Conferenza stampa alla Camera martedì 11 febbraio

TTIP – CUNIAL, GIANNONE, BENEDETTI (MISTO): “L’Italia dica no al nuovo TTIP: il Governo non svenda sicurezza e sovranità alimentare a Trump”.

Il governo USA ha chiesto all’Unione Europea di: ❶ indebolire le norme sanitarie e fitosanitarie, nonché i limiti massimi consentiti di residui di pesticidi e altre sostanze chimiche nel cibo; ❷ cambiare la legislazione europea sugli OGM per il commercio di alimenti geneticamente manipolati, soprattutto se prodotti con le nuove tecniche di creazione varietale;
promuovere la collaborazione in ricerca e innovazione sulle NBT, le New Breeding Techniques su cui si è già espressa la Corte di Giustizia Europea con una sentenza che obbliga queste nuove tecnologie a sottostare alle normative vigenti in tema di organismi geneticamente modificati.
L’amministrazione americana ci sta chiedendo di svendere la nostra sovranità e sicurezza alimentare e di rinunciare al nostro prezioso principio di precauzione che antepone gli interessi dei cittadini a quelli delle corporation.

Le parlamentari Sara Cunial, Veronica Giannone e Silvia Benedetti (gruppo misto), insieme ai colleghi Cecconi, Vizzini, Aprile, De Toma, Rachele Silvestri, Cappellani, Frate, Rospi e Fioramonti hanno chiesto al Governo di schierarsi contro questo ennesimo attacco al Bene Comune, alla Terra, al lavoro e alla dignità di un intero popolo.

Qui il comunicato stampa della rete Stop Ttip Italia —>
https://stop-ttip-italia.net/

Qui l’interrogazione al Governo —> https://bit.ly/39fi80L

 

PRINCIPIO DI PRECAUZIONE vs. SOLIDA SCIENZA
Rossana Becarelli, medico, antropologa, è direttrice sanitaria dell’ospedale torinese San Giovanni Vecchio, il piú antico ospedale oncologico di Torino. In questo intervento del 2016, al Campeggio Resistente di Valloriate sul TTIP, illustra la differenza fra i princìpi di “precauzione” (Europa) e “solida scienza” (USA). La questione si ripropone oggi. Il video si apre dal canale youtube di The Andromeda Project.

 

Per Trump gli europei "Devono, devono, non hanno scelta". Sicuro, Donnie?