I rifiuti (NON) riciclati portano soldi a Iren e veleni nell’aria di Torino

Torino, 27 febbraio 2018. Durante la campagna elettorale, questo incontro è stato l’unico in cui si siano discussi gli impatti ambientali del bruciatore di rifiuti del Gerbido di Torino, chiamato in neolingua neoliberista: Termovalorizzatore. La discussione ha luogo, non casualmente, al parco Rignon, nel cuore del popoloso quartiere posto sottovento e dunque obbligato a ricevere in prima istanza i fumi del costoso impianto.
Continuiamo con questo filmato la copertura del tema “Debito a Torino”. E inquinamenti, deficit democratico, privatizzazione delle funzioni pubbliche.
Intervengono qui, nell’ordine: Bruno Paterlini, Torino in comune – circoscrizione 2; Rosella Satalino, Potere al popolo; Juri Bossuto, Torino in comune – consigliere circoscrizione 2; Maurizio Pagliassotti, giornalista de Il manifesto; Claudio Cavallari, ambientalista, saggista.
L’ascolto risulterà interessante non solo per i torinesi, ma per gli abitanti dei numerosi territori in cui sono previsti impianti analoghi.
Trancemedia.eu intende pubblicare in autunno un webdocumentario che conterrà diverse voci e permetterà al Lettore di consultare una ricca documentazione scritta sugli impatti ambientali, finanziari e gestionali delle multiutility neoliberiste. Nell’edizione ebook + webdoc questi contributi di conoscenza risulteranno agevolmente consultabili e saranno collegati con ipertesti. Il Lettore potrà inviare suggerimenti online per l’ulteriore sviluppo della sorveglianza civica.
A presto!

6 agosto 2018