Doriella e Renato, newslettera 25 febbraio 2021: appuntamenti e documenti

La newsletter di DORIELLA E RENATO,
la pagina lunga,
arriva su Trancemedia.eu ogni settimana!
Da dieci anni aiuta chi la segue
a disintossicare le sinapsi
con un’agenda di movimento e rassegne stampa


DORIELLA E RENATO

La pagina lunga che vi dice tutto dal 25 febbraio 2021

Cinquantasettesima uscita su Trancemedia.eu – che dedica ogni settimana un “sotto il Moloch” per seguire online la newsletter di Doriella e Renato, con appuntamenti e iniziative di movimenti in tutta Italia.

Da dieci anni la newsletter di Doriella e Renato fa circolare l’informazione che non trova spazio sui media mainstream, o che da essi viene stravolta. Molti contenuti di Trancemedia.eu sono nati grazie a Doriella e Renato, appuntamenti, manifestazioni, dibattiti di cui non avremmo saputo nulla e che invece abbiamo potuto documentare o commentare.

Trovate qui sotto ogni settimana a partire dal giovedì un accurato calendario con data, luogo e contenuti di convegni informativi, presìdi per la lotta climatica e di solidarietà in concomitanza di processi contro chi resiste a grandi opere dannose, inutili e imposte a Torino e nel resto d’Italia, assemblee di movimento per l’auto-organizzazione, lotte dei lavoratori nelle fabbriche e nella logistica, proiezioni di film ‘invisibili’, eventi culturali.

Non potrete più dire: acc… se l’avessi saputo!

A seguire, troverete anticipazioni di future iniziative e il resoconto sintetico dei principali accadimenti delle settimane precedenti, commentati e corredati di link, per non perdersi neanche una puntata.

Infine, la preziosa rassegna stampa delle testate mainstream (ma non solo!) sui temi caldi della settimana criticamente commentati, nonché la pubblicazione di appelli e petizioni lanciate a livello nazionale ed europeo. La rassegna stampa è scaricabile in formato pdf al fondo dell’ultima sezione qui sotto.

Preparatevi a ‘scrollare’ verso il basso perché c’è davvero tanta informazione ben selezionata.

Buona lettura a tutte e tutti!



QUESTA SETTIMANA

Presidio NO Draghi, NO TAV,
Elio Germano, FFF, Società della cura,
Arcelor-Mittal, Luna Park Torino,
Palestina e aggiornamenti

ATTUALITÀ POLITICA

PROSSIME INIZIATIVE

AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA: I REPORT DELLE INIZIATIVE PASSATE

IN RASSEGNA STAMPA ALCUNI ALTRI SERVIZI TV, TG, QUOTIDIANI E APPELLI

 

IL DCPM ENTRATO IN VIGORE IL 16 GENNAIO SCADE IL 5 MARZO
Ha prorogato al 30 aprile 2021 lo stato di emergenza.
http://www.governo.it/sites/new.governo.it/files/Dpcm_14_gennaio_2021.pdf

 

VENERDÌ 19 FEBBRAIO IL MINISTRO DELLA SALUTE, ROBERTO SPERANZA HA FIRMATO UNA NUOVA ORDINANZA, sulla base dei dati e delle indicazioni della cabina di regia, che dispone il passaggio in area arancione delle Regioni Campania, Emilia Romagna e Molise
A PARTIRE DA DOMENICA 21 FEBBRAIO la ripartizione delle regioni e province autonome nelle aree gialla, arancione e rossa è la seguente:
– 12 in area gialla
: Calabria, Basilicata, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Valle d’Aosta, Veneto
– 9 in area arancione: Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Liguria, Molise, Toscana, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia autonoma di Trento, Umbria.
– Nessuna in area rossa.
http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioNotizieNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&id=5335
Ordinanza del ministero della Salute:
https://www.trovanorme.salute.gov.it/norme/dettaglioAtto?id=78893

 

DOMENICA 14 FEBBRAIO IL MINISTRO DELLA SALUTE HA EMESSO UN’ORDINANZA PER LO STOP ALLE ATTIVITÀ SCIISTICHE AMATORIALI FINO AL 5 MARZO con effetto immediato
“… I dati attestano che la variante VOC B.1.1.7, detta variante UK
(o anche detta variante inglese), caratterizzata da una maggiore trasmissibilità, rappresenta una percentuale media del 17,8% sul numero totale dei contagi.
La preoccupazione per la diffusione di questa e di altre varianti del virus SARS-CoV-2 ha portato all’adozione di misure analoghe in Francia e in Germania…”
http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioNotizieNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&id=5327
Ordinanza 14 febbraio 2021:
https://www.trovanorme.salute.gov.it/norme/dettaglioAtto?id=78831

 

LUNEDÌ 22 IL CONSIGLIO DEI MINISTRI HA APPROVATO UN DECRETO-LEGGE CHE PROROGATO AL 27 MARZO IL DIVIETO DI SPOSTAMENTO TRA REGIONI e Province Autonome, su proposta del Presidente Mario Draghi e del Ministro della salute Roberto Speranza.
http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioNotizieNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=5336

 

MERCOLEDÌ 24 FEBBRAIO COMUNICAZIONI AL SENATO DEL MINISTRO DELLA SALUTE SUL NUOVO DPCM VALIDO DAL 6 MARZO AL 6 APRILE (Pasqua compresa).
Con 235 voti favorevoli, 23 contrari e nessuna astensione
, il Senato ha approvato la proposta di maggioranza sulle comunicazioni del Ministro della salute
http://www.senato.it/notizia?comunicato=279101
VIDEO DIRETTA: https://www.youtube.com/watch?v=lJZAXa_6nGg

 

MINISTERO DELLA SALUTE: NOTIZIE NUOVO CORONAVIRUS
http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/archivioNotizieNuovoCoronavirus.jsp 

 

CARATTERISTICHE DEI PAZIENTI DECEDUTI POSITIVI ALL’INFEZIONE DA SARS-COV-2 IN ITALIA: dati al 27 gennaio 2021
https://www.epicentro.iss.it/coronavirus/sars-cov-2-decessi-italia 

 

VENERDÌ 12 FEBBRAIO IL PRESIDENTE MARIO DRAGHI SCIOGLIE LA RISERVA E LEGGE LA LISTA DEI MINISTRI PER IL NUOVO GOVERNO
MINISTRI SENZA PORTAFOGLIO:
Rapporti con il Parlamento
Federico D’Incà; Innovazione tecnologica e la transizione digitale Vittorio Colao; Pubblica amministrazione Renato Brunetta; Affari regionali e le autonomie Mariastella Gelmini; Il sud e la coesione territoriale Maria Rosaria Carfagna; Politiche giovanili Fabiana Dadone; Pari opportunità e la famiglia Elena Bonetti; Disabilità Erika Stefani; Coordinamento di iniziative nel settore del turismo Massimo Garavaglia.

MINISTRI CON PORTAFOGLIO:
Affari Esteri e Cooperazione internazionale
Luigi Di Maio; Interno Luciana Lamorgese;
Giustizia Marta Cartabia; Difesa Lorenzo Guerini; Economia e Finanze Daniele Franco;
Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti; Politiche agricole alimentari e forestali Stefano Patuanelli; Ambiente, tutela del territorio e del mare Roberto Cingolani; Infrastrutture e trasporti Enrico Giovannini; Lavoro e politiche sociali Andrea Orlando; Istruzione Patrizio Bianchi; Università e ricerca Maria Cristina Messa; Beni e attività culturali e turismo Dario Franceschini; Salute Roberto Speranza.
VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=emD1qs1rKMk

 

MERCOLEDÌ 17 FEBBRAIO VOTO DI FIDUCIA AL SENATO PER IL GOVERNO PRESIEDUTO DA MARIO DRAGHI
TESTO DELLE COMUNICAZIONI
DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO:
http://www.governo.it/it/articolo/le-comunicazioni-del-presidente-draghi-al-senato/16225
VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=zFm54EwGlMo

 

IN SERATA SI È SVOLTA LA VOTAZIONE NOMINALE CON APPELLO IN SENATO
RISULTATO DELLA VOTAZIONE:
Senatori presenti 305, Senatori votanti 304, Maggioranza 152
Favorevoli 262, Contrari 40, Astenuti 2, Il Senato approva.
http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/18/Resaula/0/1208137/index.html?part=doc_dc-ressten_rs-gentit_rdv

NOMI DEI VOTANTI:
http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/18/Resaula/0/1208137/index.html?part=doc_dc-ressten_rs-gentit_vnca
VEDI ARTICOLI IN RASSEGNA STAMPA

 

GIOVEDÌ 18 LA CAMERA DEI DEPUTATI HA VOTATO LA FIDUCIA AL GOVERNO DRAGHI con 535 voti a favore, 56 contrari e 5 astenuti.
VIDEO SEDUTA: https://www.camera.it/leg18/1132?shadow_primapagina=11826

 

AL NUOVO COME AL VECCHIO GOVERNO: ECCO COME REPERIRE LE RISORSE PER AFFRONTARE L’EMERGNZA SANITARIA E SOCIALE
Da maggio 2020 Assemblea NOTAV Torino e cintura ha prodotto questo volantino:
“ANDRÀ TUTTO BENE SE…
NON PAGHEREMO LA CRISI…
SE SI FERMANO LE GRANDI OPERE INUTILI E DANNOSE…
– SE SI RISPARMIANO I SOLDI CHE LO STATO DÀ A CHI INQUINA…
– SE SI ABOLISCONO LE SPESE MILITARI…
– SE SI TASSERÀ CON UNA PATRIMONIALE DEL 10% IL 10% PIÙ RICCO DEGLI ITALIANI
Vuol dire tassare circa 2 milioni di famiglie su 20 milioni (1 famiglia su dieci).
COSÌ SI POSSONO OTTENERE CIRCA I 470 MILIARDI che servirebbero per ripagarci di tutto quello che abbiamo perso, e perderemo, stando fermi con il virus.
Quel 10% di italiani da solo ha un patrimonio di 4.700 miliardi, il 44% di tutta la ricchezza nazionale immobiliare e finanziaria.
Quindi il patrimonio medio di queste famiglie è 2.350 milioni.
Possiamo chiedere loro di pagare il 10%?
Gli restano circa 2.115 milioni circa, non ci pare un grande sacrificio!
Con questa “Patrimoniale 10% sul 10%” (chiamiamola così) non si dovrà:
– TAGLIARE I SERVIZI PUBBLICI(in 10 anni tagliati 37 miliardi alla sanità pubblica)
– AUMENTARE LE TASSE A TUTTI, SUI CONTI CORRENTIE SULLE SECONDE CASE
STAI DALLA PARTE DI QUEL 10% DEGLI ITALIANI O DALLA PARTE DEL 90%? PENSIAMOCI!
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=3530505903642889&set=a.198573540169492&type=3&theater

 

8 dicembre 20 Pungolo rosso:
“MILLION TAX 10% PER 10%: I POST DEL PUNGOLO DA NOVEMBRE 2019 AD OGGI
https://pungolorosso.wordpress.com/2020/12/08/million-tax-10-x-10-i-nostri-post-da-novembre-2019-ad-oggi/

 

31 dicembre 20 Pungolo rosso:
“A COLLOQUIO CON MARX, ROSA L. E ALTRI MAESTRI SULLA QUESTIONE FISCALE: II. La rivendicazione di lotta della million tax 10% sul 10%
https://pungolorosso.wordpress.com/2020/12/31/a-colloquio-con-marx-rosa-l-e-altri-maestri-sulla-questione-fiscale-ii-la-rivendicazione-di-lotta-della-million-tax-10-sul-10/

 

PROSSIME INIZIATIVE PROGRAMMATE

 

GIOVEDÌ 25 FEBBRAIO
ORE 13-14.30 sulle frequenze radiofoniche torinesi dei 105:250 FM di #radioblackout
e in streaming
http://stream.radioblackout.org/
RADIO NO TAV
“Va in onda ogni giovedì. Il programma ha origine come Radio Maddalena Libera, radio pirata che emetteva dalla Libera Repubblica della Maddalena, Val Susa, pianeta Terra.
Stralci dell’epoca potete sentirli nella sigla iniziale…
Ogni settimana approfondiamo avvenimenti di attualità sulla lotta e cerchiamo di socializzare
tutte le informazioni utili a chi si batte contro il treno veloce, in Valsusa e altrove.
Sul sito potete trovare un buon archivio, ordinato tramite tag
, con le registrazioni delle trasmissioni di questi ultimi anni…
Potete contattare la redazione al nostro numero 377 086 24 41 attivo durante il programma.”
https://gancio.cisti.org/
radioblackout.org/shows/radionotav/

 

ORE 17 Piazza Castello angolo Via Garibaldi, Torino
“DRAGHI? NO GRAZIE!”
Draghi sarà come Monti, peggio di Monti.
Il Governo Draghi sarà agli ordini di Confindustria, delle Banche e del potere finanziario.
NON POSSIAMO PERMETTERLO
!
Non possiamo permettere che a pagare la crisi siano sempre donne e uomini che vivono del proprio lavoro e tutta la gente messa in ginocchio dalla emergenza.
LE NOSTRE PROPOSTE:
– Aumento dei salari e difesa dei diritti del lavoro;
– Continuità del reddito in forma universale e dignitosa;
– Un forte welfare pubblico a partire dagli investimenti nella sanità;
– Sviluppo di una produzione socialmente ed ecologicamente orientata;
– Libertà di organizzazione e di sciopero dei lavoratori e delle lavoratrici a tutti i livelli
.
EVENTO CUB: https://www.facebook.com/events/781532132449229

 

ORE 17.30-19.30 Via Adelaide Aglietta 35, Torino
(ingresso principale Casa Circondariale Lorusso e Cotugno)
PER DANA, E TUTT* I/LE DETENUT*
PRESIDIO IN SOLIDARIETÀ A DANA, FABIOLA E A TUTT* I/LE DETENUT*
E A TUTT* LE VITTIME DELLA REPRESSIONE
“Aparicion con vida!“ gridavano negli anni bui della dittatura argentina le Madri di Plaza de Mayo per chiedere la restituzione dei loro figli scomparsi.
“Aparicion con vida!” gridiamo noi oggi per chiedere la restituzione alla vita di Dana, di Nicoletta, di Eddi e di tutti i giovani e le giovani a cui la vita è stata sottratta da un regime che ogni giorno tradisce i valori democratici scritti nella nostra Costituzione…
La procura torinese sta abbattendo la sua mano pesante contro una parte di questa società, istituendo centinaia di processi, infliggendo il massimo della pena, rifiutando le pene alternative, utilizzando le misure cautelari come punizione preventiva e dissuasiva contro gli attivisti e le attiviste delle lotte sociali…
“Aparicion con vida!” è quindi anche il nostro grido per allertare che stiamo precipitando in anni bui, in cui il potere esecutivo e giudiziario sono coalizzati nella repressione delle voci del dissenso, che è il sale della democrazia.
ADERISCONO E SOLIDARIZZANO:
Madres Contra la Represión (Madrid), Collectif des Mères solidaires (Francia), R.I.M.A.F. Rete Internazionale delle madri Antifasciste, Madri Per Roma Città Aperta, ANPI Nizza Lingotto, ANPI “68 Martiri” Grugliasco, Haidi ed Elena Giuliani, Fomne contra’l TAV
Evento organizzato da Mamme in piazza per la libertà di dissenso”

https://www.facebook.com/events/333437207884233/

 

TGR del 22-FEB-2021 ore 14.00
Situazione carcere femminile di Torino è migliorata grazie allo sciopero della fame di Dana, Fabio
la, e delle altre detenute che lo hanno sostenuto e a tutte le iniziative che hanno richiamato l’attenzione sulla situazione carceraria. Intervento della garante dei detenuti Monica Gallo:
https://youtu.be/w2LPNb0Eskg

 

VENERDÌ 26 FEBBRAIO
“SEGNALE D’ALLARME”
TRATTO DALLO SPETTACOLO TEATRALE LA MIA BATTAGLIA, DIRETTO E INTERPRETATO DALLO STESSO ELIO GERMANO.
Si tratta di uno dei primi esperimenti al mondo di teatro in “realtà virtuale”, mediante il quale gli spettatori potranno vedere lo spettacolo direttamente da casa e scegliendo liberamente l’orario,
indossando un visore con occhiali immersivi ed una cuffia, ed avranno in questo modo una visione a 360° oltre alla sensazione che Elio Germano appaia, si materializzi e reciti proprio davanti a loro.
I VISORI, SANIFICATI SECONDO I PROTOCOLLI DI SICUREZZA, POTRANNO ESSERE RITIRATI a partire dalla mattina di venerdì 26 febbraio presso la Libreria La Città del Sole di Bussoleno
(Via Walter Fontan 4), dove dovranno essere riconsegnati tassativamente sabato 27 febbraio entro l’orario di chiusura della libreria. Per il ritiro del visore è necessario avere con sé copia di un documento di riconoscimento.
I visori a disposizione sono 60 complessivamente e dovranno essere prenotati inviando una mail a: segreteriavalsusafilmfest@gmail.com
Per informazioni tel. 335.531 64 92 (Libreria La Città del Sole).
Il noleggio del visore contenente lo spettacolo ha un costo di 10 euro.
Organizzato da Valsusa Filmfest e Fondazione Piemonte dal Vivo, in collaborazione con la Libreria La Città del Sole di Bussoleno.
“QUAL È L’ALLARME? Questo nostro tempo, il diffondersi del pensiero assolutista fomentato da un’informazione deformata di cui la nostra società é vittima. Le nuove tecnologie che hanno cambiato la comunicazione, se da un lato si propongono come democratiche, dall’altro facilitano la manipolazione del pubblico…”
https://www.valsusafilmfest.it/index.php/83-notizie-importanti/434-arriva-in-valle-di-susa-segnale-d-allarme-la-mia-battaglia-vr-il-teatro-virtuale-di-elio-germano-da-guardare-a-casa-con-degli-speciali-visori

 

ORE 15.30 Piazza Castello, Torino, davanti a palazzo Madama
PRESIDIO #FRIDAYSFORFUTURE A TORINO!
https://www.facebook.com/F4Fturin

 

ORE 17.30 online (chiedere indirizzo a societadellacura@gmail.com)

RIUNIONE PLENARIA DELLA SOCIETÀ DELLA CURA
PER L’ORGANIZZAZIONE DELL’ASSEMBLEA PUBBLICA DEL 6 MARZO DI LANCIO DEL RECOVERY PLANET
Definizione mobilitazione nazionale diffusa 27 marzo e attraversamento mobilitazioni di marzo
Intanto continuano le riunioni tematiche online:
“SCRIVIAMO INSIEME IL PIANO DI TRANSIZIONE VERSO LA SOCIETÀ DELLA CURA – IL NOSTRO RECOVERY PLANET…
su Lavoro – Salute – Debito – Scuola, Formazione, Ricerca, Cultura – Digitalizzazione – Agricoltura E Allevamento – Migrazioni – Pace, Disarmo, Giustizia Globale – Trasporti – Democrazia – Territori, Città, Aree Interne, Abitare, Turismo – Ambiente, Energia, Rifiuti, Acqua, Dissesto Idrogeologico – Approccio Di Genere – Infrastrutture Sociali, Welfare, Terzo Settore:
“Indicheremo quali sono per noi i primi passi necessari e indispensabili per cambiare radicalmente rotta.
I LINK PER PARTECIPARE POSSONO ESSERE CHIESTE AI FACILITATORI SU:
https://societadellacura.blogspot.com/p/recovery-planet.html
SEGUIRE DOCUMENTI E INIZIATIVE SU:
https://societadellacura.blogspot.com/
https://www.facebook.com/societadellacura

 

ORE 17 incontro online da Taranto al link: https://meet.google.com/wrm-ocia-ier
INCONTRO NAZIONALE INFORMATIVO SUL PROCESSO E SULLA SITUAZIONE ATTUALE IN ILVA/ARCELOR-MITTAL
durante questa informativa faremo sentire l’intervento del 22 febbraio dell’avv. Vitale.
22 febbraio 21 Taranto contro:
“AL PROCESSO ILVA È SUONATA FORTE LA VOCE/DENUNCIA DEI LAVORATORI, ABITANTI DEI QUARTIERI INQUINATI, FAMIGLIARI
Oggi al processo Ilva – in cui la parola era alle parti civili – l’avvocato Gianluca Vitale del Foro di Torino, a nome anche degli altri due avvocati di Torino, Sergio Bonetto e Enzo Pellegrin
, tutti legali delle parti civili, organizzate dallo Slai Cobas per il sindacato di classe, di operai Ilva/appalto, cimitero, abitanti dei quartieri inquinati, ha fatto un intervento toccante, efficace, utilizzando anche una sezione della mappa di Taranto che dimostra come l’Ilva incomba sulla città, sui Tamburi, cimitero, che ha attirato l’attenzione della Corte d’Assise.
Subito dopo è intervenuto l’avvocato Silvestre Andrea di Taranto
, sempre legale delle parti civili Slai cobas sc…”
https://tarantocontro.blogspot.com/2021/02/oggi-al-processo-ilva-e-suonata-forte.html

 

ORE 18 presso presidio NO TAV, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
ASSEMBLEA NO TAV
PROGRAMMA DEL WEEK END (VEDI INFRA):
https://www.facebook.com/106691468062035/photos/a.106697741394741/118607740203741/

 

SABATO 27 FEBBRAIO
ORE 10 presso presidio NO TAV, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
MERCATO CONTADINO
ORE 11-17: LABORATORIO SUI FERMENTATI
Tutti i sabati al Presidio NO TAV di San Didero:
PERCORSI DI AUTONOMIA E CONDIVISIONE DI CONOSCENZA
“RIAPPROPRIAMOCI DEI SAPERI”
https://www.facebook.com/106691468062035/photos/a.106697741394741/111238984273950/

PRANZO CONDIVISO

 

ORE 15 davanti alla sede Rai di Torino, via G. Verdi 16
“LIBERTÀ PER CHI RESISTE!”
PRESIDIO DELLE FOMNE CONTRA ‘L TAV IN SOLIDARIETÀ A DANA, FABIOLA, STELLA E FRANCESCA tutte condannate per il processo “Oggi Paga Monti”
https://www.notav.info/post/processo-oggi-paga-monti-come-si-crea-il-mostro-negando-la-realta/
“… Sarà un modo per tornare a parlare di queste donne , e anche degli altri No Tav condannati, che stanno pagando un prezzo troppo alto e decisamente ingiusto solo per aver preso un megafono, uno striscione o distribuito un volantino durante un’iniziativa partecipata da 300 No Tav…”
https://www.notav.info/agenda/sabato-27-02-liberta-per-chi-resiste-presidio-di-solidarieta-sotto-la-rai
CALENDARIO INIZIATIVE FOMNE CONTRA’L TAV:
https://www.facebook.com/497486986942501/posts/4028347497189748/

 

ORE 16 in presenza presso Manituana, Largo Vitale 113/A
e a distanza tramite la diretta Facebook.
“LUNA PARK TORINO”
COSA ACCADRÀ?
COME POTRANNO EVOLVERSI QUESTE SPINTE SPECULATIVE?
COSA POSSIAMO FARE PER OPPORCI?
La Torino Che Vogliamo propone un secondo incontro di autoformazione pubblica sulle trasformazioni urbane dopo il primo incontro sul PRG.
NE PARLIAMO CON ILARIA AGOSTINI
, urbanista e attivista del Laboratorio Politico per Unaltracittà Firenze, ricercatrice dell’Università di Bologna e autrice di “Miserie e splendori dell’urbanistica“.
Porta la mascherina e rispetta il distanziamento.
“Sono anni che sentiamo parlare di città come parchi giochi, come Disneyland.
Abbiamo sentito parlare di Gentrification, Foodfication, Turistificazione, Studentificazione e infine Riqualificazione.
Abbiamo visto imporre questi modelli in città come Bologna, Firenze, Venezia, Roma, Milano, Napoli, Bari
e in una miriade di piccoli e medi centri urbani che popolano lo stivale dalle Alpi agli Appennini.
E a Torino?…”
Evento Manituana, Laboratorio Culturale Autogestito e La Torino che vogliamo
https://www.facebook.com/events/868410017286312/

 

DOMENICA 28 FEBBRAIO
ORE10 presso presidio NO TAV, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
Giornata di gioco e avventura per i più piccoli:
“SE NON SI GIOCA NON È LA MIA VALLE”
“LA VITA DEL BOSCO”
“NEL BOSCO ACCADONO TANTE MAGIE, GIOCHIAMO ALL’APERTO PER SCOPRIRLE TUTTE” (I genitori possono seguire o fare una passeggiata)
https://www.facebook.com/Presidio-ex-autoporto-di-San-Didero-106691468062035

 

ORE 14 al Barocchio Squat in Strada del Barocchio 27, Grugliasco (Bus 17 17/ 55 56 66 44)
“IL BAROCCHIO NON CHIUDE
La domenica pomeriggio, dalle 14 in poi, le porte saranno aperte al confronto, alle nuove proposte di attività, iniziative in città, alla condivisione degli spazi di autoproduzioni e laboratori (serigrafia, officina, falegnameria, palestra, forgia), alla cura del luogo attraverso azioni di manutenzione della casa e dell’orto, o anche solo allo svago e ai momenti di convivialità, per praticare insieme la realtà libertaria”.
https://barocchio.squat.net/11/11/il-barocchio-non-chiude/?fbclid=IwAR0ml0bltfeiS5KyVpBWcNTa8uts-8LY0bi0uUcJ3-5OUhr8y1WeTyVgWlA

 

MARTEDÌ 2 MARZO
ORE 17 su Meet https://meet.google.com/oho-qnoi-bpi (valido per tutte le assemblee)
ASSEMBLEE DI FFF TORINO
(ogni martedì fino a quando non sarà sicuro vedersi di persona).
“Tra i vari temi di cui parleremo ci saranno:
– Recovery Fund;- trasporto pubblico;
– elezioni comunali;
– lettera di FFF Piemonte alla Regione;
– e tanto altro!
Non sentitevi limitati dai temi
proposti: c’è spazio per nuove idee e l’aiuto di #ogni persona può essere determinante!

https://www.facebook.com/F4Fturin/photos/a.392800684600162/798164074063819/

 

ORE 18.30 al SI Cobas, Corso Palermo 60, Torino
ASSEMBLEA NO TAV organizzata da NO TAV Torino e Cintura, aperta a tutti, per discutere le prossime iniziative a Torino e in Val Susa.
Come sempre l’odg verrà deciso all’inizio della riunione
SE NON SARÀ POSSIBILE SPOSTARSI AGEVOLMENTE L’INCONTRO SI SVOLGERÀ ALLE ORE 21 in modalità online
(chi è interessato a partecipare risponda a questa mail per avere precisazioni)

 

MERCOLEDÌ 3 MARZO
ORE 18 online sulla pagina https://www.facebook.com/societacivileperlapalestina/
“CAMPAGNE GLOBALI E DIRITTI UMANI IN PALESTINA”
con Fadi Quran e Ryvka Barnard
Per il Ciclo:“PALESTINA: I DIRITTI OSTAGGIO DELLA DIPLOMAZIA”
https://www.facebook.com/societacivileperlapalestina/photos/a.186082452042663/752773748706861/

 

SABATO 6 MARZO
ORE. 12 Claviere RITROVO DAVANTI ALLA CHIESETTA
ORE 14 COLLEGAMENTO CON LE ALTRE REALTÀ DALLE PIAZZE E FRONTIERE EUROPEE
“UN PONTE DI CORPI PER APRIRE LE FRONTIERE”
“Il 6 marzo un gruppo di donne, riconoscendosi nel Manifesto “Un Ponte di Corpi” promosso da Lorena Fornasir, attivista sulla rotta balcanica aldilà e al di qua del confine, tra Bosnia e Trieste, costruirà con i propri corpi un ponte simbolico di attraversamento della frontiera, per denunciare le continue violenze e i respingimenti di cui sono vittime le persone che tentano di raggiungere la loro meta.
La rete “Torino per Moria” fa proprio il Manifesto e aderisce prolungando idealmente il Ponte di Corpi dalla Bosnia fino al confine tra la nostra regione e la Francia, dove i numerosi tentativi di attraversamento sono spesso respinti con brutalità, anche nei confronti di minori…
Noi donne diciamo:
– NO alla violenza dei respingimenti che non consentono neppure la legittima presentazione delle domande di asilo
– NO al razzismo e alla discriminazione, che da sempre conosciamo.
– SI al diritto insito in ogni corpo di potersi muovere e andare dove ritiene di poter vivere una vita degna…”
https://serenoregis.org/evento/un-ponte-di-corpi-apriamo-le-frontiere-a-claviere/
https://www.facebook.com/events/264717591724241/

 

LUNEDÌ 8 MARZO
GIORNATA DI LOTTA INTERNAZIONALE DELLE DONNE
INDIZIONE SCIOPERO GENERALE NAZIONALE DI 24 ORE SU TUTTE LE CATEGORIE
“All’attenzione del Presidente del Consiglio dei ministri, on. Mario Draghi…
A un anno dall’esplosione dell’emergenza sanitaria, le condizioni di vita e salariali delle lavoratrici e dei lavoratori stanno ulteriormente peggiorando
, e a pagare il prezzo della crisi sono soprattutto le donne.
I recenti dati Istat sono impietosi: dei 101.000 posti di lavoro persi in Italia nel dicembre 2020 a dispetto del cosiddetto “blocco dei licenziamenti”, oltre il 98% riguarda le donne; su base annua il 70% dei nuovi disoccupati sono donne…”
http://sicobas.org/2021/02/19/italia-8-marzo-indizione-sciopero-generale-nazionale-di-24-ore-su-tutte-le-categorie-per-la-giornata-internazionale-della-lotta-delle-donne/

 

GIOVEDÌ 25 MARZO
ORE 18 incontro on line
“METTIAMOCI IN RETE: MOVIMENTI E INIZIATIVE INTERNAZIONALI DELLA SOCIETÀ CIVILEcon Aneta Jerska e Omar Barghouti
Per il ciclo: “PALESTINA: I DIRITTI OSTAGGIO DELLA DIPLOMAZIA”
https://www.facebook.com/societacivileperlapalestina/photos/a.186082452042663/752773748706861/

 

ALTRE INIZIATIVE SU:
https://gancio.cisti.org/
https://radioblackout.org/eventi/
https://www.facebook.com/radioblackout105250fm/

 

EVENTI CSA GABRIO:
https://gabrio.noblogs.org/
https://www.facebook.com/pg/csoa.gabrio/events/?ref=page_internal

 

EVENTI MANITUANA Laboratorio Culturale Autogestito
https://www.facebook.com/ManituanaTorino/

 

AGGIORNAMENTI E DOCUMENTAZIONE NOTAV:
www.notav.infowww.notavtorino.org http://www.autistici.org/spintadalbass/?cat=2
www.notav.eu
www.notav-valsangone.eu – http://www.presidioeuropa.net/blog/?lan=2
https://www.notavterzovalico.info/
www.ambientevalsusa.it
https://www.facebook.com/notavtorino.org/https://www.facebook.com/controsservatoriovalsusa/

 

ARCHIVI FOTOGRAFICI LUCA PERINO: http://lucaxino.altervista.org/

 

AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA
Vedi anche su:
TG Vallesusa: http://www.tgvallesusa.it/?page_id=135
Facebook Festival Alta Felicità: https://www.facebook.com/festivalaltafelicita/
Attualità, Diario Tav, Libri, Dischi, X Files: www.mavericknews.wordpress.com
Centro di documentazione Invicta Palestina: https://invictapalestina.wordpress.com/
Rete Ambientalista – Movimenti di Lotta per la Salute, l’Ambiente, la Pace e la Nonviolenza
https:/www.rete-ambientalista.it/

 

MARTEDÌ 10 FEBBRAIO AUDIZIONE AL SENATO FRANCESE DI HUBERT DU MESNIL Presidente di TELT alla Commissione per la pianificazione regionale e lo sviluppo sostenibile
VIDÉO (in francese):
http://videos.senat.fr/video.2106315_60239e2703cc9.audition-de-m-hubert-du-mesnil-president-de-la-societe-tunnel-euralpin-lyon-turin-telt-sur-le-p?timecode=3291000
Audio: http://videos.senat.fr/senat/2021/02/encoder5_20210210095053.mp3
“COMMENTO – L’intervento di Hubert du Mesnil Presidente di TELT al Senato francese è stata una visibile azione di lobby, attraverso una narrazione, solo verosimile, dello stato dell’arte della Lyon-Turin, per sollecitare lo Stato francese a garantire il futuro del progetto, sia sul fronte dello scavo del tunnel che su quello delle linee di accesso al tunnel tra Lione e Saint-Jean-de-Maurienne (un investimento pari a circa 5 volte la quota francese del tunnel di €2 Mld.) senza le quali il tunnel si trasformerebbe in una fallimentare cattedrale nel deserto.
Tutto ciò con l’obiettivo di offrire ai sostenitori del progetto – come la Transalpine e i partiti politici favorevoli al progetto – una visibilità e una credibilità del loro agire lobbistico.
Ma, visto che HdM ha dichiarato di non avere le competenze per rispondere ai quesiti chiave
(calendario dei lavori, costi a consuntivo, previsione dei traffici merci e passeggeri attraverso il tunnel, redditività della gestione del tunnel) e ha negato che l’opera sia un problema ambientale, il suo intervento è stato anche una chiamata di soccorso rivolta a tutti coloro che potrebbero offrire nel dibattito pubblico le risposte a sostegno dello scavo del tunnel.
Ciò detto, le dichiarazioni di HdM vanno valutate con la diffidenza indispensabile nell’ascoltare un conferenziere che dichiara di “rispondere alle vostre domande con grande modestia…”, ossia un personaggio che non può che essere -per la responsabilità che porta- in conflitto di interessi….”
(Seguono in italiano le domande dei senatori e le risposte rimontate per argomenti e al fondo i testi originali in francese).
http://www.presidioeuropa.net/blog/audition-m-huber-du-mesnil-10-fevrier-2021/

 

“CLIMA. LETTERA DI UN FISICO ALLA POLITICA
“Gentile presidente del Consiglio,
forse Le è sfuggito ma c’è una connessione tra l’epidemia e i cambiamenti climatici in atto.
E’ ormai imprescindibile contenere il riscaldamento globale: se andremo oltre, le conseguenze saranno ben peggiori del Coronavirus e, per di più, permanenti.
Ma per farlo serve il concorso di tutti e certamente anche il Suo: preferisce far parte della soluzione oppure del problema ?
Nuovo Docufilm di ReteAlternattiva con intervista al Prof Angelo Tartaglia, professore di fisica al Politecnico di Torino, autore del libro omonimo
VIDEO:
https://www.youtube.com/watch?fbclid=IwAR1TH2OxlTh5PFPPYuBwEFvzNtlhn9iKxkdCzeyvm_LIpZriNEy–WDO48w&v=Jm81qlLrJsk&feature=youtu.be

 

18 febbraio 21 NOTAV info:
“SALVINI LA SPARA: “FACCIAMO IL PONTE, SONO 100.000 POSTI DI LAVORO”.
Ma il caso TAV mostra che sono tutte balle
I ministri non hanno ancora iniziato a scaldare le poltrone e già come previsto si fregano le mani. Apre le danze il sen. Salvini che oggi invita a fare “il ponte Draghi” (sic!) sullo stretto di Messina dicendo che ci sono
100.000 posti di lavoro chiavi in mano. Una balla che abbiamo già sentito per il TAV per cui grandi opere = grande occupazione…
A titolo di esempio, vediamo qual è l‘impatto occupazionale del TAV secondo i dati forniti dalla stessa società promotrice TELT nel suo famoso “road show” del 2017 a Torino.
Per il mega-tunnel lato italiano i promotori annunciano
– nei primi due anni circa 200 lavoratori
– nell’ultimo anno e mezzo una cinquantina
– negli otto anni e mezzo centrali di lavoro la media è di circa 900 lavoratori
= 800 lavoratori in media per la durata del cantiere.
Mettiamoci anche i posti di lavoro “indiretti”, stimati da TELT a 2 per ogni occupato del cantiere = 1.600 posti.
Quindi 1.600 + 800 = 2.400 posti di lavoro in tutto e per tutto generati dal TAV
. Circa 40 volte meno di quelli annunciati dal Salvini per il ponte sullo stretto…
Quindi per una media di 2.400 occupati, l’Italia pagherà 3 miliardi di euro di soldi pubblici. Il che significa 1 posto di lavoro “creato col TAV = 1,25 milioni di euro…”
https://www.notav.info/senza-categoria/salvini-la-spara-facciamo-il-ponte-sono-100-000-posti-di-lavoro-ma-il-caso-tav-mostra-che-sono-tutte-balle/

 

VENERDÌ 18 FEBBRAIO A ROMA SI È SVOLTA UNA MANIFESTAZIONE CONTRO IL GOVERNO DRAGHI: “NESSUNA FIDUCIA NEL GOVERNO DI BANCHE, CONFINDUSTRIA E MULTINAZIONALI!”
Organizzato dal Patto d’azione anticapitalista per il fronte unico di classe
Dopo che la Questura di Roma ha vietato il presidio a Piazza Montecitorio, è stato effettuato in Piazza San Silvestro
http://sicobas.org/2021/02/16/italia-la-questura-di-roma-vieta-ufficialmente-il-presidio-a-piazza-montecitorio-il-18-saremo-comunque-in-piazza-san-silvestro/

18 febbraio 21 LocalTeam LIVE:
“ROMA, MANIFESTAZIONE CONTRO IL GOVERNO DRAGHI”
DIRETTA VIDEO:
https://www.youtube.com/watch?v=b3Vsd_aVw48
Da cui è tratto questo video: https://www.youtube.com/watch?fbclid=IwAR1hd-Q0Xkgzlta0s9HsZ4_5JNC7XHX0xlNPGIbhRzIyhqw6teb2F73hXy8&v=fEDNHdD2Zn8&feature=youtu.be

 

19 febbraio 21Comunicato Si Cobas
“SE VIVIAMO È PER CAMMINARE SULLA TESTA DEI RE: I DIVIETI NON CI HANNO FERMATO, OPPOSIZIONE OPERAIA A DRAGHI!
Oggi il governissimo di Draghi si è presentato alle camere per un voto di fiducia scontato
, accolto come il Salvatore della patria dall’intero arco parlamentare, senza alcuna vera opposizione e con i plausi dei fedeli sindacati confederali…
Così come non abbiamo fatto sconti ai due Governi Conte, non abbiamo certo bisogno di aspettare per capire chi rappresenta Draghi, e sappiamo anche che sicuramente sarà dalla parte delle banche e di Confindustria…
La piazza di oggi, combattiva e determinata, ha raccolto tanti lavoratori, lavoratrici, e solidali.
Grazie alla determinazione dei manifestanti, dopo alcuni momenti di tensione, una nostra delegazione è arrivata davanti a Montecitorio
, dove i lavoratori e disoccupati, tra cui quelli di TNT/FedEx ed i disoccupati di Napoli che hanno portato le loro rivendicazioni: salario garantito, tutela piena della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro per la prevenzione dei contagi, blocco dei licenziamenti con copertura alla 100% della Cassa integrazione, rinnovo dei CCNL scaduti, patrimoniale sulle grandi ricchezze per far sì che la crisi la paghino i padroni…
Per questo il prossimo SABATO 20 FEBBRAIO RILANCIAMO IL PERCORSO DELL’ASSEMBLEA DEI LAVORATORI E LAVORATRICI COMBATTIVI invitando alla massima partecipazione, per preparare un GIORNATA DI SCIOPERO E DI LOTTA NAZIONALE PER IL PROSSIMO 8 MARZO”.
http://sicobas.org/2021/02/19/italia-se-viviamo-e-per-camminare-sulla-testa-dei-re-i-divieti-non-ci-hanno-fermato-opposizione-operaia-al-governo-draghi/

 

Sabato 19 febbrao 21 NOTAV Info:
“VIA DELL’AVANÀ : I FOLLETTI SALUTANO LE TRUPPE D’OCCUPAZIONE
Riceviamo e pubblichiamo questo video in cui i folletti della Clarea festeggiano il carnevale portando i loro saluti alle truppe d’occupazione che stanno a difesa della distruzione del territorio valsusino nel Cantiere Tav di Chiomonte.
VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=w1UAnKFRKqE&feature=emb_logo
https://www.notav.info/top/via-dellavana-i-folletti-salutano-le-truppe-doccupazione-video/

 

VENERDÌ 19 FEBBRRAIO IL CONSIGLIO DI STATO RIGETTA IL RICORSO DI ARCELORMITTAL contro la sentenza del Tar di Lecce che impone all’azienda di spegnere gli impianti dell’area a caldo dell’Ilva di Taranto entro il 14 aprile.
Resta quindi confermato che «in caso di inottemperanza potrebbe procedersi alla sospensione delle attività ricollegabili agli impianti».
La Camera di consiglio è stata fissata per l’11 marzo “per l’esame della domanda cautelare nell’ordinaria sede collegiale”, mentre è prevista per l’udienza pubblica del 13 maggio 2021 “per la definizione del secondo grado del giudizio”.
DECRETO CONSIGLIO DI STATO:
https://www.edocr.com/v/0bgboy9g/bajamatase/N-01482_2021-REGRIC_-3

VEDI ARTICOLI IN RASSEGNA STAMPA.

 

SABATO 20 FEBBRAIO SI È SVOLTO UN PRESIDIO DELLE FOMNE CONTRA’L TAV DAVANTI ALL’OSPEDALE DI SUSA
Oggi ci siamo trovate in tante e tanti in presidio davanti all’ospedale di Susa per consegnare la nostra lettera alla nuova Direttora dell’ASL TO 3 che, appena ricevuto l’incarico, ha subito dichiarato il suo entusiasmo per il cantiere del Tav.
Infatti secondo la Dottoressa Dall’Occo il suo sviluppo sarà un’occasione per l’ospedale di Susa. Noi non ci stiamo. Non possiamo accettare l’equazione più malattie più lavoro!
Adesso aspettiamo la sua risposta.
A sarà dura Direttora!” 

QUALCHE FOTO: https://photos.app.goo.gl/A9gs1tSY22tLVdwY8

 

SABATO 20 FEBBRAIO È STATO INAUGURATO IL PORTALE ECOR NETWORK (EXTRACTIVISM, CONFLICTS, RESISTANCES)
“Il portale nasce per dare continuità al dibattito iniziato nell’ottobre 2018 nel corso del workshop internazionalePOLICING EXTRACTIVISM: SECURITY, ACCUMULATION, PACIFICATION”, organizzato a Melendugno (LE), dal Transnational Institute, dall’Associazione Bianca Guidetti Serra, dal Movimento No TAP e dall’UniSalento.
In quell’occasione, ricercatori universitari, militanti dei movimenti, avvocati e giuristi, raggiunsero il Salento da vari paesi della vecchia Europa e delle Americhe per condividere teorie, ragionamenti ed esperienze sull’aggressione del profitto contro i territori e sulle politiche securitarie al servizio dei processi di accumulazione (una sezione speciale di ECOR è dedicata agli atti
https://ecor.network/estrattivismo/la-guerra-invisibile-a-chi-difende-la-propria-terra/).
Alla conclusione del workshop decidemmo di costruire uno strumento che permettesse di continuare il dibattito e costruire una visione di insieme dei fenomeni a livello internazionale.

ECOR.network vuole essere questo strumento…”
https://ecor.network/home 

 

21 febbraio 20 Comunicato stampa Coordinamento Nazionale No Triv:
“NUOVA PROROGA PER PITESAI E MORATORIA TRIVELLE, PASSO FUFFA-ECOLOGISTA DELLA NUOVA MAGGIORANZA DI GOVERNO
Apprendiamo dai media che si prevede, in extremis e in affanno, nel c.d. “Milleproroghe”, il rinnovo del meccanismo delle mediazioni al ribasso e che il nuovo Governo del Paese sta per partorire una nuova proroga, al pari del Conte-bis.
Per l’adozione del Pitesai
(Piano per la Transizione Energetica Sostenibile delle Aree Idonee) con annessa moratoria, tutto è rinviato al prossimo settembre.
La moratoria non riguarda le concessioni di coltivazione e non interessa la Sicilia
dove, secondo il Mise già di Patuanelli, la sospensione dei permessi di prospezione e ricerca non si applica.
Fino al 30 settembre, dunque, secondo il Mise resteranno sospese le attività di 73 permessi di ricerca, di cui in verità 35 già sono sospesi per istanza del titolare, e 79 istanze pendenti di permessi di ricerca, oltre a 5 istanze di permesso di prospezione in mare…
I soli atti politici certi che si conoscono ad oggi, sono, ad esempio, l’accordo tra Leonardo e Saipem, su cui lo Stato esercita indirettamente il controllo, per lo sviluppo di alcuni megaprogetti che interesseranno il settore siderurgico, soprattutto nel Mezzogiorno (Taranto?), di produzione di idrogeno da metano, che continuerà dunque ad essere estratto; la forte pressione lobbistica per realizzare le connesse cattura e stoccaggio di CO2 nei pozzi delle concessioni in via di dismissione; la creazione della più vasta area di stoccaggio di CO2 nell’Alto Adriatico a firma Eni; mentre perdura, a suggello di un continuismo governativo e parlamentare ormai quasi decennale, la mancata abrogazione della norma risalente al 2012, che consente la proroga automatica delle concessioni di coltivazione scadute!
https://www.facebook.com/CoordinamentoNazNoTriv/photos/a.1428323164097930/2844863865777179/

 

LUNEDÌ 22 FEBBRAIO SONO INCOMINCIATE A CHIOMONTE LE PRATICHE DI ESPROPRIO DI 1.057 PROPRTIETARI che hanno acquistato due lotti di terreno situati nell’area dell’allargamento del cantiere per la costruzione della Nuova Linea Torino-Lione
TGR del 22-FEB-2021 ore 07.30
https://www.youtube.com/watch?v=zVCS-UP2mEQ&feature=push-u-sub&attr_tag=F8BOCU5SxfQXUnfC%3A6

 

22 febbraio 21 Comune info:
“ESPROPRIAMO. E LA TELT VA IN TILT
La prima volta fu alla Colomber nel 2008: 1.397 mini lotti subito andati a ruba.
Poi a Venaus, infine a Susa San Giuliano.
L’acquisto collettivo dei terreni interessati ai cantieri Tav e oggetto di possibili futuri espropri come strumento per ostacolare la devastazione della Val Susa i signori della Tav non lo avevano proprio previsto.
Questi atti negli anni sono serviti anche a pretendere di poter oltrepassare tutte le linee rosse predisposte, in quanto appunto “proprietari di terreni”.
In questi giorni sono arrivate le convocazioni per gli espropri: per la Telt (Tunnel Euralpin Lyon Turin), che ha inviato migliaia di comunicazioni, si annunciano giornate molto complicate
Chiara Sasso
… Da sempre il movimento No Tav ha usato ogni strada possibile per opporsi a questo progetto e a questa devastazione: le raccolte di firme, i consigli comunali con le delibere dei comuni, i ricorsi in tribunale, i presidi come luogo di vigilanza e occupazione preventiva del territorio fino ad arrivare alla resistenza passiva davanti alle ruspe, attiva attorno alle recinzioni dei cantieri…
In una assemblea affollata i No Tav proprietari dei terreni si sono organizzati per capire come comportarsi
Si rifiuterà di accettare il pagamento dei novanta centesimi come rimborso.
Si consegneranno le osservazioni da allegare al verbale, tutto materiale che contribuirà a fornire ulteriori elementi per azioni legali
volte a riconoscere la nullità dell’esproprio.
Intanto con un gruppo di legali si sta già pensando ad un’altra barricata di carta, individuando la possibilità di contestare l’esproprio di Telt con un ricorso a Tar”.
https://comune-info.net/gli-espropri-che-fanno-andare-in-tilt-la-telt/

 

23 febbraio 21 NOTAV Info:
“INIZIATA L’OPERAZIONE DI ESPROPRIO DEI TERRENI DEI NO TAV
I proprietari, convocati ad intervalli di un quarto d’ora l’uno dall’altro, hanno trovato al banchetto tutta la modulistica per poter essere assistiti nella procedura da alcuni tecnici
che si sono messi a disposizione per tutto il periodo delle operazioni.
La mattinata ha visto la presenza anche di due legali (nominati dal Movimento) che hanno appurato, contestato e fatto mettere a verbale tutta una serie di osservazioni che sono state presentate dai proprietari e/o dai loro tecnici accompagnatori.
Finito questo utile iter, si arriva al ponte sul Clarea con i propri mezzi dove però è stato montato il solito cancello a protezione di “non si sa cosache permette l’accesso solo a piedi.
Il riconoscimento dei proprietari avviene prima di varcare il cancello
(dove ci sono una dozzina di carabinieri) da parte di un rappresentante della questura che fa firmare alcuni fogli; poi l’ing. Polazzo chiede i nominativi e controlla su un suo elenco l’ora di convocazione e accompagna al di là del cancello dove, al posto del gazebo usato normalmente per l’apericena No Tav del venerdì, si trova un check-point per misurare la temperatura e sottoscrivere una dichiarazione ai sensi del protocollo anti-Covid…
I primi proprietari hanno potuto verificare che la perimetrazione fatta con dei picchetti sul terreno oggetto di esproprio era incongruente con le pietre di confine
; il foglio delle osservazioni che ogni proprietario aveva con sé è stato integrato a seconda delle indicazioni che si è preteso venissero verbalizzate.
Una volta sottoscritto il verbale con tutte le osservazioni il pulmino riporta al punto di partenza, sempre sotto la scorta di una macchina della polizia.
Tutto si svolge in un clima quasi surreale se non altro per il fatto che è stato messo su un apparato in cui traspare lo spreco di denaro pubblico (è bastato vedere la quantità di forze dell’ordine che gironzolavano in tutta l’area)…”
https://www.notav.info/senza-categoria/22-02-2021-iniziata-loperazione-di-esproprio-dei-terreni-dei-no-tav/#

 

MARTEDÌ 23 FEBBRAIO ALL’ALBA LA POLIZIA È ANDATA IN CASA DI LORENA FORNASIR E DI GIAN ANDREA FRANCHI, noti per le azioni di solidarietà con i migranti della rotta balcanica a Trieste (ass. Linea d’Ombra).
Sono imputati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Hanno sequestrato loro i telefoni. Lorena Fornasir è l’autrice del Manifesto Un ponte di corpi che convoca donne e uomini a chiedere l’apertura delle frontiere: il 6 marzo “Un ponte di corpi” attraverserà l’Italia dal sud al nord.
Nello stesso giorno alcune donne si incontreranno sul confine più violento, quello della Croazia.
(VEDI NELLE PROSSIME INIZIATIVE)

21 febbraio 21 Comune info:
“UN PONTE DI CORPI
di Lorena Fornasir
… La donna, con il suo corpo pensante, è l’anticonfine per eccellenza.
Contiene in se stessa la negazione del confine poiché è un corpo naturalmente aperto alla generatività, alla creatività, al pensiero sorgivo, al perturbante che la abita come intima estraneità…
Le donne, soprattutto loro, ma non solo, sono chiamate ad assumere il mandato che altre donne, madri, sorelle amiche, compagne, hanno trasmesso in modo tacito alle donne di questo altro mondo che noi abitiamo.
Si tratta di una eredità che scorre sul filo del legame che accomuna la nascita, la vita, la sopravvivenza, purtroppo anche la morte ma dove l’amore tiene assieme i legami spezzati da una parte all’altra del mondo
…”
https://comune-info.net/un-ponte-di-corpi/

 

PROPOSTA: IL MARIA ADELAIDE CHE VOGLIAMO
“L’assemblea permanente “Riapriamo il Maria Adelaide”, propone alla discussione pubblica una bozza di proposta per dar nuova vita alla struttura dell’ex ospedale ormai abbandonato da anni. Sottolineiamo una strutturazione di proposta non definitiva e ancora in divenire, allo scopo di includere la cittadinanza di Torino su un percorso progettuale partecipato, inclusivo e orizzontale…
La proposta…
A) Casa della salute per la medicina di gruppo e la sede di lavoro congiunta dei medici di medicina generale…
B) Potenziamento dei servizi Socio-sanitari per la presa in carico globale del paziente con malattie croniche…
C) Centro di riabilitazione funzionale…
In questa direzione la nostra richiesta, oltre alla Casa della salute e all’ospedale di Comunità come dettagliato precedentemente, si articola anche nella richiesta di un adeguato numero di posti letto in regime residenziale, semiresidenziale (Week Hospital,Day Hospital) più un servizio di Medicina Fisica e Riabilitazione di tipo ambulatoriale…
D) Costruire un’efficace integrazione e sinergia con altri servizi di base quali:
Servizio di Medicina Specialistica ambulatoriale e domiciliare. Servizio di cure domiciliari Integrate, Servizio per la salute mentale, Servizio per la salute materno-infantile, Consultori familiari, Consultori pediatrici, Consultorio giovani, Centro adolescenti per la prevenzione del disagio giovanile, Centri per la famiglia…
E) Assunzione di medici, infermieri, tecnici e operatori socio sanitari in numero adeguato, con rapporto di lavoro stabile e formazione permanente…
Prevedere spazio e tempo dedicato alla partecipazione comunitaria…”
https://drive.google.com/file/d/1cTu3sR3_pRvn6K1ov0Tzzqlydi2WBrGl/view?usp=sharing
FIRMA: https://forms.gle/apbJ5krW7SKeDsBf6
OSSERVAZIONI E COMMENTI A: riapriamoilmariaadelaide@gmail.com
https://www.facebook.com/475412925860321/posts/3728042703930644/

 

24 febbraio 21 La Torino che vogliamo:
“SEMPLIFICAZIONE O CEMENTIFICAZIONE?
“Spostiamo la nostra attenzione dal piano cittadino a quello regionale per una nuova proposta di legge, la 125.
Nei giorni scorsi si è concluso l’iter di consultazione relativo alla Proposta di Legge Regionale n.125/2020: “NORME DI SEMPLIFICAZIONE IN MATERIA URBANISTICA ED EDILIZIA”. Essa propone una serie di modifiche ad alcune leggi regionali, all’insegna della deregulation, con profondi cambiamenti procedurali che attribuiscono maggiore libertà di intervento al mondo dell’edilizia, in deroga alle previsioni dei piani locali vigenti…
Inoltre cerca di ridurre l’importanza del Piano Paesaggistico Regionale; consente un incremento del carico antropico in contrasto con le norme sul rischio idrogeologico; prevede ulteriori meccanismi di premialità (volumi/superfici in più che il privato può realizzare); permette un utilizzo improprio della L. 106/2011 a danno del patrimonio architettonico, rurale, storico; prevede innumerevoli deroghe ai volumi, superfici, destinazioni e altezza massima degli edifici previste dai vigenti P.R.G.; aumenta notevolmente i limiti massimi di incremento per destinazioni produttive; facilita nuove cementificazioni delle superfici libere interne ai nuclei abitati.
Dopo il “Riparti Piemonte” (Legge Regionale n 13/2020), fortemente intriso della prospettiva di deregulation, che in parte è stato impugnato avanti alla Corte Costituzionale e che, grazie ad un intervento del Consiglio dei Ministri, la Regione è stata costretta parzialmente ad abrogare, la Regione Piemonte insiste con deliberazioni a danno della tutela del territorio, mascherandole con la volontà di semplificare la burocrazia…”
https://www.facebook.com/LaTorinoCheVogliamo/photos/a.124851619434147/190919049494070/

Qui un approfondimento sulla nuova proposta di legge regionale a cura di SALVIAMO IL PAESAGGIO, DIFENDIAMO I TERRITORI
http://www.salviamoilpaesaggio.it/blog/2021/02/proposta-di-legge-regionale-n-125-2020-piemonte-burocrazia-snella-non-significa-deregulation/

 



RASSEGNA STAMPA

Ecco, in chiusura, la rassegna stampa selezionata da Doriella e Renato per il periodo dal 17 al 24 febbraio 2021 (con la pubblicazione di petizioni nazionali e internazionali), scaricabile in formato pdf da questo link:
25_feb_21_ALTRI_SERVIZI_TV_QUOTIDIANI_E_APPELLI

(il pdf apre in nuova scheda)

Appuntamento alla prossima newslettera!

Vai alla newsletter Doriella e Renato precedente (dal 18 febbraio 2021)