Doriella e Renato, newslettera 18 febbraio 2021: appuntamenti e documenti

La newsletter di DORIELLA E RENATO,
la pagina lunga,
arriva su Trancemedia.eu ogni settimana!
Da dieci anni aiuta chi la segue
a disintossicare le sinapsi
con un’agenda di movimento e rassegne stampa


DORIELLA E RENATO

La pagina lunga che vi dice tutto dal 18 febbraio 2021

Cinquantaseiesima uscita su Trancemedia.eu – che dedica ogni settimana un “sotto il Moloch” per seguire online la newsletter di Doriella e Renato, con appuntamenti e iniziative di movimenti in tutta Italia.

Da dieci anni la newsletter di Doriella e Renato fa circolare l’informazione che non trova spazio sui media mainstream, o che da essi viene stravolta. Molti contenuti di Trancemedia.eu sono nati grazie a Doriella e Renato, appuntamenti, manifestazioni, dibattiti di cui non avremmo saputo nulla e che invece abbiamo potuto documentare o commentare.

Trovate qui sotto ogni settimana a partire dal giovedì un accurato calendario con data, luogo e contenuti di convegni informativi, presìdi per la lotta climatica e di solidarietà in concomitanza di processi contro chi resiste a grandi opere dannose, inutili e imposte a Torino e nel resto d’Italia, assemblee di movimento per l’auto-organizzazione, lotte dei lavoratori nelle fabbriche e nella logistica, proiezioni di film ‘invisibili’, eventi culturali.

Non potrete più dire: acc… se l’avessi saputo!

A seguire, troverete anticipazioni di future iniziative e il resoconto sintetico dei principali accadimenti delle settimane precedenti, commentati e corredati di link, per non perdersi neanche una puntata.

Infine, la preziosa rassegna stampa delle testate mainstream (ma non solo!) sui temi caldi della settimana criticamente commentati, nonché la pubblicazione di appelli e petizioni lanciate a livello nazionale ed europeo. La rassegna stampa è scaricabile in formato pdf al fondo dell’ultima sezione qui sotto.

Preparatevi a ‘scrollare’ verso il basso perché c’è davvero tanta informazione ben selezionata.

Buona lettura a tutte e tutti!



QUESTA SETTIMANA

NOTAV, corteo studenti, FFF,
Società della cura, CPR, Barocchio,
Torino che vogliamo e aggiornamenti

ATTUALITÀ POLITICA
PROSSIME INIZIATIVE
AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA: I REPORT DELLE INIZIATIVE PASSATE
IN RASSEGNA STAMPA ALCUNI ALTRI SERVIZI TV, TG, QUOTIDIANI E APPELLI

IL DCPM ENTRATO IN VIGORE IL 16 GENNAIO SCADE IL 5 MARZO
Ha prorogato al 30 aprile 2021 lo stato di emergenza.
http://www.governo.it/sites/new.governo.it/files/Dpcm_14_gennaio_2021.pdf

VENERDÌ 12 FEBBRAIO ULTIMO DECRETO LEGGE LEGGE DEL GOVERNO CONTE CHE PROROGA IL DIVIETO DI SPOSTAMENTO TRA REGIONI DAL 16 AL 25 FEBBRAIO
https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2021/02/12/21G00016/SG

A PARTIRE DA DOMENICA14 FEBBRAIO LA RIPARTIZIONE DELLE REGIONI E PROVINCE AUTONOME NELLE AREE GIALLA, ARANCIONE E ROSSA È LA SEGUENTE:
– 14 in area gialla
: Calabria, Campania, Basilicata, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Valle d’Aosta, Veneto;
– 7 in area arancione: Abruzzo, Liguria, Toscana, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia autonoma di Trento, Sicilia, Umbria;
– Nessuna in area rossa.
http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioNotizieNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=5325

Ordinanza del ministero della Salute:
http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_notizie_5325_0_file.pdf

DOMENICA 14 FEBBRAIO IL MINISTRO DELLA SALUTE HA EMESSO UN’ORDINANZA DEL PER LO STOP ALLE ATTIVITÀ SCIISTICHE AMATORIALI FINO AL 5 MARZO con effetto immediato
“… I dati attestano che la variante VOC B.1.1.7, detta variante UK (o anche detta variante inglese), caratterizzata da una maggiore trasmissibilità, rappresenta una percentuale media del 17,8% sul numero totale dei contagi.
La preoccupazione per la diffusione di questa e di altre varianti del virus SARS-CoV-2 ha portato all’adozione di misure analoghe in Francia e in Germania…”
http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioNotizieNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&id=5327
Ordinanza 14 febbraio 2021: https://www.trovanorme.salute.gov.it/norme/dettaglioAtto?id=78831

MINISTERO DELLA SALUTE: NOTIZIE NUOVO CORONAVIRUS
http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/archivioNotizieNuovoCoronavirus.jsp

CARATTERISTICHE DEI PAZIENTI DECEDUTI POSITIVI ALL’INFEZIONE DA SARS-COV-2 IN ITALIA: DATI a 27 gennaio 2021
https://www.epicentro.iss.it/coronavirus/sars-cov-2-decessi-italia

VENERDÌ 12 FEBBRAIO IL PRESIDENTE MARIO DRAGHI SCIOGLIE LA RISERVA E LEGGE LA LISTA DEI MINISTRI PER IL NUOVO GOVERNO
MINISTRI SENZA PORTAFOGLIO:
Rapporti con il Parlamento
Federico D’Incà: Innovazione tecnologica e la transizione digitale Vittorio Colao; Pubblica amministrazione Renato Brunetta; Affari regionali e le autonomie Mariastella Gelmini; Il sud e la coesione territoriale Maria Rosaria Carfagna; Politiche giovanili Fabiana Dadone; Pari opportunità e la famiglia Elena Bonetti; Disabilità Erika Stefani; Coordinamento di iniziative nel settore del turismo Massimo Garavaglia
MINISTRI CON PORTAFOGLIO:
Affari Esteri e Cooperazione internazionale
Luigi Di Maio; Interno Luciana Lamorgese;
Giustizia Marta Cartabia; Difesa Lorenzo Guerini; Economia e Finanze Daniele Franco; Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti; Politiche agricole alimentari e forestali Stefano Patuanelli; Ambiente, tutela del territorio e del mare Roberto Cingolani; Infrastrutture e trasporti Enrico Giovannini; Lavoro e politiche sociali Andrea Orlando; Istruzione Patrizio Bianchi; Università e ricerca Maria Cristina Messa; Beni e attività culturali e turismo Dario Franceschini; Salute Roberto Speranza.
VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=emD1qs1rKMk

SABATO 13 FEBBRAIO SI È SVOLTO IL GIURAMENTO DEL GOVERNO DRAGHI AL QUIRINALE
http://www.governo.it/it/media/il-giuramento-del-governo-draghi-al-quirinale/16214
E SUBITO DOPO LA CERIMONIA DI INSEDIAMENTO DEL GOVERNO DRAGHI
https://www.youtube.com/watch?v=uV0fUTanE9g&feature=emb_logo

MERCOLEDÌ 17 FEBBRAIO 21 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO, MARIO DRAGHI, AL SENATO DELLA REPUBBLICA sulle dichiarazioni programmatiche del Governo per il voto di fiducia. Domani sarà discusso alla Camera dei Deputati
TESTO COMUNICAZIONI:
http://www.governo.it/it/articolo/le-comunicazioni-del-presidente-draghi-al-senato/16225
VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=zFm54EwGlMo

AL NUOVO COME AL VECCHIO GOVERNO: ECCO COME REPERIRE LE RISORSE PER AFFRONTARE L’EMERGNZA SANITARIA E SOCIALE
Da maggio 2020 Assemblea NOTAV Torino e cintura ha prodotto questo VOLANTINO:
“ANDRA’ TUTTO BENE SE…
NON PAGHEREMO LA CRISI…
– SE SI FERMANO LE GRANDI OPERE INUTILI E DANNOSE…
– SE SI RISPARMIANO I SOLDI CHE LO STATO D
À A CHI INQUINA…
– SE SI ABOLISCONO LE SPESE MILITARI…
– SE SI TASSER
À CON UNA PATRIMONIALE DEL 10% IL 10% PIÙ RICCO DEGLI ITALIANI
Vuol dire tassare circa 2 milioni di famiglie su 20 milioni (1 famiglia su dieci).
COSÌ SI POSSONO OTTENERE CIRCA I 470 MILIARDI che servirebbero per ripagarci di tutto quello che abbiamo perso, e perderemo, stando fermi con il virus.
Quel 10% di italiani da solo ha un patrimonio di 4.700 miliardi, il 44% di tutta la ricchezza nazionale immobiliare e finanziaria.
Quindi il patrimonio medio di queste famiglie è 2.350 milioni.
Possiamo chiedere loro di pagare il 10%?
Gli restano circa 2.115 milioni circa, non ci pare un grande sacrificio!
Con questa “Patrimoniale 10% sul 10%” (chiamiamola così) non si dovrà:
– TAGLIARE I SERVIZI PUBBLICI (in 10 anni tagliati 37 miliardi alla sanità pubblica);
– AUMENTARE LE TASSE A TUTTI, SUI CONTI CORRENTI
E SULLE SECONDE CASE
STAI DALLA PARTE DI QUEL 10% DEGLI ITALIANI O DALLA PARTE DEL 90%? PENSIAMOCI!
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=3530505903642889&set=a.198573540169492&type=3&theater

8 dicembre 20 Pungolo rosso:
“MILLION TAX 10% PER 10%: I POST DEL PUNGOLO DA NOVEMBRE 2019 AD OGGI
https://pungolorosso.wordpress.com/2020/12/08/million-tax-10-x-10-i-nostri-post-da-novembre-2019-ad-oggi/

31 dicembre 20 Pungolo rosso:
“A COLLOQUIO CON MARX, ROSA L. E ALTRI MAESTRI SULLA QUESTIONE FISCALE: II. La rivendicazione di lotta della million tax 10% sul 10%
https://pungolorosso.wordpress.com/2020/12/31/a-colloquio-con-marx-rosa-l-e-altri-maestri-sulla-questione-fiscale-ii-la-rivendicazione-di-lotta-della-million-tax-10-sul-10/

PROSSIME INIZIATIVE PROGRAMMATE

GIOVEDÌ 18 FEBBRAIO
ORE 13-14.30 sulle frequenze radiofoniche torinesi dei 105:250 FM di #radioblackout
e in streaming
http://stream.radioblackout.org/
RADIO NO TAV 

Va in onda ogni giovedì. Il programma ha origine come Radio Maddalena Libera, radio pirata che emetteva dalla Libera Repubblica della Maddalena, Val Susa, pianeta Terra.
Stralci dell’epoca potete sentirli nella sigla iniziale…
Ogni settimana approfondiamo avvenimenti di attualità sulla lotta e cerchiamo di socializzare
tutte le informazioni utili a chi si batte contro il treno veloce, in Valsusa e altrove.
Sul sito potete trovare un buon archivio, ordinato tramite tag
, con le registrazioni delle trasmissioni di questi ultimi anni…
Potete contattare la redazione al nostro numero 377 086 24 41 attivo durante il programma.”
https://gancio.cisti.org/
radioblackout.org/shows/radionotav/

ORE 17.30-19.30 Via Adelaide Aglietta 35, Torino
(ingresso principale Casa Circondariale Lorusso e Cotugno)
PRESIDIO IN SOLIDARIETÀ A DANA, FABIOLA E A TUTT* I/LE DETENUT*E A TUTT* LE VITTIME DELLA REPRESSIONE
“Aparicion con vida!“ gridavano negli anni bui della dittatura argentina le Madri di Plaza de Mayo per chiedere la restituzione dei loro figli scomparsi.
“Aparicion con vida!” gridiamo noi oggi per chiedere la restituzione alla vita di Dana, di Nicoletta, di Eddi e di tutti i giovani e le giovani a cui la vita è stata sottratta da un regime che ogni giorno tradisce i valori democratici scritti nella nostra Costituzione…
La procura torinese sta abbattendo la sua mano pesante contro una parte di questa società, istituendo centinaia di processi, infliggendo il massimo della pena, rifiutando le pene alternative, utilizzando le misure cautelari come punizione preventiva e dissuasiva contro gli attivisti e le attiviste delle lotte sociali…
“Aparicion con vida!” è quindi anche il nostro grido per allertare che stiamo precipitando in anni bui, in cui il potere esecutivo e giudiziario sono coalizzati nella repressione delle voci del dissenso, che è il sale della democrazia.
ADERISCONO E SOLIDARIZZANO:
Madres Contra la Represión (Madrid), Collectif des Mères solidaires (Francia), R.I.M.A.F. Rete Internazionale delle madri Antifasciste, Madri Per Roma Città Aperta, Anpi Nizza Lingotto, ANPI “68 Martiri” Grugliasco, Haidi ed Elena Giuliani, Fomne contra’l TAV
Evento organizzato da Mamme in piazza per la libertà di dissenso”
https://www.facebook.com/events/333437201217567/

VENERDÌ 19 FEBBRAIO
ORE 9 Piazza Arbarello, Torino
CORTEO STUDENTESCO: “OCCUPIAMOCI DELLA SCUOLA”
A SCUOLA SÌ MA NON COSÌ
+ più trasporti pubblici e gratis; + no PCTO; + più soldi; + presidi sanitari in ogni scuola per una scuola sicura. CI PRENDEREMO TUTTO
https://www.facebook.com/KSATorino/photos/a.388150544667762/1832621840220618
MOBILITAZIONE STUDENTESCA NAZIONALE! COSA VOGLIAMO?…:
https://www.facebook.com/KSATorino/photos/a.388150544667762/1827144400768362/

ORE 15.30 Piazza Castello, Torino, davanti a palazzo Madama
PRESIDIO #FRIDAYSFORFUTURE A TORINO!
https://www.facebook.com/F4Fturin
Venerdì 12 febbraio c’è stato il presidio FFF Torino su CCS (Carbon Capture and Storage) progettato da ENI
Documentazione
https://www.qualenergia.it/…/il-ccs-a-ravenna-e-fuori…/
https://www.qualenergia.it/…/cattura-co2-buco-acqua…/
VIDEO: https://www.facebook.com/fffitalia/videos/211474733781984)

ORE 17.30 online (chiedere indirizzo a societadellacura@gmail.com)

RIUNIONE PLENARIA DELLA SOCIETÀ DELLA CURA per l’assemblea di lancio del Recovery PlanET e confronto per mobilitazione/i diffusa/e di marzo
Intanto continuano le riunioni tematiche online:
“SCRIVIAMO INSIEME IL PIANO DI TRANSIZIONE VERSO LA SOCIETÀ DELLA CURA – IL NOSTRO RECOVERY PLANET…
su Lavoro – Salute – Debito – Scuola, Formazione, Ricerca, Cultura – Digitalizzazione – Agricoltura E Allevamento – Migrazioni – Pace, Disarmo, Giustizia Globale – Trasporti – Democrazia – Territori, Città, Aree Interne, Abitare, Turismo – Ambiente, Energia, Rifiuti, Acqua, Dissesto Idrogeologico – Approccio Di Genere – Infrastrutture Sociali, Welfare, Terzo Settore: “Indicheremo quali sono per noi i primi passi necessari e indispensabili per cambiare radicalmente rotta.
I LINK PER PARTECIPARE POSSONO ESSERE CHIESTI AI FACILITATORI SU:
https://societadellacura.blogspot.com/p/recovery-planet.html
SEGUIRE DOCUMENTI E INIZIATIVE SU:
https://societadellacura.blogspot.com/
https://www.facebook.com/societadellacura

ORE 18 presso presidio NOTAV, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
ASSEMBLEA NOTAV
https://www.facebook.com/Presidio-ex-autoporto-di-San-Didero-106691468062035

SABATO 20 FEBBRAIO
ORE 10 davanti all’ospedale di Susa
PRESIDIO: “NO TAV = SÌ SALUTE”
“CARA DIRETTORA, LE FOMNE CONTRA AL TAV HANNO UNA LETTERA PER LEI”
portiamo alla nuova direttora dell’Asl To3 le nostre riflessioni sul tema sanità e Tav.
CALENDARIO PROSSIME INIZIATIVE FOMNE CONTRA’L TAV:
https://www.facebook.com/497486986942501/posts/4028347497189748/

ORE 10 presso presidio NOTAV, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
MERCATO CONTADINO
ORE 11-17: CORSO BASE DI MOTOSEGA PER TUTTI
Tutti i sabati al Presidio NOTAV di San Didero:
PERCORSI DI AUTONOMIA E CONDIVISIONE DI CONOSCENZA
“RIAPPROPRIAMOCI DEI SAPERI”
https://gancio.cisti.org/event/1136
https://www.facebook.com/106691468062035/photos/a.106697741394741/111238984273950/
PRANZO CONDIVISO

ORE 15 Corso Brunelleschi, Torino
“PRESIDIO SOTTO LE MURA DEL CPR”
“Ancora una volta ci troviamo a parlare di celle affollate, di cure mediche non fornite ai detenuti, di reclusi maltrattati e abbandonati al freddo.
I problemi legati al freddo sono una costante nei lunghi inverni del Deportation Camp di corso Brunelleschi.
Chi viene recluso ha con sé pochi indumenti, perlopiù inadatti alle temperature invernali e Gepsa, l’ente che si occupa di “fornire i servivi” alle persone recluse nel CPR di Torino, si guarda bene dal fornire sufficienti ricambi.
D’altronde, Gepsa è sempre rimasta coerente con il suo obiettivo, fare cassa sulla vita delle persone detenute…
– Mai più Cpr, Mai più Lager
– Per la chiusura dei CPR.
– Per la liberazione dei reclusi e delle recluse.
– Per la libertà di movimento per tutti e tutte.
– Per il diritto all’autodeterminazione dei e delle migranti.
LIBERTÀ PER TUTTI E TUTTE”.
Evento di Manituana – Laboratorio Culturale Autogestito e Csoa Gabrio
https://gancio.cisti.org/event/1177
https://www.facebook.com/events/252122349628942

DOMENICA 21 FEBBRAIO
ORE 9.30 presso presidio NO TAV, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
“LEGNA NON CEMENTO”
GIORNATA SOCIALE DI TAGLIO LEGNA DA ARDERE
FUORI GLI SPECULATORI, RIPRENDIAMOCI I BOSCHI
“Se usi la legna per scaldarti ,se non hai terreni dove farlo, non hai gli attrezzi o vuoi imparare, tagliamo in modo sostenibile, dividiamoci la legna raccolta sui terreni destinati all’ennesimo cantiere TAV.
Tutti hanno diritto di accedere alle risorse locali usurpate da Telt, Sitaf & co, cercando al contempo di migliorare lo stato dei luoghi e la ricchezza ecologica
, in un lavoro che continuerà nel tempo con altre iniziative.
A chi non serve legna, darà una mano a farne per chi ne ha più bisogno…
Porta gli attrezzi che hai, motosega, falcetto o furgone
MODALITÀ E PRINCIPI DELL’INIZIATIVA (ZONE DOVE TAGLIARE LA LEGNA E COME
:
Intorno all’ex autoporto di San Didero, presidiato 24 ore su 24 per impedire i nuovi lavori legati al TAV, vi sono ben 7 ettari di terreni, boscati o rinselvatichiti.
Di questi una parte ancora conserva il suo valore ecologico e di servizio alla comunità locale, altra parte, deturpata dalle speculazioni industriali succedutesi negli anni, sta lentamente recuperando un suo equilibrio.
Vi sono gli argini di Dora (demaniali) e altre particelle private, dove molte famiglie raccolgono legna da riscaldamento, viene praticato il pascolo transumante, vi sono sentieri e una pista da mini motocross, il canale idroelettrico “NIE”, degli animali selvatici, un po’ di rifiuti e il presidio NO TAV, il quale anch’esso usa la legna per cucinare e scaldarsi…”
VEDI: https://gancio.cisti.org/event/1190

ORE 14 al Barocchio Squat in Strada del Barocchio 27, Grugliasco (Bus 17 17/ 55 56 66 44)
“IL BAROCCHIO NON CHIUDE
La domenica pomeriggio, dalle 14 in poi, le porte saranno aperte al confronto, alle nuove proposte di attività, iniziative in città, alla condivisione degli spazi di autoproduzioni e laboratori (serigrafia, officina, falegnameria, palestra, forgia), alla cura del luogo attraverso azioni di manutenzione della casa e dell’orto, o anche solo allo svago e ai momenti di convivialità, per praticare insieme la realtà libertaria”.
https://barocchio.squat.net/11/11/il-barocchio-non-chiude/?fbclid=IwAR0ml0bltfeiS5KyVpBWcNTa8uts-8LY0bi0uUcJ3-5OUhr8y1WeTyVgWlA

ORE 18: “CHE COSA RESTA DI NOI”
Presentazione del libro di Juri Di Molfetta illustrato da Squaz
“… Attraverso i tre protagonisti e le loro storie famigliari, l’autore racconta un tessuto sociale dilaniato dalla fine del sogno di un futuro migliore, dagli strascichi della lotta armata, dall’eroina e dalle mafie che allungano le mani sui quartieri.
Cose troppo grosse per tre ragazzini che, anche se impreparati, ci si troveranno dentro e dovranno vivere tutto, o almeno provarci.
Una narrazione sociale e corale che riporta il lettore dentro gli ambienti generazionali, politici, culturali e psicologici degli anni a cavallo tra fine Settanta e inizio Ottanta…”
A seguire: PIZZA BELLAVITA
FENIX OCCUPA AL VOLO
:
https://fenixoccupaalvolo.noblogs.org/post/2021/02/17/presentazione-del-libro-di-juri-di-molfetta-che-cosa-resta-di-noi-illustrato-da-squaz/
FB: https://www.facebook.com/events/181436343742917/?acontext=%7B

LUNEDÌ 22 FEBBRAIO
ORE 21 in modalità online
chiedere il link scrivendo a latorinochevogliamo@gmail.com o con un messaggio sulla pagina Facebook entro le 21 di lunedì 22.
“LA TORINO CHE VOGLIAMO
RIUNIONE ORGANIZZATIVA E DI AGGIORNAMENTO
VEDI PROSSIMI APPUNTAMENTI:

https://latorinochevogliamo.blogspot.com/p/calendario.html?fbclid=IwAR2TWMlQXv6ucWkCr2UDgJ8P6tiMOathVv1bktaNpJSMRRqUDNbOg9HnUho
AGGIORNAMENTI: https://www.facebook.com/LaTorinoCheVogliamo/

MARTEDÌ 23 FEBBRAIO
ORE 18.30 alla CUB in Corso Marconi 34, Torino (2° piano)
ASSEMBLEA NO TAV organizzata da NO TAV Torino e Cintura, aperta a tutti, per discutere le prossime iniziative a Torino e in Val Susa
Come sempre l’odg verrà deciso all’inizio della riunione
SE NON SARÀ POSSIBILE SPOSTARSI AGEVOLMENTE L’INCONTRO SI SVOLGERÀ ALLE ORE 21 in modalità online
(chi è interessato a partecipare risponda a questa mail per avere precisazioni)

 

VENERDÌ 26 FEBBRAIO
“SEGNALE D’ALLARME”
tratto dallo spettacolo teatrale LA MIA BATTAGLIA, diretto e interpretato dallo stesso Elio Germano.
Si tratta di uno dei primi esperimenti al mondo di teatro in “realtà virtuale”, mediante il quale gli spettatori potranno vedere lo spettacolo direttamente da casa e scegliendo liberamente l’orario,
indossando un visore con occhiali immersivi ed una cuffia, ed avranno in questo modo una visione a 360° oltre alla sensazione che Elio Germano appaia, si materializzi e reciti proprio davanti a loro.
Il noleggio del visore contenente lo spettacolo ha un costo di
10 euro.
I visori, sanificati secondo i protocolli di sicurezza, potranno essere ritirati a partire dalla mattina di venerdì 26 febbraio presso la Libreria La Città del Sole di Bussoleno (Via Walter Fontan 4), dove dovranno essere riconsegnati tassativamente sabato 27 febbraio entro l’orario di chiusura della libreria. Per il ritiro del visore è necessario avere con sé copia di un documento di riconoscimento.
I visori a disposizione sono 60 complessivamente e dovranno essere prenotati inviando una mail a: segreteriavalsusafilmfest@gmail.com.
Per informazioni tel. 335. 531 64 92 (Libreria La Città del Sole).
Organizzato da
Valsusa Filmfest e la Fondazione Piemonte dal Vivo, in collaborazione con la Libreria La Città del Sole di Bussoleno
“QUAL È L’ALLARME? Questo nostro tempo, il diffondersi del pensiero assolutista fomentato da un’informazione deformata di cui la nostra società é vittima. Le nuove tecnologie che hanno cambiato la comunicazione, se da un lato si propongono come democratiche, dall’altro facilitano la manipolazione del pubblico…”
https://www.valsusafilmfest.it/index.php/83-notizie-importanti/434-arriva-in-valle-di-susa-segnale-d-allarme-la-mia-battaglia-vr-il-teatro-virtuale-di-elio-germano-da-guardare-a-casa-con-degli-speciali-visori

PROSSIMI APPUNTAMENTI DEL CICLO:
“PALESTINA: I DIRITTI OSTAGGIO DELLA DIPLOMAZIA”
3 MARZO: “CAMPAGNE GLOBALI E DIRITTI UMANI IN PALESTINA”
con Fadi Quran e Ryvka Barnard
25 MARZO: “METTIAMOCI IN RETE: MOVIMENTI E INIZIATIVE INTERNAZIONALI DELLA SOCIETÀ CIVILE”
con Aneta Jerska e Omar Barghouti
http://www.paxchristi.it/?p=17721
https://www.facebook.com/societacivileperlapalestina/photos/a.186082452042663/752773748706861/

ALTRE INIZIATIVE SU:
https://gancio.cisti.org/
https://radioblackout.org/eventi/
https://www.facebook.com/radioblackout105250fm/

EVENTI CSA GABRIO: https://gabrio.noblogs.org/
https://www.facebook.com/pg/csoa.gabrio/events/?ref=page_internal

EVENTI MANITUANA Laboratorio Culturale Autogestito
https://www.facebook.com/ManituanaTorino/

AGGIORNAMENTI E DOCUMENTAZIONE NOTAV:
www.notav.infowww.notavtorino.orghttp://www.autistici.org/spintadalbass/?cat=2
www.notav.euwww.notav-valsangone.eu-http://www.presidioeuropa.net/blog/?lan=2
https://www.notavterzovalico.info/www.ambientevalsusa.it
https://www.facebook.com/notavtorino.org/https://www.facebook.com/controsservatoriovalsusa/

ARCHIVI FOTOGRAFICI LUCA PERINO: http://lucaxino.altervista.org/

AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA
Vedi anche su :
TG Vallesusa: http://www.tgvallesusa.it/?page_id=135
Facebook Festival Alta Felicità: https://www.facebook.com/festivalaltafelicita/
Attualità, Diario Tav, Libri, Dischi, X Files: www.mavericknews.wordpress.com
Centro di documentazione Invicta Palestina: https://invictapalestina.wordpress.com/
Rete Ambientalista – Movimenti di Lotta per la Salute, l’Ambiente, la Pace e la Nonviolenza
https://www.rete-ambientalista.it/

LUNEDÌ 8 FEBBRAIO I LAVORATORI TNT-FEDEX DI PIACENZA OTTENGONO DOPO 13 GIORNI DI SCIOPERO TUTTE LE LORO RIVENDICAZIONI
10 febbraio 21 Commento di Aldo Milani, Coordinatore nazionale SI Cobas:
“LA LOTTA DI CLASSE C’È: CON LO SCIOPERO I LAVORATORI DIMOSTRANO CHE L’AVVERSARIO BORGHESE SI PUÒ AFFRONTARE E SCONFIGGERE
“È da sei anni che i lavoratori della logistica sono in lotta, ogni settimana 6, 7 picchetti, freddo, ore di sonno perse, solidarietà attiva spostandosi anche 100 km per sostenere il proprio fratello di classe,
licenziamenti, pene infinite per i propri congiunti, gioia per la vittoria nel proprio magazzino, ma anche determinazione a sostenere il compagno del COBAS di un’altra città…
Perché non imparare da loro?
Al di là di un benevolo consenso verso di loro, per gli straccioni e per di più immigrati, l’operaio italiano, a parte qualche eccezione, sta a vedere, come se fosse la proiezione di un film, come un comodo spettatore.
Quando le cosiddette avanguardie operaie entreranno nel “gioco duro”, quando saranno in grado di abbandonare il lamento e capire che la partita è già iniziata e che non serve stare eternamente in panchina?
Noi facciamo tremendi sforzi, ma abbiamo dimostrato, in piccolo, che si può affrontare l’avversario borghese e che in molti casi si può anche sconfiggere”.
http://sicobas.org/2021/02/10/italia-la-lotta-di-classe-ce-con-lo-sciopero-i-lavoratori-dimostrano-che-lavversario-borghese-si-puo-affrontare-e-sconfiggere/

11 febbraio 21 Comunicato Stampa Coordinamento Provinciale S.I.Cobas Piacenza:
“BILANCIO SULLA LOTTA DEI FACCHINI TNT: SE IL CAPITALE È GLOBALE, GLOBALE DEVE ESSERE LA RISPOSTA OPERAIA
… I facchini della FedEx-Tnt sfidavano niente meno che la seconda multinazionale americana dopo Amazon, un vero e proprio potere globale
, eppure con la determinazione e il coraggio hanno ottenuto tutto ciò per cui lottavano…
Terza considerazione, nel merito della vicenda e dell’accordo firmato.
È vero che abbiamo ottenuto la firma in calce all’impegno di mantenere in attività il magazzino di Piacenza e di non operare licenziamenti, ma è altrettanto vero che FedEx, sfruttando la infausta legislazione italiana in materia di appalti, scarica sul fornitore di manodopera il compito di effettuare eventuali licenziamenti in futuro su scala nazionale e cittadina, vincolandolo al dovere di ricollocare eventuali esuberi su altri appalti in cui opera…
Quarta considerazione, direttamente connessa alla precedente:
la vittoria conquistata ci permette per il futuro di affrontare eventuali nuove sfide da una condizione di maggiore forza, sia sulla filiera FedEx che collegandosi ai lavoratori esteri, che in particolare in Belgio e in Francia non hanno mancato nel mese trascorso di manifestare e scioperare in solidarietà a Piacenza.
Se il capitale è globale, globale deve essere la risposta operaia…
Siamo consapevoli di attraversare un periodo storico che ci pone sfida inedite, a partire dall’impossibilità di sostenere questo modello economico ed ambientale per il pianeta, ma crediamo che per trovare una via d’uscita si debba passare da maggiore eguaglianza ed inclusione sociale, non certo da ulteriore aumento della diseguaglianza o dall’affrontare i problemi di ordine sociale come problemi di ordine pubblico, tendenza purtroppo vista anche durante la vertenza FedEx-Tnt ma che speriamo tutti gli attori coinvolti scelgano di lasciarsi alle spalle per il futuro in quanto inutile elemento di ulteriore complicazione della normale dialettica sociale”.
http://sicobas.org/2021/02/11/fedex-bilancio-sulla-lotta-dei-facchini-tnt-se-il-capitale-e-globale-globale-deve-essere-la-risposta-operaia/

SABATO 13 FEBBRAIO: LA COMMISSIONE EUROPEA NON SA COME RISPONDERE A DUE QUESITI POSTI DA ALCUNI SCIENZIATI SULLA TORINO-LIONE.
MENTRE MARIO DRAGHI AFFERMA: “IL CLIMA VA SALVATO”
“Il 18 dicembre 2020 un gruppo di sei autorevoli scienziati (Luca Mercalli, Presidente della Società Meteorologica Italiana, Angelo Tartaglia, Politecnico di Torino, Ugo Bardi, Università di Firenze, Sergio Ulgiati, Università degli Studi di Napoli Parthenope, Gianni Silvestrini, President of the scientific committee, Kyoto Club, Pietro Salizzoni, Ecole Centrale, Lyon) ha inviato una Lettera Aperta a Ursula von der Leyen, Presidente della Commissione europea contenente due brevi domande:
1 – Lo scavo del tunnel internazionale tra Italia e Francia comporterebbe, secondo i proponenti l’opera, un’emissione complessiva di 10 milioni di tonnellate di CO2 (valutazione non certificata da alcuna autorità indipendente): in che modo la Torino-Lione è coerente con la strategia climatica dell’Unione europea?
2 – Gli investimenti ad alta intensità di capitale producono più posti di lavoro degli investimenti finalizzati al perseguimento dell’obiettivo della neutralità climatica e della resilienza diffusa?
Di fronte a questi due sintetici quesiti, la Presidente Ursula von der Leyen ha incaricato la Commissaria UE ai Trasporti Adina Vălean di rispondere a suo nome
, ma la lettera del 9 febbraio 2021 non conteneva alcuna risposta nel merito…
Verificheremo nelle prossime settimane la coerenza del nuovo inquilino di Palazzo Chigi e del suo Ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini che ha introdotto Greta Thunberg nel Senato a Roma il 18 aprile 2019 in occasione del seminario “Il tempo cambia. È tempo di cambiare”…
http://www.presidioeuropa.net/blog/lyon-turin-silence-of-european-commission/
18 dicembre 20 Lettera aperta ai leaders dell’Unione europea:
“LA TORINO-LIONE È COERENTE CON LA STRATEGIA CLIMATICA DELL’UNIONE EUROPEA?
http://www.presidioeuropa.net/blog/wp-content/uploads/2021/02/Lettera-Aperta-18-dicembre-2020-it.pdf
9 febbraio 21: “ADINA VĂLEAN MEMBRO DELLA COMMISSIONE EUROPEA RISPONDE A LUCA MERCALLI
http://www.presidioeuropa.net/blog/wp-content/uploads/2021/02/Risposta-9-Febbraio-2021-di-Adina-V%C4%82LEAN-alla-Lettera-Aperta-di-Luca-Mercalli-et-alias-18-dicembre-2020-it.pdf
13 febbraio 21: “IL GRUPPO DI SCIENZIATI CONTRORISPONDE A URSULA VON DER LEYEN E ADINA VĂLEAN
http://www.presidioeuropa.net/blog/wp-content/uploads/2021/02/Controrisposta-degli-Scienziati-a-Ursula-von-der-LEYEN-Adina-V%C4%82LEAN-13-Febbraio-2021-it.pdf

11 febbraio 21 NOTAV Info:
“MA A COSA SERVE IL MINISTERO DELLA TRANSIZIONE ECOLOGICA SE NON SI FERMA NEMMENO IL TAV?
… Disboscamenti, distruzioni di pascoli e vigne
: il TAV devasterà completamente una buona porzione della Val di Susa. I promotori dell’opera hanno annunciato l’abbattimento di migliaia di alberi per far passare il Treno del Progresso.
Mentre scriviamo, l’habitat naturale della xerinthya polixena, una rarissima farfalla alpina che vive solo in Val Clarea, viene mangiato dalle ruspe.
Il cantiere emetterà, come hanno già annunciato i nuovi saltimbanchi della “green” economy, 10 milioni di tonnellate di CO2 portando decine di migliaia di camion su e giù per la Val Susa in mezzo ai centri abitati.
Cosa servirebbe per recuperare queste emissioni mostruose, che spargeranno polveri sottili fino a Torino mettendo in pericolo la salute, in particolare dei bambini, per decenni?
Per recuperare le emissioni del cantiere, dopo 20 anni di esalazione con conseguente aumento del 10% di malattie respiratorie e cardiocircolatorie annunciato dai promotori, ci sarebbe bisogno di un aumento del traffico su rotaia da 3 a 24 milioni di tonnellate e un aumento del traffico totale Italia-Francia del 30%…
Insomma, fermare il TAV è il minimo sindacale dell’ecologia.

Il compitino da prima elementare per qualsiasi politica veramente “verde”. Ma la questione TAV dimostra anche che la “transizione ecologica” è una questione molto politica e poco tecnica…
Allora ci chiediamo: a cosa serve un ministero della transizione ecologica se non si riesce nemmeno a fermare il TAV?
https://www.notav.info/top/ma-cosa-serve-il-ministero-della-transizione-ecologica-se-non-si-ferma-nemmeno-il-tav/ 

16 febbraio 21 NOTAV info:
“TELT&CO, NOTIZIE FALSE E VERITÀ DISTORTE
Giovedì 11 febbraio l’Agenzia di stampa Ansa ha informato il pubblico che il Parlamento Europeo in data 9 febbraio di quest’anno, avrebbe recepito una proposta formulata dalla Regione Piemonte, Auvergne Rhône-Alpes e Telt
, il promotore pubblico che dovrebbe costruire la Nuova Linea Ferroviaria Torino Lione, l’infrastruttura più contestata d’Europa.
Dalla lettura della notizia si apprende che la proposta di Telt & C. al Parlamento Europeo avrebbe avuto ad oggetto la costituzione formale di un unico cantiere europeo, raggruppando, in tal modo, i due cantieri attualmente esistenti in Italia e Francia individuati per la costruzione della NLTL: “… la nuova linea ferroviaria verrà riconosciuta come un unico cantiere europeo
È la proposta che Regione Piemonte, Auvergne Rhône-Alpes e Telt, la società incaricata di costruire l’infrastruttura… Il Parlamento europeo ha votato martedì 9 febbraio la relazione d’iniziativa in cui viene recepita la proposta…”
A tal proposito, quello che viene sostanzialmente proposto dai principali organi promotori della Grande Opera si riferisce al riutilizzo del materiale di scarto del tunnel
per la costruzione delle gallerie sia su territorio italiano che su quello francese, volto alla riduzione degli indici di inquinamento e a favore di benefici ambientali (ed economici). Oltre al danno la beffa.
Una presentazione questa che, infatti, va a giustificare la distruzione di grosse porzioni di territorio valsusino e transfrontaliero a favore di cantieri eterni e costruzione
di siti di stoccaggio del materiale di scarto che, proprio come era successo durante la costruzione dell’autostrada, verosimilmente non verranno mai più utilizzati…
È sempre più evidente che la necessità degli organi incaricati alla costruzione della Grande Opera è quella di piegare la realtà a proprio piacimento
al fine di rendere utile un progetto che tale non è, così come indicato dalla Corte dei Conti europea, dalla Università di Lione, attraverso il Prof. Yves Crozet, e dalla Corte dei Conti francese ( in ben tre occasioni)…”
https://www.notav.info/senza-categoria/teltco-notizie-false-e-verita-distorte/

DOMENICA 14 FEBBRAIO DAL PRESIDIO PERMANENTE NOTAV DEI MULINI È PARTITA UNA FIACCOLATA intorno all’area del cantiere della Maddalena.
https://www.facebook.com/570955736272427/posts/4161223243912307/

QUALCHE FOTO “IN CLAREA, FOLLETTI #NOTAV ALL’OPERA!”:
https://photos.app.goo.gl/X7yJu5G8qGYPPYs16 

LUNEDÌ 15 FEBBRAIO DAVANTI ALL’OSPEDALE SANT’ANNA DI TORINO SI È SVOLTO UN PRESIDIO
“CI VOGLIAMO VIVE!
INSIEME PER VISITE ONCOLOGICHE IN PRESENZA!”
Organizzato da ‘Non una di meno’ e dallo ‘Sportello CUB intercategoriale antidiscriminazione’
15 febbraio 21 Torinotoday:
“SANITÀ, LA PROTESTA CONTRO LE VISITE AL TELEFONO: “IO MALATA DI TUMORE AL SENO MI SONO RIBELLATA. CI HANNO ABBANDONATE”
Mariagrazia Tesse è una donna torinese che nell’ultimo anno ha dovuto lottare contro un tumore al seno, ma non solo.
Oltre alla malattia infatti ha dovuto affrontare le cure successive all’operazione in un contesto ospedaliero che, a causa del Covid, non prevedeva che i pazienti fossero vitati in presenza.
Se però a marzo 2020 la donna aveva accettato questa condizione
perché l’emergenza era appena scoppiata, quando il 3 febbraio scorso le hanno proposto l’ennesima visita di controllo telefonica si è ribellata…
“Hanno avuto un anno di tempo per riaprire le strutture e ci sono ancora ospedali chiusi. Vogliamo sapere cosa hanno fatto quest’anno”,
dice Mariagrazia Tesse, “Io e tante altre persone ci siamo sentite abbandonate”.
VIDEO: https://www.torinotoday.it/video/tumori-visite-controllo-telefoniche-protesta.html

15 febbraio 21 Comunicato stampa Coordinamento Nazionale No Triv:
“PITESAI FUORI TEMPO MASSIMO.
IL GOVERNO “DELLA TRANSIZIONE” PONGA IL BLOCCO DI NUOVE ATTIVITÀ DI PROSPEZIONE E RICERCA DI IDROCARBURI
Dopo due anni di attesa, la montagna partorisce un mezzo topolino in zona Cesarini.
Quasi in contemporanea con la cerimonia della Campanella, il Ministero dell’Ambiente pubblica il
Rapporto Preliminare del Piano per la Transizione Energetica Sostenibile delle Aree Idonee, primo passo della VAS a cui il PITESAI è assoggettato per legge.
A questa fase preliminare seguirà l’elaborazione del Rapporto ambientale che il Ministero dello Sviluppo Economico, assieme al Pitesai
, metterà a disposizione del Ministero dell’Ambiente, che potrà essere osservato entro i successivi 60 giorni.
Ma bisognerà attendere altri 90 giorni perché il ministero dell’Ambiente possa esprimere parere motivato
dopo aver svolto le attività tecnico-istruttorie, acquisito e valutato la documentazione presentata, osservazioni, obiezioni e suggerimenti.
Solo alla fine di questo lungo percorso, il Mise, di concerto con Minambiente potrà approvare il Piano…
Il cerino resta oggi mano al Governo Draghi, con il suo Ministero della transizione ecologica di nuovo conio, a cui
, per coerenza con le roboanti dichiarazioni di intenti della vigilia, spetterebbe esercitare l’unica opzione possibile, seria e credibile, nell’ottica di una rapida decarbonizzazione del sistema Paese: porre il blocco definitivo di ogni nuova attività di prospezione e ricerca di idrocarburi sia in mare sia su terra ferma”.
https://www.statoquotidiano.it/16/02/2021/notriv-tempistica-del-pitesai-e-blocco-nuove-ricerche-di-idrocarburi/840503/?fbclid=IwAR1T0eBAEiQj4F3I58Q4TFRRz1TG7ixYpeqTqh41gzNpBxa7T3k5ZDGpdNU

 



RASEGNA STAMPA

Ecco, in chiusura, la rassegna stampa selezionata da Doriella e Renato per il periodo dal 10 al 17 febbraio 2021 (con la pubblicazione di petizioni nazionali e internazionali), scaricabile in formato pdf da questo link:
18_feb_21_ALTRI_SERVIZI_TV_QUOTIDIANI_E_APPELLI

(il pdf apre in nuova scheda)

Appuntamento alla prossima newslettera!

Vai alla newsletter Doriella e Renato precedente (dall’ 11 febbraio 2021)