Si deve essere fieri dei mega-progetti?

TAV CHI SÌ
Navigare in un mare di debito (larvato)

Questo clip è una introduzione alle questioni e ai dati delle grandi opere dagli anni ’90 a oggi, cioè dall’invenzione dei Partenariati Pubblico-Privati (PPP) che realizzano e gestiscono le opere nel contesto di project financing, sempre più diffuso nella spesa pubblica. Pur defraudati della dovuta conoscenza, molti cercano di frenare i mega-progetti in nome dell’ambiente, della democrazia e del risparmio. Sbagliano?

Acquistando l’ebook TAV CHI SÌ
– potrai navigare (senza sovrapprezzi) i contenuti online e scaricare le nuove edizioni sino alla conclusione dell’inchiesta;
– potrai inviare Suggerimenti per lo sviluppo dell’indagine;
– potrai scaricare anche l’ebook NOI NO FORZATI FOSSILI e partecipare allo sviluppo online dell’investigazione sui mega-progetti energetici, che replicano l’ingegneria normativa e finanziaria – dal TAV al TAP.

TAV CHI SÌ: Sorveglianza Civile sullo Spreco di Suolo e Risorse

Ricostruiamo insieme storie di leggi, impatti ambientali e costi economici, in una indagine che interessa 60 milioni di italiani e si sviluppa su più anni.
Un’inchiesta che parte dai treni ma arriva su salute – ambiente – rischi – risparmi. E potere.
Un’impresa editoriale libera e responsabile, con un solo sponsor: il Lettore.

L’investigazione partecipata sulle “grandi opere”

larghe intese

Le infrastrutture sono cruciali per l’economia e l’ambiente, per il risparmio e la democrazia. Nel bene come nel male, esse dipendono dalla politica, una politica che i media riassumono con superficialità, per lo più dopo che le decisioni sono prese. È la politica delle cosiddette grandi opere, da un trentennio in mano a un ristretto gruppo di decisori che rischia di bruciare definitivamente il bilancio del paese, in spregio ai beni pubblici, all’ambiente e ai più elementari princìpi di partecipazione democratica.
È illusorio pensare di conoscere il destino dei nostri risparmi e dei nostri sacrifici senza considerare come la “finanza di progetto“, attraverso i “partenariati pubblico-privati“, abbia concepito le grandi opere di cui l’Italia dovrebbe essere fiera. Ben pochi conoscono in che modo sono state eseguite, da chi e con quali soldi sono state finanziate, in capo a chi è stato posto il rischio, quando e da chi ne saranno pagati i debiti.
Per i promotori vale in primo luogo l’urgenza, tanto che i progetti più grandi e impattanti seguono vie semplificate e procedure rapide. Gli oppositori ai mega-progetti invece denunciano che nessi oscuri, debiti nascosti, reti distruttive di politica malata ne condizionano la realizzazione e pongono una seria ipoteca sul destino futuro del territorio e del risparmio.

TAV CHI SÌ è un lavoro sperimentale, sotto forma di ebook collegato a un web-documentario in sviluppo continuo. Si propone di ricostruire le decisioni sulla rete ferroviaria nazionale ad alta velocità, la maggiore infrastruttura italiana. Nostri obiettivi in questa fatica sono stati: incoraggiare una scuola di cultura politica viva, dare un contributo alla verità storica e alla concretezza progettuale della disobbedienza costruttiva.

La conoscenza accurata e indipendente è preziosa: può rimediare errori e dare nuovi indirizzi attraverso la critica di obsoleti paradigmi. Dopo un lavoro di quattro anni, possiamo oggi offrire uno strumento di efficace ripresa cognitiva, il seme di una rete sociale alternativa:

– Una dettagliata cronologia collega mezzo migliaio di schede fattuali (testi e video) per coprire un trentennio di politica e finanza, media, sentenze

– Una struttura tematica ricompone i contenuti in dieci aree monografiche facilitando la ricerca essenziale

– I personaggi del SÌ aprono la via alla ricerca sul loro operato

– Le lezioni di Ivan Cicconi, Claudio Giorno, Francesco Paola (anche in conversazione con Ferdinando Imposimato), Andrea De Benedetti aiutano a interpretare i dati dell’investigazione

– I collegamenti presenti ubiquamente connettono sia i contenuti interni sia centinaia di siti web, fonti giornalistiche, documenti ufficiali

– Le schede per i Suggerimenti dei Lettori sono presenti ubiquamente anch’esse e permettono di proporre nuovi materiali, audio-video e testuali, per incrementare lo sviluppo dell’indagine.

PRENDI PARTE!

È un’inchiesta partecipativa che s’interroga, va al fondo dei problemi, cerca di fornire anticorpi e risposte.
È un’indagine di sorveglianza civica sulle decisioni che sono state e verranno prese, ma anche sui trent’anni di gestione del potere dopo Tangentopoli.
Con letture interpretative plurali, in evoluzione, con nitidezza e rigore, entra in un’esperienza avvincente senza shock – e scoprirai che i grandi temi della cosa pubblica non ti saranno mai più sottratti.

Usciamo consapevolmente dai modelli dannosi, rilanciamo democrazia ed economia che vanno avanti o arretrano insieme.

Gli autori delle letture online:
Ivan Cicconi – Claudio Giorno – Francesco Paola – Andrea De Benedetti

Coperta.TAVCHISI.Retro.aggiornata

come si naviga TAV CHI SÌ online?

L’ebook ha 539 pagine più indici, puoi stamparlo (formato A5) o consultarlo a schermo per usare le funzioni di ricerca rapida e i collegamenti.

I contenuti online abbinati (senza costo aggiuntivo) all’ebook sono ricchi d’informazione, interazioni, possibilità partecipative per il Lettore.

Vuoi averne un assaggio?

Hai già acquistato?