Contro la violenza sulle donne, NOTAV

PROSEGUE FINO A MARTEDÌ 30 NOVEMBRE:
“25 ANNI DI ASKATASUNA”
Mese di festeggiamenti per i 25 anni dello CSOA Askatasuna
16 novembre 1996 Csoa Askatasuna:
“L’ALBA”A VOLTE LA STORIA HA BISOGNO DI UNA SPINTA…
https://www.infoaut.org/storia-di-classe/16-novembre-1996-csoa-askatasuna-l-alba

PROGRAMMA COMPLETO:
https://www.facebook.com/csa.murazzi89/posts/2134203340052374

CONTINUA LA MOBILITAZIONE CONTRO L’OCCUPAZIONE DELLE TERRE DEL PRESIDIO EX-AUTOPORTO A SAN DIDERO, per contrastare la preparazione del cantiere per costruire UN NUOVO AUTOPORTO e spostare quello attuale a Susa per lasciare il posto ad opere per la Nuova Linea Torino Lione.
32a SETTIMANA DI INIZIATIVE AL NUOVO PRESIDIO A SAN DIDERO!
(VEDI INFRA le iniziative in programma e in RASSEGNA STAMPA / AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA i report della resistenza NO TAV)
CONTROLLATE LE INIZIATIVE IN PROGRAMMA PRIMA DI PARTECIPARE E SEGUITE GLI AGGIORNAMENTI SU:
https://www.notav.info/post/presidio-di-san-didero-appuntamenti-della-settimana/
https://www.facebook.com/Presidio-ex-autoporto-di-San-Didero-106691468062035
https://www.facebook.com/notav.info

GIOVEDÌ 25 NOVEMBRE
ORE 11.30 Nuovo Presidio No Tav di San Didero, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
APERIPRANZO NO TAV A CURA DEL GRUPPO “FOGLI DI VIA”
https://www.notav.info/post/presidio-di-san-didero-appuntamenti-della-settimana/

ORE 13-14.30 sulle frequenze radiofoniche torinesi dei 105:250 FM di #radioblackout e in streaming http://stream.radioblackout.org/
RADIO NO TAV
“Va in onda ogni giovedì. Il programma ha origine come Radio Maddalena Libera, radio pirata che emetteva dalla Libera Repubblica della Maddalena, Val Susa, pianeta Terra.
Stralci dell’epoca potete sentirli nella sigla iniziale…
Ogni settimana approfondiamo avvenimenti di attualità sulla lotta e cerchiamo di socializzare
tutte le informazioni utili a chi si batte contro il treno veloce, in Valsusa e altrove.
Sul sito potete trovare un buon archivio, ordinato tramite tag
, con le registrazioni delle trasmissioni di questi ultimi anni…
Potete contattare la redazione al nostro numero 377 08624 41 attivo durante il programma.”
https://gancio.cisti.org/
radioblackout.org/shows/radionotav/

ORE 18.30 Piazza Castello, Torino
PRESIDIO CONTRO FEMMINICIDI E TRANSICIDI
“Solo nel 2021 sono 108 le donne e le persone trans uccise in Italia.
Si tratta di femminicidi: donne uccise da mariti, ex partner, familiari

Per donne, intendiamo tutte noi: donne cis e donne trans.
A questi numeri si uniscono, infatti, i numeri delle troppe persone trans uccise in tutto il mondo, di cui ben il 96% donne trans, di cui più della metà migranti, di cui più della metà sex workers.
La violenza ha molte forme: i femminicidi ed i transcidi sono solo la punta di una piramide alla base della quale ci sono molte violenze, spesso meno evidenti, ma tutte collegate in un unico sistema oppressivo.
Il 25 novembre saremo in piazza per tutte le lavoratrici che hanno perso il posto di lavoro o che sono costrette in condizioni di sfruttamento; saremo in piazza per quelle di noi che sono migranti e lottano contro la precarietà del permesso di soggiorno, per quelle tra noi che sono razzializzate, discriminate per il loro orientamento sessuale o la loro identità di genere; ci saremo per quelle tra noi che scelgono di essere sex workers e per quelle di noi che non l’hanno scelto; ci saremo per tutti i nostri corpi, invisibili o patologizzati perché non conformi, contro un sistema sanitario che non ci riconosce e che ci carica di spese insostenibili…”
Evento di Free-k Pride, Sei trans?
https://www.facebook.com/events/421719719392587/

ARCI: GIORNATA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE
ORE 17.30
Arci Zeta, Piazza Dalla Chiesa, Chivasso
“PERCHÈ IL 25 NOVEMBRE – INCONTRO PER RIFLETTERE SULLE VARIE FORME DI VIOLENZA SULLE DONNE
https://www.arcitorino.it/media/uploads/allegati/3/25-novembre-arci-zeta-chivasso.pdf
ORE 19 Circolo Risorgimento, Via Giovanni Poggio 16, Torino
STELLA ACUTA NOTTURNA”
Presentazione del libro di Ilaria Fulle
https://www.arcitorino.it/notizie/1566/stella-acuta-notturna.html
ORE 20 Polski Kot, Via Massena, 19A, Torino
“KOBIETO! 1”
Incontro con Anna Zafesova
https://www.arcitorino.it/notizie/1568/kobieto-1-anna-zafesova.html
ORE 20.30 Amaranto, Via Mantova 20, Torino
“IO CI SONO – LABORATORIO CREATIVO DI CONSAPEVOLEZZA FEMMINILE”
https://www.facebook.com/events/203558548589862/
https://www.arcitorino.it/notizie/1601/25-novembre-giornata-contro-la-violenza-sulle-donne.html

ORE 18.30 al Presidio No Tav di San Didero
GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE
portando qualcosa di gustoso da condividere
“… Viviamo in un sistema dove lo sfruttamento delle risorse umane e naturali è la legge.
Dove è normale sovradeterminare con la forza chiunque si ribella e/o si organizza per non subire. Questo sistema produce uomini deboli ma violenti, inetti ma attivi, uomini che all’interno della famiglia esercitano quei ruoli di comando di cui, al contempo, sono schiavi.
Così tante donne muoiono, le/i figli soffrono e assorbono modelli violenti e dannosi (quando non vengono uccisi come ritorsione nei confronti della madre), mentre i processi di liberazione delle donne retrocedono.
Qui in Valsusa come donne ci sentiamo chiamate in causa nella denuncia popolare dei comportamenti molesti e ci attiviamo affinché nei nostri ambiti condivisi ci sia rispetto nel crescere insieme senza piramidi e patriarchi.
La violenza sulle donne ci riporta alla violenza che la terra della nostra valle subisce ogni giorno.
Arroganza, autoritarismo, ferocia… così leggiamo le barriere, il filo spinato, gli uomini e le donne armate con cui facciamo i conti stabilmente da decenni…
Ci teniamo a mandare fin da subito un abbraccio particolare alle nostre compagne/sorelle ristrette e perseguite dallo Stato perché donne libere e determinate.
Con Dana, Stella, Fabiola, Nicoletta, Maja, Eddi e le altre…
sentiamo sempre le vostre voci e i vostri cuori No Tav!!! Fomne contra ‘l Tav”
https://www.notav.info/agenda/25-11-giornata-internazionale-contro-la-violenza-sulle-donne/

ORE 19-22 Palais du travail, Villeurbanne (Lione)
“TROPPI CAMION, TRENI SUBITO”
Audizione pubblica sulla Lyon-Turin
con Daniel IBANEZ, economista delle procedure collettive e membro del gruppo di coordinamento degli oppositori di Lione-Torino, autore di due libri “Trafics en tous genres” e “Les réseaux déraillent – Lettre au Juge”.
“In un momento in cui le associazioni locali si appellano alla Commissione Deontologie Santé Environnement per far rispettare le riserve naturali d’acqua dell’Isère e della Savoia, e invocando gli articoli 2 e 5 della Carta dell’ambiente, si può eliminare 1 milione di camion senza costruire la Lione-Torino utilizzando le linee e i tunnel attuali?
Questo è ciò che ci proponiamo di esplorare con questa 1a Udienza che chiama altri.
Evento di Gabriel Amard
https://www.facebook.com/events/3051962095089115?ref=newsfeed

ORE 21 all’Edera squat, Via Pianezza 115, Torino
ASSEMBLEA NO TAV organizzata da NO TAV Torino e Cintura, aperta a tutti, per discutere le prossime iniziative a Torino e in Val Susa.
Come sempre l’odg verrà deciso all’inizio della riunione.

VENERDÌ 26 NOVEMBRE
GIORNATA DI MOBILITAZIONE PER LA CAMPAGNA INTERNAZIONALE “MAKE AMAZON PAY”
“Il S.I. Cobas nazionale ha deciso di scendere in campo per il “Black Friday” del prossimo 26 novembre, coordinandosi con oltre mille realtà sindacali in tutto il mondo (Germania, Francia, Stati Uniti, Giappone…) nell’ambito della campagna “make Amazon pay”.
L’obiettivo dichiarato è il modello di lavoro precario promosso dalla multinazionale Amazon e in via di estensione nel mercato del lavoro.
L’INIZIATIVA SI TRADURRÀ IN SCIOPERI E BLOCCHI SU TUTTI I SITI AMAZON IN ITALIA, COMPRESO QUELLO DI PIACENZA.
Lo sfruttamento diretto da Amazon crea un precedente per tutto il territorio italiano, ponendo le basi per la rovina di una intera generazione di lavoratori.
Gli effetti nefasti non si fermano infatti ai magazzini Amazon o ai siti dove operano i corrieri di Assoespressi, loro partner nel trasporto merci, ma arrivano a influenzare negativamente tutti i posti di lavoro, che a quei modelli contrattuali si adeguano.
Da marzo scorso, il S.I. Cobas ha stilato una piattaforma rivendicativa nazionale volta a tutelare tutti i facchini impiegati direttamente e tutti i corrieri operanti nelle numerose aziende federate ad Assoespressi, piattaforma nella quale si richiede l’adozione del corretto contratto nazionale, quello della logistica, che prevederebbe il rispetto dei sabati e delle domeniche a differenza di quello “commercio” attualmente in uso.
Non solo: a fronte dell’estremo sacrificio dei lavoratori, si richiedono ticket mensa, premi di produzione, investimenti nella sicurezza e soprattutto la fine del ricorso smodato ai contratti precari, oggi ampiamente al di fuori del tetto massimo del 25% previsto dalla legge.
Fondamentale anche la riduzione dei carichi di lavoro per i driver di Assoespressi e la riduzione di responsabilità in caso di danni e franchigie.
Tutte queste rivendicazioni risultano ad oggi bloccate dal ruolo complice svolto dai sindacati confederali…”
http://sicobas.org/2021/11/17/comunicato-il-s-i-cobas-aderisce-alla-campagna-internazionale-make-amazon-pay-il-26-11-giornata-di-mobilitazione-internazionale/

DALLE ORE 11 vicino alla casa di Emilio Scalzo, via Trattenero traversa sulla SS24, all’altezza di Via Monginevro 40, Bussoleno
CON EMILIO SEMPRE! PRESIDIO DI SOLIDARIETÀ
Da NOTAV Info:
… Ci ritroveremo sotto casa di Emilio a Bussoleno e insieme attenderemo la sentenza della Corte di Cassazione, in merito al ricorso portato avanti dai legali, legato alla richiesta di estradizione da parte della Francia.
Emilio si trova oggi agli arresti domiciliari da circa due mesi
e ha saputo restituirci una forza immensa, insegnandoci che di fronte alle ingiustizie l’unica cosa da fare è quella di non essere indifferenti, al contrario, bisogna mostrare generosità soprattutto verso i più deboli, agli ultimi, proprio come i migranti che ogni giorno rischiano la vita cercando di oltrepassare la frontiera con la Francia…
Emilio per il solo fatto di non essersi voltato dall’altra parte ora rischia l’estradizione in Francia, ma la solidarietà è uno dei punti di forza del Movimento No Tav e ci ha sempre permesso di superare anche le situazioni più complesse e per questo da venerdì 26 novembre saremo di nuovo in presidio sotto casa sua, per stargli vicino ogni momento, per non lasciarlo solo.
EMILIO LIBERO! LIBERTÀ PER I/LE NO TAV!”
https://www.notav.info/post/con-emilio-sempre-presidio-di-solidarieta-venerdi-26-11-alle-ore-11-bussoleno/

ORE 16 Campus Einaudi, Lungo Dora Siena 100, Torino, nel tendone in cortile
ASSEMBLEA FRIDAYS FOR FUTURE
“Abbiamo solo più 11 anni per spostare l’intera economia mondiale su energie sostenibili e rinnovabili, ridurre le emissioni al minimo e abbandonare la plastica… 11 anni sono pochi.
Noi siamo la prima generazione a sentire gli effetti del cambiamento climatico… Ma siamo anche l’ultima a poter fare qualcosa”
La fusione del permafrost sta rilasciando nell’aria enormi quantità di metano
(gas serra) che era trattenuto negli idrati di metano. Ciò causerà un ciclo vizioso che aumenterà ulteriormente ed esponenzialmente la temperatura globale…”
https://www.facebook.com/events/1167892460071000/l
https://www.facebook.com/F4Fturin/

SABATO 27 NOVEMBRE
ORE 10 presso Nuovo presidio NOTAV, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
MERCATO CONTADINO
https://www.notav.info/post/presidio-di-san-didero-appuntamenti-della-settimana/

ORE 14.00 Piazza della Repubblica, Roma (arriverà a Piazza San Giovanni)
MANIFESTAZIONE NAZIONALE NON UNA DI MENO
APPELLO DI LANCIO: SAREMO MAREA CONTRO LA VIOLENZA MASCHILE SULLE DONNE E DI GENERE
“Non Una di Meno è il grido della marea femminista e transfemminista che scenderà in piazza il 27 novembre per riprendersi le strade di Roma.
Dopo due anni di
pandemia non sta andando “tutto bene”.
L’emergenza e la crisi che ne è seguita si sono scaricate su di noi, e ora siamo strette tra un piano di ripresa e resilienza che non ci contempla e una polarizzazione del dibattito pubblico che ci cancella.
La deriva patriarcale, razzista e individualista attraversa il dibattito pubblico e attacca la solidarietà, la cura collettiva, l’accesso alla salute per tutte/i come priorità dell’agenda politica post pandemica.
Da inizio anno, in Italia, sono più di 90 i femminicidi, 3 i transcidi.
Il
piano triennale anti-violenza istituzionale è scaduto nel 2020 e non viene ancora rinnovato.
I fondi sono bloccati e della nuova bozza non si sa ancora nulla.
I centri antiviolenza non sono meri servizi, serve il pieno coinvolgimento nella definizione delle strategie di contrasto alla violenza, il riconoscimento dell’autonomia dei Centri antiviolenza femministi e i fondi per i percorsi di fuoriuscita e autonomia.
Il reddito di libertà per le donne che fuoriescono dalla violenza riassume una politica ipocrita: 400 euro al mese per 12 mesi che non possono garantire autonomia.
È una misura razzista perché inaccessibile per le donne migranti irregolari in Italia.
Inoltre, i fondi stanziati sono insufficienti perché su oltre 20.000 donne accolte nei CAV ne potrebbero beneficiare solo 625…”
https://nonunadimeno.wordpress.com/2021/11/15/27-novembre-2021non-una-di-meno-corteo-nazionale-a-roma/

VENERDÌ 26 NOVEMBRE in serata (orari e luogo esatti di ritrovo sono in via di definizione)
BUS DA TORINO PER MANIFESTAZIONE 27 NOVEMBRE A ROMA
Rientro al termine della manifestazione, con arrivo a Torino entro la mattina del 28/11.
Per prenotare un posto scrivi un messaggio a Federica +39 389 947 49 03 (sì whatsapp, no chiamate), specificando il tuo nome e la quota con cui vuoi contribuire.
Per salire sugli autobus, per ragioni dettate dalle compagnie e non da noi, sarà necessario mostrare il green pass.
https://facebook.com/events/s/bus-da-torino-per-manifestazio/3024278271172221/

ORE 16 Piazza Statuto, Torino
ASSEMBLEA SINDACALE SI COBAS DEI RIDERS JUST EAT
“Discuteremo insieme della piattaforma rivendicativa e delle prossime azioni da mettere in campo per sicurezza, salute, salario e dignità…
Avanti verso l’applicazione completa del contratto nazionale Ccnl Logistica, lo stop al lavoro in caso di condizioni meteorologiche proibitive con la garanzia del salario, una più efficiente organizzazione del lavoro, l’istituzione delle zone di lavoro, l’applicazione della clausola di precedenza e la fornitura dei mezzi da parte dell’azienda o l’incremento significativo dell’indennità kilometrica, i tamponi gratuiti per la sicurezza di tutti i lavoratori per difendere realmente la salute dei riders e altro”.
https://www.facebook.com/sicobas.torino/photos/a.874167386078986/2085625531599826/

ORE 17.30 Centro Sociale Boccardo, Via del Porto 16, San Mauro Torinese
“CREDO IN UN SOLO PADRE”
Proiezione del film di Luca Guardabascio.
Per la “GIORNATA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE”
https://www.arcitorino.it/notizie/1548/giornata-contro-la-violenza-sulle-donne-proiezione-di-credo-in-un-solo-padre.html

DOMENICA 28 NOVEMBRE
ORE 14 al Barocchio Squat in Strada del Barocchio 27, Grugliasco (Bus 17 17/ 55 56 66 44)
“IL BAROCCHIO NON CHIUDE
… La domenica pomeriggio, dalle 14 in poi, le porte saranno aperte al confronto, alle nuove proposte di attività, iniziative in città, alla condivisione degli spazi di autoproduzioni e laboratori (serigrafia, officina, falegnameria, palestra, forgia),
alla cura del luogo attraverso azioni di manutenzione della casa e dell’orto, o anche solo allo svago e ai momenti di convivialità, per praticare insieme la realtà libertaria”.
https://barocchio.squat.net/11/11/il-barocchio-non-chiude/?fbclid=IwAR0ml0bltfeiS5KyVpBWcNTa8uts-8LY0bi0uUcJ3-5OUhr8y1WeTyVgWlA

LUNEDÌ 29 NOVEMBRE
ORE 18 al Sereno Regis, Via Garibaldi 13, Torino
(in diretta streaming sul canale youtube serenoregistv)
“SUMUD, RESISTERE ALL’OPPRESSIONE”
Presentazione del libro della psichiatra palestinese Samah Jabr, edizioni Sensibili alle foglie.
Con l’autrice dialogheranno:
– Roberto Beneduce, antropologo e psichiatra dell’Università di Torino
– Amedeo Rossi, BDS Torino
In occasione della Giornata internazionale di solidarietà con il popolo palestinese.
Necessario il green pass e la prenotazione scrivendo a:
enzoferrara@serenoregis.org
https://serenoregis.org/evento/sumud-resistere-alloppressione/

MARTEDÌ 30 NOVEMBRE
ORE 12.30 Oval Lingotto, Via Matté Trucco 70, Torino
PRESIDIO ALL’OVAL LINGOTTO: VIA I MERCANTI D’ARMI DA TORINO!
Presidio davanti all’ingresso dell’Oval Lingotto nella giornata di inaugurazione dell’ottava edizione dell’Aerospace and Defence Meetings, fiera dell’industria aerospaziale bellica, che si terrà dal 30 novembre al 2 dicembre.
“La convention è riservata agli/alle addetti/i ai lavori: fabbriche del settore, governi e organizzazioni internazionali, esponenti delle forze armate e compagnie di contractor.
Alla scorsa edizione parteciparono 600 aziende, 1300 tra acquirenti e venditori e i rappresentanti di 30 governi. Il vero fulcro della convention sono gli incontri bilaterali per stringere accordi di cooperazione e vendita: nel 2019 ce ne furono oltre 7.500.
Settima nel mondo e quarta in Europa, con un giro d’affari di oltre 16.4 miliardi di euro, l’industria aerospaziale è un enorme business di morte.
In Piemonte ci sono: Leonardo, Avio Aero, Collins Aerospace, Thales Alenia Space, ALTEC.
Producono cacciabombardieri, missili balistici, sistemi di controllo satellitare, elicotteri da combattimento, droni armati per azioni a distanza.
Le truppe del Belpaese fanno la guerra in Niger, Libia, Golfo di Guinea, stretto di Ormuz, Iraq, nel Mediterraneo…
Le avventure neo-coloniali delle forze armate italiane costano un miliardo e 200 milioni di euro: 9.449 i/le militari impiegati/e. In Africa sono concentrate 18 delle 40 missioni tricolori.
Mandata in soffitta la retorica delle missioni umanitarie, ora il ministro Guerini mette direttamente in campo la “difesa degli interessi italiani”…
Evento di Senza Frontiere
https://www.facebook.com/events/2792296524394015?ref=newsfeed

ORE 13-16 Via 1°Maggio 10, Gerbole di Rivalta (TO)
PRESIDIO NO GREEN PASS LAVORATORI AVIO AERO
“Il Coordinamento lavoratori no green pass continua i presidi itineranti davanti ai luoghi di lavoro: contro discriminazione e sfruttamento, organizziamoci in tutti i luoghi di lavoro!…”
https://www.facebook.com/sicobas.torino/

ORE 18.30 al nuovo presidio NO TAV, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
APERICENA a cura dei Comitati No Tav Bassa Valle
ORE 20 MUSICA E INIZIATIVE VARIE
https://www.facebook.com/notav.info/photos/a.571035266264474/4599405886760705/

DA MERCOLEDÌ 1 A MERCOLEDÌ 8 DICEMBRE
SETTIMANA DI INIZIATIVE E DI LOTTA IN VAL SUSA
20 novembre 2021 NOTAV Info:
8 DICEMBRE DI LOTTA: IL MOVIMENTO NO TAV C’È E RILANCIA
Da molti anni ormai, l’8 dicembre, per il Movimento No Tav significa ricordo di quella grande giornata di Lotta e Resistenza e, allo stesso tempo, esempio vivido per continuare nella battaglia contro il Treno ad Alta Velocità Torino-Lione…
Davanti alla stanchezza e alla rabbia generalizzate l’unica risposta che viene data sono i divieti, da parte nostra invece non ci arrendiamo, anzi rilanciamo consapevoli di chi siano le responsabilità…
L’invito che anche quest’anno vogliamo fare
a tutti i/le No Tav è quello di raggiungere la Valle di Susa.
Per tutte e tutti quelli che si battono contro le ingiustizie, contro il ricatto tra salute e lavoro, contro le devastazioni ambientali.
Dopo un G20 di Roma vergognoso e vuoto, dopo una coop 26 di Glasgow all’insegna delle chiacchiere e dei falsi impegni
è l’ora della lotta.
A maggior ragione perché, nonostante ormai sia evidente che occorra prendere serie contromisure rispetto al cambiamento climatico e per la tutela dei territori, la costruzione del TAV in Val di Susa torna ad essere una priorità per l’agenda politica della nuova amministrazione torinese che ha deciso di rientrare nell’Osservatorio Tav.
Come se non bastasse, il governo ha deciso di estendere le aree di interesse strategico del TAV con l’obiettivo di velocizzarne i lavori, una mossa in attacco che avrà come unico risultato quello di estendere la militarizzazione all’intera valle…”
https://www.notav.info/post/8-dicembre-di-lotta-il-movimento-no-tav-ce-e-rilancia/

PROGRAMMA
MERCOLEDÌ 1 DICEMBRE
ORE 21 al Palanotav di Bussoleno: ASSEMBLEA POPOLARE

VENERDÌ 3 DICEMBRE
ORE 18 ai cancelli della centrale di Chiomonte: APERICENA NO TAV
ORE 21
presso centro sociale di Villardora:
“TORINO-LYON, ELDORADO O POZZO SENZA FONDO?”
Presentazione del libro di Oscar Margaira

SABATO 4 E DOMENICA 5 DICEMBRE
WEEKEND AL PRESIDIO PERMANENTE DEI MULINI

MARTEDÌ 7 DICEMBRE
ORE 19 al presidio di San Didero: APERICENA NO TAV

MERCOLEDÌ 8 DICEMBRE
ORE13 MARCIA POPOLARE BORGONE-SAN DIDERO
https://www.notav.info/post/8-dicembre-no-tav-il-programma/

SABATO 4 DICEMBRE
NO DRAGHI DAY – GIORNATA NAZIONALE DI PROTESTA
APPELLO DEL SINDACALISMO DI BASE E CONFLITTUALE
– CORTEI REGIONALI NELLE PRINCIPALI CITTÀ:
La libertà di manifestare è un diritto democratico non negoziabile
“La Legge di Bilancio prodotta dal governo Draghi conferma il nuovo e pesante attacco alle condizioni di vita dei settori sociali più deboli del paese mentre stanzia ulteriori risorse per le grandi imprese e le rendite finanziarie.
Si conferma la linea politica dell’aumento delle disuguaglianze, anziché invertire rotta…
Il riuscito sciopero generale dell’11 ottobre, promosso da tutto il sindacalismo conflittuale e di base, con la sua piattaforma di lotta ha individuato con precisione i temi sui quali proseguire la mobilitazione.
– No ai licenziamenti e alle privatizzazioni.
– Lotta per il salario e il reddito garantito.
– Cancellazione della Legge Fornero, contrasto al carovita e ai diktat dell’Unione Europea.
– Rinnovi contrattuali e lotta alla precarietà per la piena occupazione.
– Forti investimenti per scuola, sanità, trasporti e previdenza pubblica, contro le spese militari e le missioni all’estero, a favore di una necessaria spesa sociale.
– Per un fisco equo che aggredisca le rendite e riduca le disuguaglianze sociali…

Adl Cobas, Clap, Cobas Confederazione, Cobas Sardegna, Cub, Fuori Mercato, Orsa, Sgb, Sial Cobas, Unicobas, Usb, Usi-Cit
https://www.usb.it/leggi-notizia/il-4-dicembre-no-draghi-day-giornata-nazionale-di-protesta-del-sindacalismo-di-base-e-conflittuale-1610.html

ALTRE INIZIATIVE SU:
https://gancio.cisti.org/
https://radioblackout.org/eventi/
https://www.facebook.com/radioblackout105250fm/

EVENTI CSA GABRIO:
https://gabrio.noblogs.org/
https://www.facebook.com/pg/csoa.gabrio/events/?ref=page_internal

EVENTI MANITUANA Laboratorio Culturale Autogestito:
https://www.facebook.com/ManituanaTorino/