Critical beer e campeggio giovani NO TAV, Afghanistan

PROSSIME INIZIATIVE PROGRAMMATE

CONTINUA LA MOBILITAZIONE CONTRO L’OCCUPAZIONE DELLE TERRE DEL PRESIDIO EX-AUTOPORTO A SAN DIDERO, per contrastare la preparazione del cantiere per costruire UN NUOVO AUTOPORTO e spostare quello attuale a Susa per lasciare il posto ad opere per la Nuova Linea Torino Lione
20a SETTIMANA DI INIZIATIVE AL NUOVO PRESIDIO A SAN DIDERO!
(VEDI INFRA le iniziative in programma e in RASSEGNA STAMPA / AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA i report della resistenza NO TAV)
CONTROLLATE LE INIZIATIVE IN PROGRAMMA PRIMA DI PARTECIPARE E SEGUITE GLI AGGIORNAMENTI SU:
https://www.notav.info/post/presidio-di-san-didero-appuntamenti-della-settimana/
https://www.facebook.com/Presidio-ex-autoporto-di-San-Didero-106691468062035
https://www.facebook.com/notav.info

GIOVEDÌ 2 SETTEMBRE
ORE 11.30 Nuovo Presidio No Tav di San Didero, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
APERIPRANZO NO TAV A CURA DEL GRUPPO “FOGLI DI VIA”
https://www.notav.info/post/presidio-di-san-didero-appuntamenti-della-settimana/

ORE 13-14.30sulle frequenze radiofoniche torinesi dei 105:250 FM di #radioblackout
e in streaming
http://stream.radioblackout.org/
RADIO NO TAV
“Va in onda ogni giovedì. Il programma ha origine come Radio Maddalena Libera, radio pirata che emetteva dalla Libera Repubblica della Maddalena, Val Susa, pianeta Terra.
Stralci dell’epoca potete sentirli nella sigla iniziale…
Ogni settimana approfondiamo avvenimenti di attualità sulla lotta e cerchiamo di socializzare
tutte le informazioni utili a chi si batte contro il treno veloce, in Valsusa e altrove.
Sul sito potete trovare un buon archivio, ordinato tramite tag
, con le registrazioni delle trasmissioni di questi ultimi anni…
Potete contattare la redazione al nostro numero 377 086 24 41 attivo durante il programma.”
https://gancio.cisti.org/
radioblackout.org/shows/radionotav/

ORE 18 Associazione Clapie, Cels Morliere 58, Exilles
“DI CHE STRUMENTI SI È DOTATO LO STATO PER SCONFIGGERE IL CONFLITTO INTERNO”
Incontro con l’avvocato Flavio Rossi Albertini di Roma
A seguire
APERICENA

VENERDÌ 3 E SABATO 4 SETTEMBRE

Dalle ORE 17:30 del 3 settembre alle ore 24 del 4 settembre, in Via Walter Fontan, Bussoleno
CRITICAL BEER / ECOLOGIA È POLITICA
“… I macrotemi di cui continueremo a occuparci sono l’ecologia e la politica, intrinsecamente legati tra loro, causa ed effetto delle implicazioni sociali legate alla crisi ambientale in corso.
La politica – nel piccolo comune come a livello internazionale – deve assumersi la responsabilità di questa crisi garantendo misure preventive che possano ridurre i danni dell’Antropocene.
L’Ecologia è Politica. Per questo proporremo, anche quest’anno, diverse occasioni di confronto, laboratori, conferenze e mostre fotografiche.
Sarà poi possibile degustare diverse qualità di birra artigianale e buon cibo
grazie alla presenza degli stand gastronomici a chilometro zero…”
Evento di Critical Beer / Ecologia è Politica – Bussoleno
https://www.facebook.com/events/175085694531609?ref=newsfeed
PROGRAMMA UFFICIALE DELL’EVENTO, nel rispetto delle norme di sicurezza anti Covid-19:
https://www.facebook.com/criticalbeer/photos/a.367359217247752/855717381745264/
Per informazioni e prenotazioni per i workshop in programma (i posti sono limitati!)
info@criticalbeer.it
VEDI LE 3 CONFERENZE NEI RISPETTIVI GIORNI

VENERDÌ 3 SETTEMBRE
ORE 16 Piazza Castello, Torino, davanti a Palazzo Madama
PRESIDIO #FRIDAYSFORFUTURE A TORINO!
In preparazione dello SCIOPERO GLOBALE PER IL CLIMAVENERDÌ 24 SETTEMBRE (VEDI INFRA)
https://www.facebook.com/events/1167892460071000/l
https://www.facebook.com/F4Fturin/

ORE 18 a Bussoleno in Via Walter Fonten all’interno di Critical beer
“MODA CIRCOLARE E FAST-FASHION” – Conferenza
“Qual è l’impatto dell’industria della moda per il nostro pianeta? Cosa comporta il continuo consumo di capi d’abbigliamento a basso prezzo per noi, ma con un costo altissimo per i lavoratori sottopagati e per le risorse naturali?
Quali sono le alternative possibili, e spesso già esistenti, all’interno del settore?
Parteciperanno e interverranno Andrea Boga, attivista di Slow Fashion Italia, Fridays for Future Valsusa e Atelier Riforma, start-up di moda sostenibile”.
Evento di Critical Beer / Ecologia è Politica – Bussoleno
https://www.facebook.com/events/132675152330389?ref=newsfeed

ORE 18 – 19 Via Garibaldi angolo Via XX Settembre, Torino
PRESIDIO PER L’AFGHANISTAN
“… Pensiamo al passato, alle grandi e coraggiose donne afghane che abbiamo conosciuto e pensiamo al futuro, così difficile per loro e per tante altre persone: quelle che resteranno là e quelle che riusciranno a uscire dal paese, cercando di raggiungere un luogo sicuro.
Ecco, sotto i nostri occhi abbiamo il più chiaro risultato della guerra – di ogni guerra.

Vogliamo, ancora una volta, non restare in silenzio; come Rete italiana delle Donne in Nero (e non solo) usciremo in strada, ogni gruppo nella sua città, tra il 3 e il 4 di settembre…”
Le Donne in Nero della Casa delle Donne di Torino
https://casadelledonnetorino.it/movimento-donne-in-nero-torino/

SABATO 4 SETTEMBRE
ORE 10 presso Nuovo presidio NO TAV, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
MERCATO CONTADINO
https://www.notav.info/post/presidio-di-san-didero-appuntamenti-della-settimana/

ORE 10 presso SI COBAS, Corso Palermo 60, Torino
VERSO LO SCIOPERO GENERALE E OLTRE
Svisceriamo insieme le rivendicazioni dello sciopero e le modalità per trasmetterle a lavoratori e lavoratrici
“Perché è necessario uno sciopero generale? Con quali prospettive dobbiamo lavorare?
L’11 ottobre tutto il sindacalismo di base sciopera in maniera unitaria contro i licenziamenti, la macelleria sociale e le politiche di peggioramento
delle condizioni dei lavoratori, portate avanti dai padroni e dal governo Draghi.
Lo sciopero generale indica una prospettiva diversa per i lavoratori e le lavoratrici, una prospettiva di miglioramento e di risposta all’aggressione padronale, che si articola in una serie di rivendicazioni…”
Evento di SI Cobas Torino
https://www.facebook.com/events/562824758403850?ref=newsfeed

ORE 16.30 a Bussoleno in Via Walter Fonten all’interno di Critical beer
“SOSTENIBILITÀ NELLA FILIERA AGROALIMENTARE”
“Qual è l’impatto del cibo che arriva nel nostro piatto?
L’attuale sistema di produzione e distribuzione del settore agricolo, basato su sfruttamento del suolo, monocolture, riduzione della biodiversità, industrializzazione e agricoltura intensiva, non sarà sostenibile a lungo.
L’ecosistema di cui siamo parte è messo in pericolo anche dall’impatto della filiera agroalimentare:
ne parleremo insieme a Enrico Moricone, componente del Comitato scientifico di Legambiente.
Per far fronte alla crisi climatica, tuttavia, crediamo sia fondamentale parlare sempre delle alternative esistenti all’attuale sistema produttivo: per questo interverrà anche Silvio Montesini, dell’azienda agricola valsusina Monte Agri Bio”.
Evento di Critical Beer / Ecologia è Politica
https://www.facebook.com/events/374491457453071/?ref=newsfeed

ORE 18.30 “ECOLOGIA NEL CONFEDERALISMO DEMOCRETICO CURDO”
A cura di Davide Grasso, scrittore e attivista che, tra il 2016 e il 2017, ha partecipato alla rivoluzione promossa dai curdi in Siria e alla relativa guerra contro lo Stato islamico.
https://www.facebook.com/criticalbeer/photos/a.367359217247752/844877639495905

DOMENICA 5 SETTEMBRE
ORE 14 al Barocchio Squat in Strada del Barocchio 27, Grugliasco (Bus 17 17/ 55 56 66 44)
“IL BAROCCHIO NON CHIUDE
La domenica pomeriggio, dalle 14 in poi, le porte saranno aperte al confronto, alle nuove proposte di attività, iniziative in città, alla condivisione degli spazi di autoproduzioni e laboratori (serigrafia, officina, falegnameria, palestra, forgia), alla cura del luogo attraverso azioni di manutenzione della casa e dell’orto, o anche solo allo svago e ai momenti di convivialità, per praticare insieme la realtà libertaria”.
https://barocchio.squat.net/11/11/il-barocchio-non-chiude/?fbclid=IwAR0ml0bltfeiS5KyVpBWcNTa8uts-8LY0bi0uUcJ3-5OUhr8y1WeTyVgWlA

ORE 14.30i n Via Padova angolo Via Angelo Emo (Parchetto), Milano
COMMEMORAZIONE PER ADIL BELAKHDIM
ASSASSINATO DURANTE UNO SCIOPERO
con la musica dei CIAPA NO
https://www.csavittoria.org/it/csa-vittoria/commemorazione-adil

ORE 17.30 CSOA Gabrio, Via Francesco Millio 42, Torino
ASSEMBLEA INDETTA DAL COLLETTIVO DI FABBRICA DEI LAVORATORI GKN
Invitiamo tutti e tutte a partecipare alla chiamata dei lavoratori e delle lavoratrici della GKN di Firenze per costruire assieme percorsi comuni di lotta contro licenziamenti e repressione.
Per rafforzare ed estendere anche a Torino la resistenza contro il nemico di classe, appoggiando la chiamata all’insorgenza.
A seguire
APERICENA BENEFIT
PER LA CASSA DI RESISTENZA DELLA LOTTA OPERAIA DELLA GKN.
https://www.facebook.com/events/3009763292684733?ref=newsfeed

LUNEDÌ 6 SETTEMBRE
ORE 15.30 Viale dei Partigiani ai Giardini Reali, Torino
ASSEMBLEA REGIONALE FRIDAYS FOR FUTURE: “ORGANIZZIAMO IL GLOBAL STRIKE!”

MARTEDÌ 7 SETTEMBRE
ORE 18.30 al nuovo presidio NO TAV, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
APERICENA a cura dei Comitati No Tav Bassa Valle
ORE 20 MUSICA E BALLI OCCITANI
https://www.facebook.com/notav.info/photos/a.571035266264474/4599405886760705/

ORE 21 presso SI Cobas in Corso Palermo 60, Torino
(con le opportune modalità di distanziamento e mascherina)
ASSEMBLEA NO TAV organizzata da NO TAV Torino e Cintura, aperta a tutti, per discutere le prossime iniziative a Torino e in Val Susa.
Come sempre l’odg verrà deciso all’inizio della riunione.

DA MERCOLEDÌ 8 A DOMENICA 12 SETTEMBRE
Al Presidio NO TAV di Venaus
CAMPEGGIO GIOVANILE NO TAV
“… In questi mesi tantissimi/e giovani hanno attraversato i momenti di lotta del movimento No Tav, molti soggetti nuovi ma già determinati nel posizionarsi contro questo sistema che ci vuole solo vittime inermi, che ci educa alla catastrofe come fosse inevitabile…
Vogliamo creare un momento in cui questi stessi giovani si prendano autonomamente lo spazio politico, il testimone lasciatoci dal movimento No Tav, portandolo avanti con i loro corpi e le loro voci.
Proprio per questo dall’8 all’12 settembre nei territori liberati di Venaus vogliamo organizzare un campeggio giovanile, l’occasione per dialogare sull’ipotesi di una risposta politica giovanile alla fase attuale!…
Se dovrà essere fino alla vittoria allora rimbocchiamoci le maniche e prepariamoci ad una resistenza che per loro non sarà facile per niente! A sarà dura!”
Evento di Notavinfo
https://www.facebook.com/notav.info/photos/gm.1518506748490839/4672156969485596
IL PROGRAMMA COMPLETO:
https://www.notav.info/agenda/8-12-09-campeggio-giovani-no-tav-il-programma-completo/

MERCOLEDÌ 8 SETTEMBRE
ORE 16 al Presidio NO TAV di Venaus
ASSEMBLEA DI APERTURA DEL CAMPEGGIO
ORE 18: “EDUCAZIONE AUTONOMA”
Presentazione e dibattito sul libro
ORE 21.30: “FULCRO LIVE”
Concerto ed esibizione teatrale
https://www.notav.info/agenda/8-12-09-campeggio-giovani-no-tav-il-programma-completo/

ORE 18 Nuovo Presidio No Tav di San Didero, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
APERICENA NO TAV A CURA DEL “NUCLEO PINTONI ATTIVI”
https://www.notav.info/agenda/nuovo-presidio-di-san-didero-iniziative-della-settimana/

VENERDÌ 24 SETTEMBRE
SCIOPERO GLOBALE PER IL CLIMA
“Torniamo ad essere marea, e che marea!
Gli effetti della crisi climatica sono sempre più devastanti, non possiamo stare ferme/i mentre il nostro presente e futuro bruciano!
Il 2021 per il clima non sarà un anno qualsiasi, in tutto il mondo creeremo un vero e proprio MOMENTO STORICO prima della COP26, dando CORAGGIO a chi dovrà prendere decisioni epocali e non più rimandabili per l’umanità
. Le protagoniste e i protagonisti saremo noi, facciamoci sentire!…”
https://www.facebook.com/fffitalia/photos/a.396608474471712/970459717086582/

DA MARTEDÌ 28 SETTEMBRE A SABATO 2 OTTOBRE
YOUTHCOP E PRECOP A MILANO
“… Sono ufficiali le date dei due eventi preparatori alla COP26, ospitati dall’Italia a Milano in partnership con il Regno Unito.
L’evento YOUTH FOR CLIMATE SI TERR
À DAL 28 AL 30 SETTEMBRE 2021 e la PRECOP26 DAL 30 SETTEMBRE AL 2 OTTOBRE 2021…”
https://www.onuitalia.com/clima-ufficiali-le-date-della-precop-italiana-a-milano-dal-29-settembre-al-2-ottobre-2021/#:

EXTINCTION REBELLION ORGANIZZA:

DAL G20 ALLA COP26. PASSANDO PER MILANO.
A luglio, i ministri dell’ambiente delle potenze del G20 – che rappresentano più del 90% della produzione economica mondiale – si sono riuniti a Napoli
I paesi del G20 hanno fallito, ancora una volta. Hanno fallito nel trovare l’intesa sulla data per l’uscita definitiva dalla fonte fossile più inquinante, il carbone. Allo stesso modo, hanno fallito nel concordare il più ambizioso obiettivo di limitare il riscaldamento globale ad un aumento di 1,5°C.
Il prossimo passo avverrà a Milano, dove il primo sarà un incontro di una delegazione di giovani e il secondo sarà l’incontro tecnico e politico preparatorio alla COP26 di Glasgow, la 26esima Conference of Parties, dove i leader globali si incontreranno per discutere dei cambiamenti climatici…
LA MOSTRA: COMUNICARE LA CRISI
… Per questo, nelle giornate di mobilitazione, al Tempio del Futuro Perduto di Milano, organizzeremo la mostra “COME COMUNICARE LA CRISI ECO-CLIMATICA?”
https://xritaly.it/ribellione-2021/precop26/ 

E IL “CLIMATE CAMP”
“… Il campeggio si terrá in concomitanza con le giornate della PreCop26; abbiamo scelto questo momento così da dare uno spazio a tutti i movimenti e le associazioni escluse dalla PreCop.
L’obiettivo è quello di creare dei momenti di confronto orizzontale
che siano veramente sintesi del pensiero comune.
ll campeggio è rivolto a tutte/i ma in particolar modo è importante che queste giornate abbiano come protagonisti i più giovani, che da anni lottano per la giustizia climatica…
Vogliamo creare tanti momenti di discussione e coinvolgere quante più persone possibili e per questo vi invitiamo DOMENICA 12 SETTEMBRE A MILANO
PER UN’ALTRA ASSEMBLEA della piattaforma per andare a definire concretamente le giornate di discussione del campeggio e per costruire insieme il CORTEO DEL 2 OTTOBRE!
Sarà un campeggio antifascista, antirazzista e antisessista…”
VEDI LE NORME DI PARTECIPAZIONE E IL PROGRAMMA:
https://extinctionrebellion.it/eventi/?slug=milano-climate-camp-climate-justice-platform
https://www.facebook.com/events/570568903956173?acontext=%7B%22event_action_history%22%3A[%7B%22surface%22%3A%22page%22%7D]%7D
PRENOTA IL TUO POSTO AL CLIMATE CAMP tramite il form che trovi al link sottostante:
https://climatecamp.wufoo.com/forms/zjnk7x604w4nj8/

9 OTTOBRE A ROMA
APPELLO PER UNA NUOVA STAGIONE DI LOTTA CONTRO I FOSSILI E PER UNA VERA TRASFORMAZIONE ECOLOGICA
“BASTA BUGIE. FERMIAMO IL GREENWASHING.
PORTIAMO IN PIAZZA LA GIUSTA TRANSIZIONE.
Quando si parla di cambiamenti climatici, di global warming, di carestie, siccità o disastri ambientali
, le parole d’ordine da un paio d’anni a questa parte sono sempre le stesse: riconversione ecologica, decarbonizzazione, bonifica dei territori, neutralità climatica…
La riconversione ecologica deve essere radicale e immediata, ma governi e multinazionali continuano ad osteggiarla,
anteponendo ad essa la priorità dei profitti e degli interessi economici e finanziari.
Di fronte a tali urgenze, mentre si susseguono i soliti e inconcludenti vertici internazionali, i governi italiani degli ultimi anni sono tra i più succubi delle lobby del fossile e dei grandi gruppi industriali, del tutto subordinati alle loro pressioni.
Il Governo Draghi ha addirittura istituito il nuovo ministero della Transizione Ecologica, nominando Roberto Cingolani, già direttore scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia ed ex dirigente di Leonardo…
Quindi, se il Ministero della Transizione Energetica non ha intenzione di ascoltare i territori, saranno i territori a farsi ascoltare. Il tempo è scaduto.
INCONTRIAMOCI A ROMA SABATO 9 OTTOBRE, portiamo la nostra protesta e le nostre proposte sotto al Ministero per reclamare un cambio di passo netto e deciso verso una vera riconversione ecologica per la giustizia climatica.
Chiediamo a tutte le realtà di lotta, soprattutto territoriali, di confrontarci e di aderire i per la migliore riuscita di questo importante appuntamento, pensato come una tappa di quel percorso di mobilitazioni che, dal NO G20 di Venezia e di Napoli, passando dalle iniziative di contestazione della pre-Cop in programma a Milano, e dallo sciopero generale dei sindacati di base, ci porterà alle manifestazioni contro la COP 26 a Glasgow”.
CAMPAGNA NAZIONALE “PER IL CLIMA FUORI DAL FOSSILE!”
Info adesioni via mail: perilclimafuoridalfossile@gmail.com
https://fuoridalfossile.wordpress.com/2021/08/23/basta-bugie-fermiamo-il-greenwashing-portiamo-in-piazza-la-giusta-transizione/

LUNEDÌ 11 OTTOBRE
SCIOPERO GENERALE DEI SETTORI PRIVATI E PUBBLICI CONTRO LICENZIAMENTI E MACELLERIA SOCIALE
(anticipato dal 18 ottobre per non interferire con le prossime elezioni amministrative in programma in diversi comuni italiani il 3-4 ottobre con possibile ballottaggio il 17-18 ottobre)
Indetto per l’intera giornata su tutto il territorio nazionale da:

DL COBAS – CIB UNICOBAS – CLAP- CONFEDERAZIONE COBAS – COBAS SANITÀ, UNIVERSITÀ E RICERCA- COBAS SCUOLA SARDEGNA – CUB – FUORI MERCATO – SGB – SI COBAS -SIAL COBAS – SLAI COBAS S.C. – USB – USI CIT
“I licenziamenti alla Gianetti Ruote, alla GKN, alla Whirpool e alla Logista si aggiungono alle migliaia avviati in piccole aziende che non arrivano alla cronaca nazionale e vanno a ingrossare gli oltre 900mila lavoratori e lavoratrici licenziati nel corso di questi ultimi mesi.
Lo sblocco dei licenziamenti sottoscritto con la complicità di Cgil-Cisl-Uil è legato a doppio filo ai piani di ristrutturazione capitalistica messi in campo dai padroni attraverso le direttive del governo Draghi e dell’Unione Europea.
Il perdurare della crisi pandemica, col drammatico impatto sociale che questa ha già prodotto sia sul versante sanitario sia sulle condizioni di vita, di lavoro e salariali, non ha impedito al padronato di intensificare lo sfruttamento sia nel settore privato che nel pubblico impiego: aumentano i ritmi e il controllo, proliferano le forme di precarietà più selvagge, e con l’alibi di una crisi che spesso è solo apparente, le imprese agitano lo spettro dei licenziamenti di massa per delocalizzare e/o favorire il ricambio di manodopera garantita con masse di giovani ultra-ricattati e sottopagati.
La crisi pandemica ha messo drammaticamente a nudo lo sfascio del sistema sanitario prodotto da una politica ultradecennale di tagli e privatizzazioni, così come la distruzione dei servizi sociali (istruzione, trasporti, asili nido, ecc).
Il governo Draghi, lungi dall’invertire questa tendenza, continua ad alimentarla, come dimostra la liberalizzazione dei subappalti e l’utilizzo dei fondi dello PNRR, gran parte dei quali sono destinati ai padroni e agli speculatori, cioè i primi responsabili della crisi economica e del disastro sanitario e sociale cui abbiamo assistito in quest’anno e mezzo di pandemia.
L’intollerabile escalation repressiva in corso contro gli scioperi e contro le lotte sociali (con cariche della polizia, denunce sistematiche, fogli di via, ecc.) legittima nei fatti le violenze e le aggressioni contro lavoratori e attivisti sindacali da parte di squadracce padronali a cui abbiamo assistito in questi mesi e che hanno portato all’omicidio del sindacalista Adil Belakhdim…”
https://pungolorosso.wordpress.com/2021/08/16/per-lo-sciopero-generale-dell11-ottobre-indetto-da-tutto-il-sindacalismo-di-base/

Volantino CUB:
“GOVERNO E CONFINDUSTRIA ANCORA UNA VOLTA CONTRO LAVORATORI E LAVORATRICI
– L’INPS, per bocca del suo Direttore, ha annunciato che la quarantena obbligatoria
imposta a lavoratrici e lavoratori che siano entrate in contatto con una persona positiva al Covid 19 non verrà più pagata dall’ente, ma sarà a totale carico della dipendente…
– La cassa integrazione COVID
ha accumulato ritardi tali per cui, a oggi, ci sono circa 600mila lavoratrici e lavoratori che non vedono un euro di retribuzione da aprile…”
https://www.facebook.com/434616706697755/posts/1892205517605526/?sfnsn=scwspmo

Movimento di Lotta – Disoccupati “7 Novembre” Napoli:
“DA LOTTA PARTICOLARE A LOTTA GENERALE!
– SALARIO, CRISI ECOLOGICA ED AMBIENTE
– PIANO STRAORDINARIO PER IL LAVORO UTILE!
BLOCCHIAMO IL PAESE, SCIOPERO GENERALE
!
… Dal 1° agosto fino al 30 settembre trecento disoccupati sono impegnati per una collaborazione che già abbiamo spiegato nei precedenti comunicati.
Raccolta differenziata di vetro, carta, plastica e ritiro coordinato con Asia, manutenzione e pulizia dei litorali e di 7 spiagge: Vico Marina, Le Monache, Marina di Bagnoli, Rotonda Diaz, Boccaperti, II Vico Marina, San Giovanni a Teduccio…
Tutto grazie ai disoccupati del Rione Sanità, Rione Traiano, Scampia, Centro storico, Bagnoli, Soccavo, Rione Luttazzi e tanti altri che organizzati lottano e rivendicano salario e lavori di pubblica utilità…”
https://www.facebook.com/605577069575070/posts/2374923959307030/

ALTRE INIZIATIVE SU:
https://gancio.cisti.org/
https://radioblackout.org/eventi/
https://www.facebook.com/radioblackout105250fm/

EVENTI CSA GABRIO:
https://gabrio.noblogs.org/
https://www.facebook.com/pg/csoa.gabrio/events/?ref=page_internal

EVENTI MANITUANA Laboratorio Culturale Autogestito
https://www.facebook.com/ManituanaTorino/

AGGIORNAMENTI E DOCUMENTAZIONE NO TAV:
www.notav.info www.notavtorino.orghttp://www.autistici.org/spintadalbass/?cat=2
www.notav.euwww.notav-valsangone.eu http://www.presidioeuropa.net/blog/?lan=2
https://www.notavterzovalico.info/www.ambientevalsusa.it
https://www.facebook.com/notavtorino.org/https://www.facebook.com/controsservatoriovalsusa/

ARCHIVI FOTOGRAFICI LUCA PERINO: http://lucaxino.altervista.org/