Campeggio giovani e altre iniziative NO TAV

SCRIVIAMO A GIORGIO, STEFANO, FRANKY!
LUNEDÌ 28 FEBBRAIO È STATO ARRESTATO E PORTATO NEL CARCERE DELLE VALLETTE IL NO TAV STEFANO MANGIONE condannato a 1 anno e 6 mesi per resistenza aggravata per i fatti accaduti il 26 luglio 2013 durante un presidio davanti al Tribunale di Torino in solidarietà con una compagna pisana NO TAV, Marta Camposano.
GIOVEDÌ 10 MARZO ALTRI 2 NO TAV, GIORGIO ROSSETTO E UMBERTO RAVIOLA, sono stati portati in carcere accusati di violenza privata e resistenza a pubblico ufficiale e sono state emesse altre 11 misure cautelari tra arresti domiciliari, obblighi di firma e divieti di dimora per una serie di iniziative e manifestazioni che hanno avuto luogo dall’estate del 2020 in Val Clarea, a San Didero.
GIOVEDÌ 31 MARZO, AL RIESAME, UMBERTO È STATO SCARCERATO ED È AI DOMICILIARI con tutte le restrizioni.
https://www.notav.info/post/umberto-va-ai-domiciliari-giorgio-ancora-in-carcere-liber-tutt/
GIOVEDÌ 12 MAGGIO SONO STATI ARRESTATI 3 STUDENTI, FRANCESCO FERRERI, EMILIANO COPPOLA e JACOPO ARALDI, per i reati di lesioni, violenza e resistenza aggravata a pubblico ufficiale durante una manifestazione il 18 febbraio davanti a Confindustria a Torino, il primo colpevole della morte di Lorenzo e di Giuseppe, due ragazzi di 18 e 16 anni durante l’alternanza scuola lavoro.
Per la stessa manifestazione altri 4 studenti sono ai domiciliari e 4 hanno obblighi di firma.
https://www.notav.info/post/liberta-per-gli-studenti-e-le-studentesse/

ORA AL RIESAME, Emiliano e Jacopo sono ai domiciliari, chi era ai domiciliari ha obbligo di firma giornaliero.
Per scrivere ai No Tav alle Vallette:
GIORGIO ROSSETTO / STEFANO MANGIONE/
FRANCESCO FERRERI
c/o Casa Circondariale Lorusso e Cutugno
Via Maria Adelaide Aglietta 35, 10151 – Torino
Importante inserire nella busta un foglio bianco, una busta nuova e non più di 2 o 3 francobolli per volta, altrimenti vengono ritirati invece di essere consegnati.
https://www.notav.info/post/inondiamo-il-carcere-di-lettere-solidarieta-a-francesco-giorgio-e-stefano/ 

PROSSIME INIZIATIVE PROGRAMMATE

CONTINUA LA MOBILITAZIONE CONTRO L’OCCUPAZIONE DELLE TERRE DEL PRESIDIO EX-AUTOPORTO A SAN DIDERO, per contrastare la preparazione del cantiere per costruire UN NUOVO AUTOPORTO e spostare quello attuale a Susa per lasciare il posto ad opere per la Nuova Linea Torino Lione.
66a SETTIMANA DI INIZIATIVE AL NUOVO PRESIDIO A SAN DIDERO!
VEDI INFRA le iniziative in programma e in RASSEGNA STAMPA / AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA i report della resistenza NO TAV.
CONTROLLATE LE INIZIATIVE IN PROGRAMMA PRIMA DI PARTECIPARE E SEGUITE GLI AGGIORNAMENTI SU:
https://www.facebook.com/notav.info

DA GIOVEDÌ 14 LUGLIO A DOMENICA 17 LUGLIO
Al Presidio NO TAV di Venaus
CAMPEGGIO GIOVANI NO TAV
“… Un’occasione per formarci insieme ed entrare in prima persona nel vivo della lotta No Tav, non temete, come al solito non mancheranno momenti di festa e di socialità con attiviste/i da tutta Italia!
Vi aspettiamo al presidio di Venaus, dove ci sarà la possibilità di campeggiare gratuitamente e a vostra disposizione cucina e bar a prezzi popolari…”
Evento di Fridays For Future Val Susa – Italy, Critical Beer / Ecologia è Politica – Bussoleno e Comitato Giovani No TAV
PROGRAMMA: https://www.notav.info/agenda/venaus-14-17-luglio-campeggio-giovani-no-tav/
VEDI INFRA LE PRINCIPALI INIZIATIVE

GIOVEDÌ 14 LUGLIO
ORE 11.30 Nuovo Presidio No Tav di San Didero, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
APERIPRANZO NO TAV A CURA DEL GRUPPO “FOGLI DI VIA”

ORE 13-14.30 sulle frequenze radiofoniche torinesi dei 105:250 FM di #radioblackout
e in streaming
http://stream.radioblackout.org/
RADIO NO TAV
“Va in onda ogni giovedì. Il programma ha origine come Radio Maddalena Libera, radio pirata che emetteva dalla Libera Repubblica della Maddalena, Val Susa, pianeta Terra.
Stralci dell’epoca potete sentirli nella sigla iniziale…
Ogni settimana approfondiamo avvenimenti di attualità sulla lotta e cerchiamo di socializzare
tutte le informazioni utili a chi si batte contro il treno veloce, in Valsusa e altrove.
Sul sito potete trovare un buon archivio, ordinato tramite tag
, con le registrazioni delle trasmissioni di questi ultimi anni…
Potete contattare la redazione al nostro numero 377 086 24 41 attivo durante il programma.”
radioblackout.org/shows/radionotav/

ORE 14 CAMPEGGIO GIOVANI NO TAV al Presidio NO TAV di Venaus
FORMAZIONE LEGALE A CURA DEL COLLETTIVO STRALI
ORE16 ASSEMBLEA DI APERTURA + PLENARIA
https://www.notav.info/agenda/venaus-14-17-luglio-campeggio-giovani-no-tav/

VENERDÌ 15 LUGLIO
ORE 10 CAMPEGGIO GIOVANI NO TAV al Presidio NO TAV di Venaus
ASSEMBLEA STUDENTESCA A CURA DEL CSV
ORE 15.30/16 GITA AL PRESIDIO SAN DIDERO E VISITA AI TERRITORI CIRCOSTANTI IL CANTIERE
ORE 19 APERICENA a cura dei Pintoni attivi e Comitati della valle
https://www.notav.info/agenda/venaus-14-17-luglio-campeggio-giovani-no-tav/

SABATO 16 LUGLIO
ORE 10 presso Nuovo presidio NO TAV, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
MERCATO CONTADINO

ORE 9 CAMPEGGIO GIOVANI NO TAV al Presidio NO TAV di Venaus
PARTENZA PER I MULINI
ORE 10 RITROVO AL CAMPO SPORTIVO DI GIAGLIONE
ORE14.30 ASSEMBLEA DI CONFRONTO CON ALTRE REALTÀ IN LOTTA
PRENDERÀ PARTE ALL’INIZIATIVA IL COMITATO NO BASE DI PISA
https://www.notav.info/agenda/venaus-14-17-luglio-campeggio-giovani-no-tav/

DOMENICA 17 LUGLIO
ORE 10 CAMPEGGIO GIOVANI NO TAV al Presidio NO TAV di Venaus
WORKSHOP A CURA DI CAZA FEU SULLA VIOLENZA GINECOLOGICA
ORE 17 INIZIATIVA A SAN GIULIANO A CURA DEI COMITATI DI SUSA E MOMPANTERO
https://www.notav.info/agenda/venaus-14-17-luglio-campeggio-giovani-no-tav/

ORE 10.30 Circolo Arci Guernelli, Via Antonio Gandusio 6, Bologna
“CONFRONTO TRA LAVORATORI E LAVORATRICI
PER UNA STAGIONE DI MOBILITAZIONE GENERALE”
Proposta del SI Cobas nazionale:
“La precipitazione delle tensioni e degli scontri tra i principali blocchi imperialisti, sfociata in una vera e propria “guerra per procura” tra Nato e Russia sul suolo ucraino, i drammatici scenari determinati su scala internazionale dall’escalation bellicista e militarista in atto in tutto l’Occidente vanno ad inserirsi in condizioni di vita e salariali dei lavoratori e dei proletari in tutto il mondo…
La combinazione tra crisi alimentare e quella idrica legata alla siccità è significativa, al punto che negli ultimi giorni la rete no-profit Oxfam ha stimato che solo quest’anno ci saranno nel mondo 263 milioni di nuovi poveri e 827 milioni di persone in condizione di grave precarietà
che, come prevedibile, saranno concentrati prevalentemente nei paesi poveri di Africa, Asia e Medioriente.
In tutto l’Occidente, e più in particolare in Italia dove i salari diretti sono pressoché fermi dagli anni ’90 e i servizi sociali che costituiscono il salario indiretto sono ridotti ai minimi termini, queste dinamiche stanno già impattando in maniera pesantissima sul potere di acquisto dei lavoratori…
Sul piano dell’iniziativa diventa urgente la definizione di una piattaforma di lotta che, a partire dal lavoro svolto in questi ultimi due anni, sia capace di porre con forza il tema del recupero salariale di fronte al caro-vita
Al fine di avviare un confronto su tutti questi temi, sul rilancio dell’opposizione alla guerra e sulla ripresa di un reale e concreto collegamento tra i lavoratori e lavoratrici, ovunque collocati sindacalmente, e IN VISTA DELLA COSTRUZIONE DI UN NUOVO SCIOPERO GENERALE IN AUTUNNO, invitiamo tutti e tutte ad un primo momento di confronto assembleare per domenica 17 luglio a Bologna nel quale condividere un indirizzo generale da far vivere nei numerosi appuntamenti che già si stanno determinando”.
http://sicobas.org/2022/07/12/italia-il-17-luglio-confronto-nazionale-tra-lavoratori-e-lavoratrici-a-bologna-per-una-stagione-di-mobilitazioni-generale/

ORE 14 al Barocchio Squat in Strada del Barocchio 27, Grugliasco (Bus 17 17/ 55 56 66 44)
“IL BAROCCHIO NON CHIUDE
… La domenica pomeriggio, dalle 14 in poi, le porte saranno aperte al confronto, alle nuove proposte di attività, iniziative in città, alla condivisione degli spazi di autoproduzioni e laboratori (serigrafia, officina, falegnameria, palestra, forgia),
alla cura del luogo attraverso azioni di manutenzione della casa e dell’orto, o anche solo allo svago e ai momenti di convivialità, per praticare insieme la realtà libertaria”.
https://barocchio.squat.net/11/11/il-barocchio-non-chiude/?fbclid=IwAR0ml0bltfeiS5KyVpBWcNTa8uts-8LY0bi0uUcJ3-5OUhr8y1WeTyVgWlA

MARTEDÌ 19 LUGLIO
ORE 19 al nuovo presidio NO TAV, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
APERICENA a cura dei Comitati No Tav Bassa Valle
A seguire
ORE 20 “CORPI, TERRITORI, SALUTE, TRANSFEMMINISMO”
con Assemblea Sei Trans*?
A seguire: MINI SET ARTISTICO con Filo Sottile
https://www.facebook.com/Laboratorio-Civico-124342187593662/events/?ref=page_internal

ORE 21 presso Csoa Gabrio, Via Francesco Millio 42, Torino
ASSEMBLEA NO TAV organizzata da NO TAV Torino e Cintura, aperta a tutti, per discutere le prossime iniziative a Torino e in Val Susa.
Come sempre l’odg verrà deciso all’inizio della riunione.

MERCOLEDÌ 20 LUGLIO
ORE 18.45 Nuovo Presidio No Tav di San Didero, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
APERICENA NO TAV A CURA DEL “NUCLEO PINTONI ATTIVI”

SABATO 23 LUGLIO
Appello di Europe for Peace per una GIORNATA NAZIONALE DI AZIONE PER UNA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PACE
“FERMARE LE ARMI IN UCRAINA!“

… L’invito ad organizzare iniziative di varia natura è esteso a tutte le associazioni, sindacati, gruppi che già sono attivi da mesi, per far convergere gli sforzi in una giornata nazionale che possa rilanciare una forte di richiesta di cessate il fuoco affinché si giunga ad una conferenza internazionale di Pace…
Nel testo diffuso oggi si legge come “
l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia ha riportato la guerra nel cuore dell’Europa ed ha già fatto decine di migliaia di vittime e si avvia a diventare un conflitto di lunga durata” portando conseguenze nefaste “anche per l’accesso al cibo e all’energia di centinaia di milioni di persone, per il clima del pianeta, per l’economia europea e globale”. Ribadendo la vicinanza alle popolazioni colpite dalla guerra si ricorda poi come occorra cercare “una soluzione negoziale, ma non si vedono sinora iniziative politiche né da parte degli Stati, né da parte delle istituzioni internazionali e multilaterali” sottolineando come invece sia necessario “che il nostro paese, l’Europa, le Nazioni Unite operino attivamente per favorire il negoziato e avviino un percorso per una conferenza internazionale di pace che, basandosi sul concetto di sicurezza condivisa, metta al sicuro la pace anche per il futuro”.
Il documento ripropone poi il punto fondamentale ribadito dal movimento pacifista italiano fin dall’inizio del conflitto:
“Le armi non portano la pace, ma solo nuove sofferenze per la popolazione. Non c’è nessuna guerra da vincere: noi invece vogliamo vincere la pace” e per tale motivo viene proposta (a 150 giorni dall’inizio della guerra) la giornata nazionale di mobilitazione per la pace del 23 luglio con iniziative in tutta Italia, con uno slogan chiaro: “TACCIANO LE ARMI, NEGOZIATO SUBITO!”
Le iniziative che verranno definite e programmate nei prossimi giorni saranno comunicate e rilanciate da tutte le organizzazioni promotrici dell’appello,
il cui testo e le prime adesioni è disponibile qui sotto.”
https://retepacedisarmo.org/2022/europe-for-peace-fermare-le-armi-in-ucraina-giornata-nazionale-di-azione-il-23-luglio-per-una-conferenza-internazionale-di-pace/

SABATO 23 E DOMENICA 24 LUGLIO
Al Presidio NO TAV di Venaus
CAMPEGGIO DI LOTTA NO TAV
“… In questi giorni andremo ad indagare insieme, attraverso dibattiti e proiezioni, alcuni temi all’ordine del giorno. Dal cambiamento climatico alla recrudescenza di conflitti in corso, come quello in Rojava, perché è necessario porsi all’altezza di una nuova fase di distruzione del nostro pianeta, come la siccità galoppante e la crisi idrica ci stanno dimostrando.
In questo weekend saranno costruite anche iniziative informative e di lotta nei paesi e nei luoghi nevralgici che da anni muovono il Movimento No Tav, per evidenziare quel filo che unisce i repentini cambiamenti su scala mondiale e la loro ripercussione sui singoli territori.
Qui lo notiamo anche, e soprattutto, attraverso l’ostinazione dei governi nostrani che continuano a voler costruire ad ogni costo un’opera ecocida, costosa e devastante come il Tav Torino-Lione”.
PROGRAMMA: https://www.facebook.com/photo?fbid=422560839887081&set=a.399553942187771

DOMENICA 24 LUGLIO
ORE 14 Durante il Campeggio di lotta al presidio NO TAV di Venaus
“SENZA ACQUA NON È VITA: ORGANIZZIAMOCI INSIEME PER AFFRONTARE GLI EFFETTI DELLA CRISI CLIMATICA”
“… Sta a noi riscrivere il modello economico ed energetico di vita, di spazi urbani, rurali e montani.
Anche per quanto riguarda il nostro territorio abbiamo accusato gli effetti di questa grande siccità.
In Val di Susa alcuni rifugi hanno dovuto chiudere per la stagione estiva a causa della mancanza di acqua corrente e diverse colture sono state segnate dalle condizioni meteorologiche.
Inoltre, l’ambiente montano rischia di vivere una trasformazione senza precedenti.
In questo scenario, i promotori del Tav Torino-Lione
e il governo italiano insistono nella volontà di costruire una grande opera inutile.
Il tunnel TAV, se completato, causerà ogni anno una dispersione idrica pari al fabbisogno di 600mila persone, e già oggi, col tunnel di esplorazione, causa la perdita irrimediabile dell’acqua pari al fabbisogno di 40mila persone.
I nostri fiumi, i nostri laghi e le nostre fonti rischiano di essere prosciugati per la folle sete di profitto: fanno il deserto e lo chiamano progresso!
Crediamo che sia giunto il momento di incontrarsi con tutte quelle realtà regionali e nazionali che ritengono sia necessario e urgente mettersi in movimento su questi temi
e ragionare su come costruire una risposta dal basso agli eventi meteorologici estremi e agli effetti reali della crisi climatica, che si prenda carico di sfidare il modello di sviluppo mortifero che ci è imposto.
Mutuando un motto che ci è caro, fermarli tocca a noi!”
https://www.notav.info/documenti/24-7-senza-acqua-non-e-vita-organizziamoci-insieme-per-affrontare-gli-effetti-della-crisi-climatica/

DA LUNEDÌ 25 A VENERDÌ 29 LUGLIO
A Torino nel Parco della Colletta
“CLIMATE SOCIAL CAMP E MEETING INTERNAZIONALE DI FRIDAYS FOR FUTURE”
Campeggio fatto di incontri, dibattiti, socialità, concerti, sport e momenti di lotta aperto a tutte/i.
“Perché a Torino?
Torino detiene il triste primato di città con l’inquinamento atmosferico più alto d’Europa
, si stima che ogni anno muoiano 900 persone (più di 1 su 1000) per patologie legate all’inalazione costante di polveri sottili e ossido di azoto.
Il Piemonte sta inoltre vivendo un momento di gravissima siccità e di carenza di neve sulle Alpi
, diretta conseguenza del riscaldamento globale, a causa della quale rischiamo un’importante carenza di risorse idriche nei mesi estivi. A pochi km da Torino sono inoltre presenti i cantieri del progetto TAV, grande opera imposta, ecocida, climalterante, oltreché inutile.
Scegliere Torino assume un significato specifico, non ci voltiamo dall’altra parte, né ci rifugiamo in più gradevoli destinazioni, anzi ci ritroviamo proprio qui, in uno dei tanti luoghi che stanno vedendo le conseguenze della crisi climatica, dell’inquinamento, dell’abuso di risorse per i guadagni di privati e della mala gestione pubblica…
https://www.climatesocialcamp.com/altre-info
https://fridaysforfutureitalia.it/eventi/climate-social-camp-campeggio-climatico-europeo-a-torino/

TUTTO CIÒ CHE DEVI SAPERE RIGUARDO AL CAMP!
Compila il form per la partecipazione al camp!
Come raggiungere il camp! Dove dormire!
Cosa portare! E gli animali?
https://www.facebook.com/climatesocialcamp/posts/pfbid02yDYuZ9bwZfWnDPScLT5pNsBzMFFBSy28svy93wM2tZjwTByk1ZToJ72cwddY3qPJl
PROGRAMMA COMPLETO dei DIBATTITI:
https://www.facebook.com/climatesocialcamp/posts/pfbid0V6Av89uprBnko5u2hLjg48dDTRBy27vwGJPJ4N4YzsZPmw4UbGzJKJ9HRFjyhjaLl
SEGUIRE AGGIORNAMENTI: https://www.facebook.com/climatesocialcamp/
PROGRAMMA COMPLETO: https://www.climatesocialcamp.com/altre-info

VENERDÌ 29, SABATO 30 E DOMENICA 31 LUGLIO
A Venaus, Borgata 8 dicembre
“FESTIVAL ALTA FELICITÀ”
“Sarà possibile raggiungere il Festival tramite la #navetta che parte da Susa, con offerta libera consigliata a partire da 1 euro.
Se vieni in auto, lasciala negli appositi parcheggi!
Mentre se ci vuoi raggiungere in treno, ne parte uno ogni ora da Porta Nuova
(ogni due nei festivi) che si fermerà in tutte le stazioni della tratta, con capolinea Susa”.
https://www.facebook.com/festivalaltafelicita/posts/pfbid0awNsgQUiXT5B6KqiGTzgkDbR3c6tx9UXyBKTLrnKTHqaXHpn6pdxHDqtcMJBLR3cl
AGGIORNAMENTI: https://www.facebook.com/festivalaltafelicita

ALTRE INIZIATIVE SU:
https://gancio.cisti.org/
https://radioblackout.org/eventi/
https://www.facebook.com/radioblackout105250fm/

EVENTI CSA GABRIO:
https://gabrio.noblogs.org/
https://www.facebook.com/pg/csoa.gabrio/events/?ref=page_internal

EVENTI MANITUANA Laboratorio Culturale Autogestito:
https://www.facebook.com/ManituanaTorino/