Moni Ovadia augura buon compleanno a Nicoletta Dosio in carcere; Elio Germano racconta gli eccessi di polizia impuniti in ValSusa

Qualche video cui collegarsi per dare ossigeno alle sinapsi,
perplesse dalla somma di repressione e stato di eccezione

In pieno stato di eccezione per Covid-19, giorni fa Nicoletta Dosio ha compiuto gli anni in carcere. È ben noto quanto diventano pericolose le prigioni in periodi epidemici, quanto Covid sia minaccioso per anziani indeboliti da chirurgie recenti (lei è stata operata da poco con i piantoni sulla porta). Ma Nicoletta è imperdonabile: ha fatto passare gratis qualche macchina in autostrada! Si sa: nelle ipersicure autostrade italiane tutti rispettano la legge.

Potete leggere qui la lettera che Nicoletta Dosio ha inviato dalla prigione al convegno del Controsservatorio Valsusa, il 15 febbraio 2020 a Bussoleno (To)
Valsusa: Laboratorio di nuove politiche repressive. 
Nicoletta, Luca e gli altri. Che fare?
I video-interventi del convegno sono visibili dal sito del Controsservatorio Valsusa.


Dichiarazione in aula di Nicoletta sulla precedente
“evasione” (2016), il video si apre in nuova scheda dal canale youtube del suo editore, Fanpage.it

Nicoletta Dosio, attivista, ex insegnante di greco e latino, 74enne, è stata arrestata il 30 dicembre 2019. Oggi, 2 marzo 2020, è il suo 63° giorno dietro le sbarre per aver alzato quelle del casello autostradale di Avigliana nel corso di un pacifico presidio il 3 marzo 2012 mentre Luca Abbà lottava tra la vita e la morte.

8 dicembre 2018, Nicoletta Dosio parla a Torino, in Piazza Castello gremita da 70.000 persone,
il video si apre in nuova scheda dal canale youtube di Trancemedia.eu

 

 


S
empre più attuale il film ARCHIVIATO, l’obbligatorietà dell’azione penale in ValSusa,
di Carlo Amblino (2018) – 38min

 

La voce di Elio Germano (spontaneamente offerta dall’attore a questa produzione indipendente) narra la clemenza sistematica della giustizia verso le “sbavature” delle forze dell’ordine in Valsusa, mentre quello che appare come un corridoio ‘preferenziale’ alla Procura di Torino istruisce processi solo verso chi si oppone al tunnel di base perché inutile, climalterante,  idrovoro e neo-mafioso. Fatti alla mano, ARCHIVIATO rivela i molteplici risvolti giudiziari legati alla lotta popolare valsusina. Il film si apre in nuova scheda dal canale youtube NoTav.info

 

Italo Di Sabato – Osservatorio Repressione (IT)
Il restringimento degli spazi per i movimenti ambientalisti italiani (2018)

 

 

2 marzo 2020