APPELLO AL PARLAMENTO EUROPEO E ANCHE AI TORINESI DI BUONA FEDE

Un crimine climatico recidivato: è questo il Green New Deal di Von der Leyen, Gentiloni & C?

Forte impatto ambientale,
operazioni climalteranti
a bassa intensità di impiego
e alta intensità di capitale.
In sfregio alle popolazioni.

Claudio Papalia, in commento alla documentazione di PresidioEuropa.net

La Commissione Europea poteva, doveva, chiudere il rubinetto dei soldi per il tunnel alla base delle Alpi, e con questo aiutare a salvare aria, acqua, clima e democrazia. Il finanziamento scaduto è invece stato prorogato, a dispetto del buon senso e della consapevolezza ormai generale che alterare ecosistemi già fragili non è sviluppo ma rovina per il genere umano.

PresidioEuropa.net rivolge al Parlamento europeo un accorato appello affinché si metta di traverso per fermare la folle corsa della Commissione verso il disastro. Il PresidioEuropa fornisce, come di consueto, una selezione di documenti che in qualsiasi democrazia degna di questo nome dovrebbero essere la base per dichiarare uno stato di emergenza e una moratoria sui mega-progetti di cui il tunnel Torino-Lione fa parte.

Trancemedia.eu fa proprio l’appello del PresidioEuropa e lo reindirizza ai democratici torinesi. Per curare una pluridecennale sordità, la documentazione No Tav dovrebbe essere il primo oggetto di studio anche per le cosiddette Assemblee Popolari che si tengono online a Torino, si direbbe con la regia PD. Trancemedia.eu ha avuto la ventura di partecipare a una, il 22 aprile scorso,  coordinata da Roberto Mezzalama, ove figuravano sedicenti rappresentanti del movimento Extinction Rebellion e dei comitati Torino Respira, Bike Pride. Diametralmente al contrario di quanto discusso in quella sede, i modelli “di sviluppo” e la macroeconomia gravano sull’ambiente ben più dei comportamenti individuali; mentre questi si possono cambiare (il lockdown lo dimostra), quelli restano totem intoccabili e ci sprofondano nel debito, nella servitù, nello spreco, nel rischio vitale. Pur tardivamente, tuttavia, le persone di buona fede possono cominciare a documentarsi con rigore consultando, invece degli editoriali del regime Stampubblica-Sole-Corriere, il sito PresidioEuropa.net, che apre in nuova scheda da qui.

L’omertà progressista deve finire. Come in ogni momento cruciale di lotta a sordide intese, è necessario far emergere dei “pentiti”: persone che con il loro ravvedimento pubblico permettano di smontare le reti di complicità criminale e si guadagnino una vera credibilità nel mondo diverso che deve nascere dalla lotta al Covid-19 e dalla rimozione delle sue cause.

 

P E N T I T E V I !   s a l t e l l a t e   d a l l a   p a r t e   d e l l a   r a g i o n e !

 

 

28 aprile 2020