No base a Coltano, Fridays For Future

SCRIVIAMO A GIORGIO, STEFANO, FRANKY, EMI E JACO!
LUNEDÌ 28 FEBBRAIO È STATO ARRESTATO E PORTATO NEL CARCERE DELLE VALLETTE IL NO TAV STEFANO MANGIONE condannato a 1 anno e 6 mesi per resistenza aggravata per i fatti accaduti il 26 luglio 2013 durante un presidio davanti al Tribunale di Torino in solidarietà con una compagna pisana NO TAV, Marta Camposano.
GIOVEDÌ 10 MARZO ALTRI 2 NO TAV, GIORGIO ROSSETTO E UMBERTO RAVIOLA, sono stati portati in carcere accusati di violenza privata e resistenza a pubblico ufficiale e sono state emesse altre 11 misure cautelari tra arresti domiciliari, obblighi di firma e divieti di dimora per una serie di iniziative e manifestazioni che hanno avuto luogo dall’estate del 2020 in Val Clarea, a San Didero.
GIOVEDÌ 31 MARZO, AL RIESAME, UMBERTO È STATO SCARCERATO ED È AI DOMICILIARI con tutte le restrizioni.
https://www.notav.info/post/umberto-va-ai-domiciliari-giorgio-ancora-in-carcere-liber-tutt/
Per scrivere ai No Tav alle Vallette:
GIORGIO ROSSETTO / STEFANO MANGIONE
c/o Casa Circondariale Lorusso e Cutugno
Via Maria Adelaide Aglietta 35, 10151 – Torino
Importante inserire nella busta un foglio bianco, una busta nuova e non più di 2 o 3 francobolli per volta, altrimenti vengono ritirati invece di essere consegnati.
https://www.facebook.com/notav.info/posts/5437775502923735

GIOVEDÌ 12 MAGGIO SONO STATI ARRESTATI 3 STUDENTI, FRANCESCO FERRERI, EMILIANO COPPOLA e JACOPO ARALDI per i reati di lesioni, violenza e resistenza aggravata a pubblico ufficiale durante una manifestazione il 18 febbraio davanti a Confindustria a Torino, il primo colpevole della morte di Lorenzo e di Giuseppe, due ragazzi di 18 e 16 anni durante l’alternanza scuola lavoro.
Per la stessa manifestazione altri 4 studenti sono ai domiciliari e 4 hanno obblighi di firma.
“… Jacopo, Francesco ed Emiliano devono uscire dal carcere subito, 13 giorni sono fin troppi, contando la sospensione dell’interrogatorio di garanzia per via della positività al Covid a cui è risultato Emiliano, che ha trovato ancora impreparati sia il carcere che il tribunale, nonostante siano passati due anni e più dall’inizio della pandemia.
Siamo vicine e vicini a Sara perché non può esistere ritrovarsi agli arresti domiciliari per aver svolto azione di speakeraggio durante una manifestazione, non si possono punire le parole.
A tutte le ragazze e a tutti i ragazzi perseguiti e ingiustamente arrestati va la solidarietà del movimento No Tav perché la loro lotta è anche la nostra.
Con Francesco, Emiliano, Jacopo, Sara, Niccolò, Lorenzo, Emilio, Loris, Massimiliano, Stefano e Eugenio, libertà per tutte e tutti!”
Per scrivere ad Emiliano, Francesco e Jacopo ancora in carcere:
FRANCESCO FERRERI / EMILIANO COPPOLA / JACOPO ARALDI
c/o Casa Circondariale Lorusso e Cotugno
Via Maria Adelaide Aglietta 135 , 10151 – Torino
Inseriamo anche 1 foglio, 2/3 francobolli al massimo e 1 busta in più così che anche loro possano rispondere!
https://www.notav.info/post/liberta-per-gli-studenti-e-le-studentesse/
(VEDI IN IN RASSEGNA STAMPA / AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA LA MANCATA SCARCERAZIONE DI EMILIANO E IACOPO NONOSTANTE IL RIESAME ABBIA DECISO PER I DOMICILIARI.)

PROSSIME INIZIATIVE PROGRAMMATE

CONTINUA LA MOBILITAZIONE CONTRO L’OCCUPAZIONE DELLE TERRE DEL PRESIDIO EX-AUTOPORTO A SAN DIDERO, per contrastare la preparazione del cantiere per costruire UN NUOVO AUTOPORTO e spostare quello attuale a Susa per lasciare il posto ad opere per la Nuova Linea Torino Lione.
60a SETTIMANA DI INIZIATIVE AL NUOVO PRESIDIO A SAN DIDERO!
(VEDI INFRA le iniziative in programma e in RASSEGNA STAMPA / AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA i report della resistenza NO TAV.)
CONTROLLATE LE INIZIATIVE IN PROGRAMMA PRIMA DI PARTECIPARE E SEGUITE GLI AGGIORNAMENTI SU:
https://www.facebook.com/notav.info

GIOVEDÌ 2 GIUGNO
ORE 11.30 Nuovo Presidio No Tav di San Didero, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
APERIPRANZO NO TAV A CURA DEL GRUPPO “FOGLI DI VIA”

ORE 13-14.30 sulle frequenze radiofoniche torinesi dei 105:250 FM di #radioblackout
e in streaming
http://stream.radioblackout.org/
RADIO NO TAV
“Va in onda ogni giovedì. Il programma ha origine come Radio Maddalena Libera, radio pirata che emetteva dalla Libera Repubblica della Maddalena, Val Susa, pianeta Terra.
Stralci dell’epoca potete sentirli nella sigla iniziale…
Ogni settimana approfondiamo avvenimenti di attualità sulla lotta e cerchiamo di socializzare
tutte le informazioni utili a chi si batte contro il treno veloce, in Valsusa e altrove.
Sul sito potete trovare un buon archivio, ordinato tramite tag
, con le registrazioni delle trasmissioni di questi ultimi anni…
Potete contattare la redazione al nostro numero 377 086 24 41 attivo durante il programma.”
radioblackout.org/shows/radionotav/

ORE 14.30 alla Villa Medicea di Coltano, Pisa (vicino a Camp Derby)
“NESSUNA BASE PER NESSUNA GUERRA.
PER QUESTO, PER ALTRO, PER TUTTO!”
MANIFESTAZIONE NAZIONALE
“440.000 metri cubi di edifici. 73 ettari di territorio cementificato a fini militari. In un territorio già insopportabilmente militarizzato.
All’interno di un parco naturale, dove non si potrebbe cementificare un metro quadro…
Attraverso le procedure del PNRR, con soldi pubblici – 190 milioni di euro – che dovrebbero essere ufficialmente destinati a fondamentali progetti ambientali e bisogni sociali
.
Nel contesto di un tragico e pericolosissimo scenario di guerra in cui il governo decide di eliminare l’iva per i servizi e i beni militari anziché finanziare scuole, sanità, edilizia popolare e agevolata, misure di prevenzione e contrasto della violenza di genere.
Questo è ciò che ha cercato di imporre al territorio pisano e in particolare alla comunità di Coltano e al Parco di Migliarino San Rossore Massacciuccoli il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi pubblicato il 23 marzo 2022 sulla Gazzetta ufficiale e tenuto nascosto da più di un anno da chi governa a livello locale, il sindaco Michele Conti e il presidente della Regione Eugenio Giani, e nazionale…
CONTRO la costruzione di una nuova base militare a Coltano e in qualunque altro territorio, PER ribadire che i soldi pubblici devono essere spesi per la nostra sicurezza sociale e l’accesso ai servizi, la tutela dell’ambiente e del territorio…”
https://www.facebook.com/movimentonobase

BUS DALLA VALSUSA E TORINO:
– Bussoleno: Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto (Piazza del Mercato) ore 6,30
– Almese: Rotonda entrata dell’autostrada ore 7,00
– Torino: Cimitero monumentale ore 7,30
Contributo per il biglietto: euro 15,00
Per info e prenotazioni (whatsapp) Mimmo: 347 278 28 14
https://www.notav.info/post/02-06-dalla-valle-a-coltano-no-base-ne-a-coltano-ne-altrove-bus-dalla-valsusa/

VENERDÌ 3 GIUGNO
ORE 16.30 (luogo da definire)
ASSEMBLEA FRIDAYS FOR FUTURE TORINO
Per preparare il Climate social camp e il Meeting Internazionale di Fridays For Future che si svolgerà a Torino nel Parco della Colletta dal 25 al 29 luglio con un campeggio fatto di incontri, dibattiti, socialità , concerti, sport e momenti di lotta aperto a tutte/i.
Tutte le info sul Climate social camp: www.climatesocialcamp.com

SABATO 4 GIUGNO
ORE 10 presso Nuovo presidio NO TAV, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
MERCATO CONTADINO

ORE 17 Ricetto per l’Arte, Agorà della Val Susa, Vicolo San Mauro, Almese
“FOMNE CONTRA ’L TAV, PARTIGIANE DELLA TERRA E DEL FUTURO”
INAUGURAZIONE MOSTRA FOTOGRAFICA

Aperta DAL 4 AL 26 GIUGNO il venerdì, sabato, domenica e su prenotazione.
VEDI orari e telefono:
https://www.facebook.com/Ricetto-per-lArte-Agor%C3%A0-della-Val-Susa-679939052203409

“… L’esposizione che si compone di oltre venti scatti realizzati dal fotoreporter Marioluca Bariona in tempi diversi sul territorio valsusino: “di antiche vie romane che si snodano fra i castagni e sentieri che conducono a vigneti primitivi interrotti da cinte fortificate, di un museo archeologico adibito a caserma e di una necropoli neolitica vandalizzata dal passaggio di pesanti automezzi.
Alberi secolari divelti e il lavoro di cura dei terreni spazzato via con indifferenza”; un’intera valle chiusa, militarizzata, difesa da presìdi, cancelli, grate, blocchi di cemento, filo spinato israeliano, telecamere e foto trappole, con conseguenti anni di detenzione comminati a chi si è opposto al progetto anche solo impugnando un megafono.
È su questi sentieri interrotti che da dieci anni le FOMNE CONTRA ‘L TAV (DONNE CONTRO IL TAV), resistono con determinazione opponendosi a un modello di sviluppo sociale, di distribuzione delle risorse e di repressione delle idee attuati attraverso la violenza sulla natura, sulla terra e sui corpi…
Il percorso espositivo si apre con la proiezione di un VIDEO immersivo/emozionale, al secondo piano le immagini della performance di “UN VIOLADOR EN TU CAMINO” svoltasi a Giaglione e Chiomonte nel 2020 insieme al collettivo NON UNA DI MENO, le immagini che documentano manifestazioni a favore della sanità pubblica, di Dana Lauriola e Nicoletta Dosio.
Completano il quadro le fotografie che raccontano il supporto dato ad altre realtà di lotta.

L’ultimo piano ospita le opere realizzate da vari artisti per le esposizioni precedenti al Ricetto per l’Arte, un omaggio alla resistenza della figura femminile”.
Evento di Ricetto per l’Arte – Agorà della Val Susa e Comune di Almese
https://www.facebook.com/events/1026662858241729/?ref=newsfeed

ORE 21 di fronte al circolo Arci SUD, nell’area pedonale di Via Principe Tommaso 18 bis, Torino
“EL SALVADOR TRA STORIA, SOLIDARIETÀ E COMUNITÀ
“El Salvador è un piccolo Stato dell’America Centrale, teatro di una violenta guerra civile terminata nel 1992 con gli accordi di Pace quando l’organizzazione guerrigliera FMLN (Frente Martì Liberation Nacional) diventa ufficialmente un partito arrivando anche a governare il Paese per 10 anni, tra il 2009 e il 2019.
Nelle elezioni del 2019 vince a sorpresa il premier Bukele, del partito Nuevas Ideas
, che si presenta come l’uomo capace di vincere la corruzione imperante, utilizzando strategie comunicative moderne e proponendosi come il simbolo dell’antipolitica.
In realtà ha assunto un atteggiamento da caudillo sudamericano, ridimensionando la sanità pubblica, favorendo le grandi imprese a scapito di una popolazione sempre più povera.
In questo momento El Salvador si trova in “stato di emergenza” a causa dell’elevatissimo numero di morti causati dalle “pandillas”
che infestano il Paese grazie anche alla connivenza con il Governo.
Parleremo di questo e molto altro con l’associazione “Lisangà – culture in movimento” che dal 2005 sostiene e finanzia progetti culturali e sociali nel paese di San Francisco Echevarria, dimora di molti ex guerriglieri dell’ FMLN della guerra civile.
In particolare sarà l’occasione per presentare e raccogliere fondi per il progetto “Los Angelitos” che operano all’interno della Casa de la Salud a San Francisco dove supportano e accompagnano giovani con disabilità…”
Evento di Lisangà, Circolo Arci Sud Fronte Popolare,Torino e Comitato Popolare Sansalvario
https://www.facebook.com/events/2054689621377591?ref=newsfeed

DA SABATO 4 GIUGNO
è pubblicata sulla pagina facebook https://www.facebook.com/cumpanisrivista/ la registrazione del Convegno online organizzato dal Dipartimento Lavoro e Questioni Sindacali di “Cumpanis”
“CONFLITTO DI CLASSE? LOTTA CONTRO LA GUERRA?
VERSO IL XIX° CONGRESSO NAZIONALE DELLA CGIL”
che si celebrerà nel prossimo autunno 2022
Introdurrà il compagno STEFANO VERZEGNASSI
, delegato R.S.A. FISAC-CGIL CRA Friuli Venezia Giulia, membro della redazione nazionale di “Cumpanis”.
Interverranno:
– la compagna GLORIA BALDONI,
del Direttivo Nazionale CGIL “Democrazia e Lavoro”;
– il compagno ANTONIO MARTELLO, operaio, FIOM-CGIL GKN di Campi Bisenzio, Firenze;
– la compagna ELIANA COMO, Direttivo Nazionale CGIL, Portavoce Nazionale di “Riconquistiamotutto”;
– concluderà il compagno Rolando Giai-Levra, direttore di “Gramsci Oggi” e Responsabile Dipartimento Lavoro e Questioni Sindacali “Cumpanis”.
“Cumpanis” ha sempre messo al centro delle questioni il conflitto capitale-lavoro come motore primario del divenire storico e della trasformazione sociale.
L’attenzione primaria alla lotta di classe, alle mutazioni dei processi produttivi e della composizione di classe sono questioni che hanno impegnato “Cumpanis” nella ricerca e nello studio
. Dei dibattiti tra intellettuali e quadri operai sono stati organizzati e pubblicati, su tali, dirimenti problematiche, sulla nostra rivista…
https://www.facebook.com/cumpanisrivista/photos/a.102932748089522/541344364248356/

DOMENICA 5 GIUGNO
ORE10 Presidio NO TAV dei Mulini in Clarea di Chiomonte
LAVORI E PRANZO CONDIVISI

ORE 14 al Barocchio Squat in Strada del Barocchio 27, Grugliasco (Bus 17 17/ 55 56 66 44)
“IL BAROCCHIO NON CHIUDE
… La domenica pomeriggio, dalle 14 in poi, le porte saranno aperte al confronto, alle nuove proposte di attività, iniziative in città, alla condivisione degli spazi di autoproduzioni e laboratori (serigrafia, officina, falegnameria, palestra, forgia),
alla cura del luogo attraverso azioni di manutenzione della casa e dell’orto, o anche solo allo svago e ai momenti di convivialità, per praticare insieme la realtà libertaria”.
https://barocchio.squat.net/11/11/il-barocchio-non-chiude/?fbclid=IwAR0ml0bltfeiS5KyVpBWcNTa8uts-8LY0bi0uUcJ3-5OUhr8y1WeTyVgWlA

MARTEDÌ 7 GIUGNO
ORE 19 al nuovo presidio NO TAV, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
APERICENA a cura dei Comitati No Tav Bassa Valle
A seguire
ORE 20 SOCIALITÀ NO TAV
https://www.facebook.com/Laboratorio-Civico-124342187593662/events/?ref=page_internal

ORE 21 al Mezcal squat, Parco Certosa di Collegno
Chi non è pratico può trovarsi davanti alla Lavanderia a vapore a Collegno in Corso Pastrengo 51 alle 21 circa o alle 20.30 circa in Corso Francia angolo Corso MonteCucco, lato farmacia.
ASSEMBLEA NO TAV organizzata da NO TAV Torino e Cintura, aperta a tutti, per discutere le prossime iniziative a Torino e in Val Susa.
Come sempre l’odg verrà deciso all’inizio della riunione.

MERCOLEDÌ 8 GIUGNO
ORE 18.45 Nuovo Presidio No Tav di San Didero, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
APERICENA NO TAV A CURA DEL “NUCLEO PINTONI ATTIVI”

GIOVEDÌ 9 GIUGNO
ORE 18 Manituana, Laboratorio Culturale Autogestito, Largo Vitale 113, Torino
I LIBRI DI MILORAD: “FOGLI DAL CARCERE”, di NICOLETTA DOSIO
Red Star Press, 2022
Insieme a Nicoletta, al Comitato No TAV Torino e Cintura e alle Mamme in piazza per la libertà di dissenso
, senza risposte ma con tante domande, proveremo a riflettere insieme sulla sua esperienza, sull’esperienza delle tante persone ancora ristrette dal sistema punitivo dello Stato italiano e sulle possibili e necessarie alternative alla detenzione e alla pena.
Saranno presenti copie del libro disponibili per l’acquisto.
A seguire:
APERITIVINO E TOUR GUIDATO DELLA RINNOVATA BIBLIOTECA DI MILORAD, il passero che ha costruito il suo nido nei locali di Manituana.
“Il 31 dicembre 2019 lo Stato italiano, ansioso di infliggere l’ennesimo colpo alla lotta No Tav, dispone la carcerazione di Nicoletta Dosio.
Dall’esperienza alle Vallette nascono i “Fogli dal carcere”, scritti da Nicoletta per raccontare un momento storico con parole semplici
che vanno dritte al punto: la carcerazione come fenomeno punitivo, in un sistema marcio alla radice qual è quello delle galere italiane.
Sovraffollate, luogo di arbitrio e di violenza strutturali, discarica degli/delle ultimi/e della società, le carceri di Torino sono al centro di un processo per tortura
che vede coinvolte la direzione e il personale di custodia.
Le carceri sono anche l’architrave della repressione a danno dei movimenti, come prova la detenzione di tre giovanissimi a seguito della manifestazione studentesca del 19 febbraio, ultimo di una lunga serie di episodi che vede coinvolto anche il movimento no tav…
Evento di Biblioteca di Milorad, Manituana – Laboratorio Culturale Autogestito e Mamme in piazza per la libertà di dissenso
https://www.facebook.com/events/1165456420971839?ref=newsfeed

VENERDÌ 10 GIUGNO
ORE 21 Centro Religioso del Sangone, Via Vittime di Bologna, Rivalta
“TAV A RIVALTA: QUALI CONSEGUENZE?”
SERATA INFORMATIVA
Intervengono:
– Alberto Poggio – Commissione tecnica Unione Montana Valle Susa
– Consulente tecnico, incaricato dal Comune di Rivalta (
richiesta inviata all’amministrazione Comunale, in attesa di conferma).
“Da mesi si susseguono notizie e indiscrezioni sul ritorno del progetto TAV su Rivalta.
Recentemente il governo, per tramite del commissario straordinario da poco nominato, ha annunciato la ripartenza della progettazione
a partire da quanto interrotto dieci anni fa.
Dove vorrebbero far passare il TAV a Rivalta?
Dove sarebbero i cantieri?
Con quali conseguenze per Rivalta?
Quali sono i motivi per costruire una nuova ferrovia?
Proveremo a rispondere a queste domande e a quelle che emergeranno nella discussione.
Per entrare in questi temi abbiamo richiesto all’Amministrazione Comunale di far intervenire il consulente incaricato per il “supporto tecnico alla Città di Rivalta di Torino
per la partecipazione al tavolo tecnico-istituzionale relativo alla redazione del progetto definitivo della tratta Avigliana-Orbassano nell’ambito della tratta nazionale della nuova linea ferroviaria Torino-Lione” (in attesa di conferma)…”
https://www.facebook.com/events/536763564607899/?ref=newsfeed

SABATO 11 GIUGNO
ORE 14.30 Parco Dora Torino
“FUTURE PARADE SEASON 2 – EP. 3 ADVENTORET”
Il giro toccherà Torino sud / zona Mirafiori per tornare quindi a Parco Dora.
Parade che accoglie tutti i principali protagonisti della mobilità sostenibile: ciclisti, pattinatori, skater, monopattinisti e tutti gli altri mezzi della micromobilità.
La nostra mission è “unire i popoli” in un contesto di forte inclusione e fratellanza per promuovere la mobilità sostenibile e la “micromobilità
” come principale soluzione per migliorare la nostra Città.
Che cosa è esattamente FUTURE PARADE? Un corteo a ruote e rotelle che unisce le zone più centrali della città a quelle più periferiche, lo spazio per interventi porterà i partecipanti a esprimersi in un laboratorio creativo mobile che affronterà i temi della lotta alla crisi climatica, della lotta al consumo di suolo, di mobilità sostenibile e spreco alimentare…
Questo episodio di fine stagione celebra dunque la gioia del viaggio e l’importanza dell’acqua pubblica, ossia l’acqua che scorre dai nostri TORET e che sostenta le nostre traversate per la città…
All’arrivo al Parco Dora ci pensano le Sentinelle Salvacibo a ricaricare le nostre energie con un carico di buonissima frutta di stagione.
I LESTOFANTI chiuderanno la Parade al nostro arrivo al Parco Dora (18.30 circa) con un djset che ci farà saltare sino a notte inoltrata.
Evento di Fridays For Future Torino, Future Parade Torino e altri 2
https://www.facebook.com/events/416492820384850/?ref=newsfeed

GIOVEDÌ 23 GIUGNO
ORE 17.30-20.30 Evento online pubblico in diretta sulla pagina Facebook
Società della cura
https://www.facebook.com/societadellacura
“CONTRO LA GUERRA, UN’ALTRA SOCIETÀ”
“TENIAMOCI LIBERI IN AUTUNNO”
La guerra continua con il suo carico di morti, distruzione, devastazione. Nessun attore istituzionale sembra volerla fermare, praticando davvero e con coerenza quello che sarebbe da subito necessario: il cessate il fuoco e l’avvio di veri negoziati.
La guerra continua e investe le nostre vite. Aumenta le diseguaglianze sociali, ingabbia la cultura e sottrae democrazia.
Chiude tutte le faglie aperte dalla pandemia e rimette in un angolo ogni possibile trasformazione sociale. Persino il Recovery Plan
, che abbiamo contestato contrapponendogli il nostro Recovery Planet, viene completamente rimosso e si parla ormai apertamente di Recovery di guerra.
Tagli alla sanità e all’istruzione e corsa al riarmo, aumento delle spese militari e apertura di nuove basi militari, come quella a Coltano
, dentro un parco nazionale.
Nessuna transizione ecologica all’orizzonte, ma “più carbone, più trivellazioni e rilancio del nucleare”. Nessuna sovranità alimentare, ma nuovi finanziamenti all’agro-business e via libera agli ogm. Nessuna tutela dei beni comuni, ma lancio di una nuova stagione di privatizzazioni.
Fermare la guerra è la priorità. Per farlo occorre costruire un’altra società.
In questi anni abbiamo aperto importanti spazi di convergenza tra i movimenti
e abbiamo proposto un nuovo orizzonte comune: uscire dall’economia del profitto per costruire la società della cura, nella consapevolezza che nessuna/o si salva da sola/o…”
https://societadellacura.blogspot.com/2022/05/23-giugno-2022-contro-la-guerra-unaltra.html

ALTRE INIZIATIVE SU:
https://gancio.cisti.org/
https://radioblackout.org/eventi/
https://www.facebook.com/radioblackout105250fm/

EVENTI CSA GABRIO:
https://gabrio.noblogs.org/
https://www.facebook.com/pg/csoa.gabrio/events/?ref=page_internal

EVENTI MANITUANA Laboratorio Culturale Autogestito:
https://www.facebook.com/ManituanaTorino/