ NO TAV
https://www.facebook.com/Laboratorio-Civico-124342187593662/events/?ref=page_internal 

ORE 21 Centro Studi Sereno Regis, Sala Gandhi, Via Garibaldi 13, Torino
ASSEMBLEA NO TAV, organizzata da NO TAV Torino e Cintura, aperta a tutti, per discutere le prossime iniziative a Torino e in Val Susa.
Come sempre l’odg verrà deciso all’inizio della riunione.

ORE 21 Polivalente di Bussoleno
“L’ETINCELLE”
Proiezione del documentario di Valeria Mazzucchi e Antoine Harari
“Situata a circa 30 km dalla città francese di Nantes, la ZAD (Zone to Defend) de Notre-Dame-des-Landes costituisce uno dei più grandi spazi occupati d’Europa.
Su quasi 2000 ettari di foresta si è raccolta una moltitudine di persone diverse, decisa a cercare nuove strategie di vita.
Mettendo in discussione molte delle regole della nostra società, abitative, economiche, decisionali o gerarchiche, i residenti della ZAD esplorano la possibilità di un modello alternativo.
Il documentario segue le vicende di questa comunità, punto di riferimento per molti movimenti di protesta di tutto il mondo, nel periodo in cui, nel 2019, il governo Macron è stato costretto ad abbandonare un progetto aeroportuale di 40 anni, destinato a quella zona, e ha inviato 2500 gendarmi per sfollare l’area”.
https://www.cinemaitaliano.info/letincelle

MERCOLEDÌ 20 APRILE
ORE 18 Nuovo Presidio No Tav di San Didero, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
APERICENA NO TAV A CURA DEL “NUCLEO PINTONI ATTIVI”

GIOVEDÌ 21 APRILE
ORE 17.30 El Paso Occupato, Via Passo Buole, 47 – Torino
L’ENERGIA DELLA GUERRA
Incontro pubblico con Daniele Ratti
Il ruolo dell’energia nei teatri di guerra dall’Africa ai confini russi ucraini.
A seguire APERICENA VEGANO
https://gancio.cisti.org/event/lenergia-della-guerra-incontro-pubblico-con-daniele-ratti

VENERDÌ 22 APRILE
SCIOPERO DELLA PRODUZIONE E DELLA CIRCOLAZIONE DELLE MERCI
MANIFESTAZIONE NAZIONALE A ROMA
“USB Lavoro Privato, nel riprendere l’appello “È l’ora della variante operaia: senza lavoratori non c’è vera ripresa” lanciato a febbraio da delegate e delegati operai della catena del valore, dichiara lo sciopero nazionale per il prossimo 22 aprile di tutte le categorie di lavoratrici e lavoratori coinvolti nella raccolta, produzione, commercializzazione, trasporto, distribuzione e logistica delle merci sull’intero territorio nazionale.
Lo sciopero nazionale di tali settori è indetto sulle seguenti motivazioni:
– Per l’aumento di salari e pensioni a tutela di lavoratori e pensionati dalla speculazione e dall’inflazione divenute ancora più aggressive con l’avvio del conflitto in Ucraina.
– Per l’introduzione del salario minimo di 10 euro, contro il lavoro povero e contro gli appalti che permettono ai padroni di imporre condizioni di moderno schiavismo.
– Per il ritorno a una politica economica fatta di investimenti pubblici e nazionalizzazione dei servizi strategici a difesa dell’occupazione e del tessuto industriale, contro gli “aiuti di stato” a vantaggio di imprese e speculatori, come nel caso di Acciaierie Italia, ITA e in base a quanto previsto nel PNRR.

– Per l’introduzione del reato di omicidio sul lavoro, più controlli, forti penalizzazioni per i padroni che non osservano le norme e più tutele per gli RSU/RLS che denunciano illeciti e situazioni di pericolo e nocività…”

https://www.usb.it/leggi-notizia/e-lora-della-variante-operaia-il-22-aprile-sciopero-usb-della-produzione-e-della-circolazione-delle-merci-manifestazione-nazionale-a-roma-1524.html#:~:text=I%20lavoratori%20e%20le%20lavoratrici,che%20terminano%20il%20giorno%20successivo.

APPELLO PER UNA GRANDE MOBILITAZIONE IL 22 APRILE A ROMA:

È L’ORA DELLA VARIANTE OPERAIA: SENZA LAVORATORI NON C’È VERA RIPRESA”.

https://www.usb.it/leggi-notizia/e-lora-della-variante-operaia-senza-lavoratori-non-ce-vera-ripresa-appello-per-una-grande-mobilitazione-il-22-aprile-a-roma-1404-1.html

SABATO 23, DOMENICA 24 E LUNEDÌ 25 APRILE
nello spazio autogestito di Santa Fede Liberata, Via San Giovanni Maggiore Pignatelli 2, Napoli
“TUTTA UN’ALTRA STORIA – SCIENZE SOCIALI E GESTIONE PANDEMICA”
Convegno promosso da un gruppo di accademici e studiosi antropologi che nei mesi scorsi hanno prodotto il testo “TUTTA UN’ALTRA STORIA” per prendere criticamente parola sulla gestione della pandemia e dal comitato napoletano contro la gestione autoritaria della pandemia.
http://tuttaunaltrastoria.info/convegno
PROGRAMMA COMPLETO in PDF:
http://tuttaunaltrastoria.info/wp-content/uploads/2022/04/Programma-TUAS-2.pdf

SABATO 23 E DOMENICA 24 APRILE
“TUTTI SU (OLO) PER TERRA”
FESTIVAL PER UN SUOLO LIBERO E FELICE
IL SUOLO NON È UNA SUPERFICIE, MA UNO SPESSORE PIENO DI VITA.
DIFENDERLO NON È DIFFICILE: BASTA LASCIARLO ESISTERE
L’iniziativa si svolgerà contemporaneamente a Torino e San Donato Milanese.
Ecco gli appuntamenti di TORINO:
SABATO 23 APRILE

ORE 9.30-13.00 PiùSpazioQuattro di Via Saccarelli 18, Torino
CONVEGNO:
Comitato Salviamo I Prati
“IL SUOLO E L’ENTITÀ DEL SUO CONSUMO IN ITALIA E A TORINO”
Giorgio Vacchiano, ricercatore in Scienze Forestali
“L’IMPORTANZA DELLE AREE VERDI URBANE
Paolo Berdini, urbanista, saggista
“BLOCCARE L’ESPANSIONE URBANA PER RICOSTRUIRE LE CITTÀ E I TERRITORI”
Fabio Balocco, blogger, scrittore
“IL CONSUMO DI SUOLO SCONOSCIUTO”
– DIBATTITO
DOMENICA 24 APRILE
ORE14.30-19.00
Pratone di Via Madonna della Salette, Torino
ASSEMBLEA DEI COMITATI TERRITORIALI IMPEGNATI NELLA DIFESA DELL’AMBIENTE NATURALE
A seguire: MERENDA, CONCERTO degli “OUT OF RANGE , FESTA
COMITATO SALVIAMO I PRATI di Torino
salviamoiprati@gmail.com
https://www.facebook.com/salviamoiprati
COMITATO SALVIAMO IL PRATONE di San Donato Milanese
salviamoilpratone@gmail.com
https://www.facebook.com/salviamoilpratone
Evento FB: https://fb.me/e/2jCSfuFGw

SABATO 23 APRILE
ORE 10 Valli di Lanzo (giornata in costruzione, se vuoi dare una mano ad organizzarla vieni a parlarne all’assemblea dell’Edera, Via Pianezza 115, Torino, MARTEDÌ 19 APRILE ORE 19)
PASSEGGIATA SUI SENTIERI PARTIGIANI DELLE VALLI DI LANZO
“… La storia di queste valli, in particolare, è legata fortemente a quella dei quartieri nord-occidentali di Torino.
È qua infatti che in tanti hanno trovato rifugio, una volta esclusi dalla possibilità di continuare la propria attività politica nelle fabbriche di Lucento e Madonna di Campagna, qua che tanti hanno scelto di entrare nelle formazioni partigiane, qua che hanno subito le rappresaglie dei nazi-fascisti.
Due storie che si intrecciano, quella delle fabbriche torinesi e quella delle vallate della provincia, che proveremo a raccontare insieme…”
https://gancio.cisti.org/event/passeggiata-sui-sentieri-partigiani-delle-valli-di-lanzo 

DOMENICA 24 APRILE
ORE 9-16.30 Giardini del Frontone, Perugia
MARCIA STRAORDINARIA PERUGIASSISI DELLA PACE E DELLA FRATERNITÀ
FERMATEVI! La guerra è una follia!
“Dal 24 febbraio, la guerra in Ucraina avanza facendo strage di vite innocenti, riducendo le città in cimiteri, minacciando la guerra mondiale e la catastrofe atomica. Per questo diciamo che va fermata!
Ogni giorno che passa, lo scontro s’innalza e la guerra diventa più disumana e cieca distruggendo ogni residuo spazio di pace.
Per questo ripetiamo che va fermata subito!!!
Leggi l’Appello di convocazione della Marcia completo e iscriviti ora visitando il sito:
https://www.perugiassisi.org/marcia-2022/…”
Evento di La mia scuola per la pace, Coordinamento Nazionale Enti Locali per la Pace e i Diritti
https://www.facebook.com/events/489592302836986/?ref=newsfeed

ORE 10 Giardinetti di Via Oglianico, Via Pianezza 115, Torino
DOMENICA ANTIFASCISTA IN QUARTIERE
“Il 24 Aprile saremo nelle strade e nelle piazze di Lucento per ricordare che la storia di (anche) questo quartiere è una storia di lotte, di scioperi, di resistenza, di antifascismo.
Una memoria da tenere viva, con un portato di valori da praticare ancora oggi.
Durante la giornata passeggiate in quartiere, cibo, bevande, socialità, musica, sport, e chissà!…”
https://gancio.cisti.org/event/domenica-antifascista-in-quartiere

LUNEDÌ 25 APRILE
ORE 8-23 Evento online
“NO ALLA GUERRA. NO AL GOVERNO DRAGHI”
“Chiediamo le dimissioni del governo Draghi che ci sta trascinando in una guerra senza ritorno.
Contro il volere della maggioranza degli italiani il parlamento ha approvato l’invio di armi in Ucraina
fomentando cosi la guerra e il bagno di sangue del popolo ucraino.
Chiediamo di non appoggiare in alcuno modo questa guerra e invece aprire immediatamente la via del dialogo.
Questo confronto folle con una superpotenza nucleare significa il massacro degli ucraini e un’escalation catastrofica.
Invitiamo a partecipare a tutte le manifestazioni che si faranno ma anche a partecipare virtualmente condividendo e diffondendo in tutti i modi questo evento e arricchendolo con proposte e iniziative”.
Evento di Europa per la Pace
https://www.facebook.com/events/745501506834864/745879263463755?acontext=%7B%22event_action_history%22%3A[%7B%22surface%22%3A%22page%22%7D]%7D

ORE 12 Giardini Reali, Corso San Maurizio angolo Via Rossini, Torino
(In caso di pioggia sotto la tettoia del Parco Dora)
DJSET SAIMON E MOSFET
ORE 16 CONCERTO I SURFONIANI
ORE 17
dibattito: Le rotte dei migranti
“LE CICATRICI DEL PORTO SICURO” di e con Soumaila Diwara
ORE 20 CONCERTO LA GRAN MECHA -FRANCE
Bar-concerti-djset-cibarie benefit radioBlackout -presos- inguaiati con la legge.
https://gancio.cisti.org/event/giornirreali

GIOVEDÌ 28 APRILE
ORE 17.30 al Polo del 900, Sala didattica, Via del Carmine 14, Torino
“I SENZA NOME. IL SERVIZIO D’ORDINE E LA QUESTIONE DELLA “FORZA” IN LOTTA CONTINUA” (Derive Approdi, 2022)
con l’autore, Fabrizio Salmoni, partecipano:
Alberto Pantaloni, Elena Perticola, Stefano Della Casa
Coordina Pietro Polito
https://www.polodel900.it/eventi/

DOMENICA 1 MAGGIO
ORE 12 Giardini Reali, Corso San Maurizio / angolo Via Rossini, Torino
DJSET YASHIN LUKE
ORE 15 “IO DI FRONTE ALLA LEGGE SONO ASOCIALE”
“LUIGI ASSANDRI, L’ANARCHICO CON IL CICLOSTILE”
Libro presentato da Tobia Imperato
ORE 17 CHIACCHIERE CON RAGONA (storico del pensiero politico)
Domande di oggi all’anarchismo dell’altro ieri.
ORE 18.30 DJSET MOSFET + CONCERTO DAL SHAZA
1° Maggio Anarchia benefit concerto dibattito FENIX pranzo presentazione Radio Blackout Spazi liberati Torino
https://gancio.cisti.org/event/giornirreali-1

ALTRE INIZIATIVE SU:
https://gancio.cisti.org/
https://radioblackout.org/eventi/

https://www.facebook.com/radioblackout105250fm/

EVENTI CSA GABRIO:
https://gabrio.noblogs.org/
https://www.facebook.com/pg/csoa.gabrio/events/?ref=page_internal

EVENTI MANITUANA Laboratorio Culturale Autogestito:
https://www.facebook.com/ManituanaTorino/